News da viterbonews24.it

Abbonamento a feed News da viterbonews24.it News da viterbonews24.it
Quotidiano online di Viterbo
Aggiornato: 2 ore 49 min fa

''Vittoria che pesa tanto oro quanto vale'

8 ore 50 min fa
2018-01-20

CARRARA – La vittoria fa bene alla Viterbese ed il suo mister, Stefano Sottili, applaude i suoi per il successo di misura, stentato, ma importantissimo al tempo stesso. 'E' stata una vittoria che pesa tanto oro quanto vale – spiega il tecnico dei cimini – anche se va detto che, per occasioni create e concesse, sta stretta a loro. Sofferenza? Sapevamo che dovevamo soffrire, eravamo rimaneggiati, però i ragazzi hanno sempre avuto lo spirito giusto'.

Iannarilli tra i protagonisti. 'Ci hanno detto bene gli episodi. Il portiere? Sta in porta per parare. A volte è uscito dal campo con la maglietta pulita, contro la Carrarese si è guadagnato la pagnotta'. Elogia la Carrarese. 'E' una vittoria che pesa perché loro sono una squadra difficilissima da affrontare, avevano sempre segnato in casa ed hanno avuto le loro buone occasioni per pareggiare'.

Viterbese fortunata. 'Devo dire che l'unico appunto che posso fare ai miei è quello di non aver saputo gestire meglio la sfuriata della Carrarese dopo il gol e non aver chiuso la partita quando abbiamo avuto la possibilità per farlo'. I cimini sono un gruppo unito, coeso. Sottili continua. 'Siamo un gruppo che lotta, ha voglia, spirito di sacrificio, certo qualche lacuna c'è ancora, soprattutto nella gestione della palla e nella costruzione del gioco ma abbiamo spesso sopperito a quello con la voglia di correre e di lottare. La serie C è questa, chi vuole vedere altro (intende dire 'spettacolo' ndc) deve guardare il Manchester City'. I nuovi? 'Sono andati bene. Uno non sapeva nemmeno i nomi dei compagni. Spirito ed atteggiamento sono quelli giusti. Di tutti, da chi era in panchina a chi è subentrato a chi era in campo. Tutti insieme hanno superato la sofferenza della gara'.

Qualche assenza di troppo. 'Erano fuori Jefferson (problemi ad un polpaccio), Tortori (fastidio sul flessore) Cenciarelli (bronchite e febbre). 'Questi sono giocatori importanti nell'economia della gara, come cambi possono dare qualcosa in più'. Ora c'è il Pisa. 'Abbiamo nove giorni per preparare questo incontro con il Pisa'. Dieci risultati utili? 'Sinceramente non me li aspettavo'.

Sull'altro fronte mister Baldini è un signore: 'Non è la prima volta che facciamo buone prestazioni e perdiamo. Contro la Viterbese abbiamo giocato una buona gara, loro hanno fatto quello che dovevano fare, si sono difesi con ordine. Dobbiamo fare solo i complimenti all'avversario che ha vinto. L'occasione di Tavano? Inutile recriminare su degli episodi. Abbiamo fatto la partita, ce l'abbiamo messa tutta, il risultato non è quello che ci aspettavamo, dobbiamo guardare in faccia la realtà'.

Categorie: RSS Tuscia

''C'è ancora chi crede in Zingaretti, uno pagato da Buzzi e Mafia Capitale?''

8 ore 50 min fa
2018-01-20

CIVITA CASTELLANA - Alessandro Di Battista torna a casa. L'onorevole, uno dei volti più noti del Movimento 5 Stelle, è tornato ieri sera a Civita Castellana, paese di origine della sua famiglia, nelle vesti di alfiere per la candidata alla presidenza della Regione Lazio Roberta Lombardi. La coppia pentastellata, che sarà impegnata per tutto il fine settimana in un minitour elettorale nella Tuscia, è salita verso le 19 sul palco allestito in piazza Matteotti dove è stata accolta da un bagno di militanti e curiosi.

Insieme a loro gli onorevoli Stefano Vignaroli, vice presidente della commissione ecomafie e Ivan Della Valle; la consigliera regionale del Lazio Silvia Blasi; Fabio Massimo Castaldo, vice presidente del parlamento europeo e Maurizio Selli, consigliere comunale di Civita Castellana.

''Qualcuno conosce mio papà, qualcuno mi ha visto da ragazzetto...'' esordice Alessandro Di Battista salutando la piazza civitonica. ''Sono 5 anni che combattiamo come leoni in quella vasca di squali che è il Parlamento. Abbiamo tutti contro: dai grandi partiti politici che hanno sventrato il Paese ai sistemi di informazione come Mediaset di Berlusconi e L'Espresso di De Benedetti. Siamo onorati di essere nemici di questi soggetti miserabili''.

''Come sapete ho deciso di non ricandidarmi - spiega - ma credo fermamente in Roberta Lombardi, una persona eccezionale, un esempio per me, ha lottato contro tutto e tutti e ha le capacità per governare questa Regione. È una grande donna, ha un grandissimo coraggio, è una persona autonoma e sta girando il Lazio con il camper, parlando con chiunque con grandissima umiltà''.

Spazio poi al programma elettorale. ''Noi vogliamo aumentare la pensione minima fino a 780 euro e vogliamo creare una banca pubblica di investimento per dare denaro alle piccole e medie imprese. Abbiamo fatto quello che abbiamo potuto con il microcredito, tagliandoci gli stipendi, mentre gente come la Meloni - lancia la stoccata alla rivale di Fdi - ha votato la Fornero''. E mette il carico da novanta contro il nemico numero uno, il presidente uscente della Regione Nicola Zingaretti, dato dai sondaggi come favorito per un secondo mandato alla Pisana. ''Ma veramente c'è ancora chi crede in Zingaretti? Uno che ha preso soldi da Buzzi e da Mafia Capitale? Uno del sistema? Perché vedere il sistema funziona così, a questi gli pagano le campagne elettorali e poi gli dettano le leggi. E vi domandate perché la sanità pubblica è a pezzi? I ras delle cliniche private scrivono a questi signori il programma elettorale''.

Passa la parola a Roberta Lombardi, la candidata del Movimento 5 Stelle alla presidenza del Lazio. ''Oggi ho preso pioggia e freddo, ho visto una provincia bellissima a Viterbo e ho incontrato persone che hanno voglia di riscatto, di idee e soluzioni, quelle che il M5S ha per governare la Regione Lazio. Queste persone che hanno governato finora - prosegue la Lombardi - sono il passato, noi dobbiamo parlare di futuro, noi abbiamo una serie di proposte che non sono le solite promesse elettorali ma impegni. Noi vogliamo una sanità accessibile a tutti che il Pd, Zingaretti e il centrodestra hanno distrutto. È inaccettabile - sottolinea - che ci siano cittadini che rinunciano a curarsi o che debbano fare 40 km di strada per andare al pronto soccorso''.

''Tra i vertici delle Asl che ho visitato in passato e in queste settimane - racconta - ho trovato e sto trovando molti lecchini del potere e del politico di turno. Non mi sorprende, lo sapevo già, ci sono persone interessate a preservare il loro sistema di poltrone invece che a migliorare la sanità pubblica. Noi vogliamo la sanità per il cittadino, il primo punto - conclude la Lombardi - sarà l'abbattimento delle liste di attesa''. Terminato il comizio, la grande carovana a 5 stelle si è spostata al ristorante da ''Erminio alla Ghiacciaia'' per la cena di autofinanziamento con tutti i militanti e i simpatizzanti della zona. Stamani si riparte in direzione della costa: prossime tappe Tuscania e Tarquinia.

Categorie: RSS Tuscia

Una matura Viterbese ha ragione (1-0) di una generosa Carrarese

8 ore 50 min fa
2018-01-19

CARRARESE (4-2-3-1): Lagomarsini; Tentoni, Benedini, Ricci, Possenti (5' pt Agyei); Cardoselli, Rosaia; Vassallo (40' st Piscopo), Bentivegna (12' st Biasci), Tavano; Coralli. A disp. Borra, Andrei, Benedetti, Cazè, Cais, Foresta, Marchionni, Mele. All. Baldini.
VITERBESE (4-3-3): Iannarilli; Celiento, Sini, Rinaldi, De Vito; Baldassin, Di Paolantonio, Benedetti (30' st Zenuni); Vandeputte (34' st Sané), De Sousa (45' st Checchin), Bismark (1' st Peverelli). A disp. Pini, Micheli, Mendez, Mbaye. All. Sottili.

ARBITRO: Massimi di Termoli

MARCATORI: 33' pt Baldassin

NOTE: Un minuto di raccoglimento per ricordare un tifoso storico della Carrarese, recentemente scomparso . Spettatori 2000 circa. Ammoniti: Tentoni, Cardoselli, Celiento, De Vito, Benedetti, Coralli. Angoli 6-1. Recupero pt 1', st 5'

CARRARA – Attenzione a questa Viterbese. Concreta, affidabile, con una difesa di ferro, imperniata su un Rinaldi eccelso ed un Sini superbo. Celiento e De Vito fanno il loro, il centrocampo fa filtro, l'attacco è sempre vivo e mobile e così, allo stadio dei Marmi, esce il 2 in schedina. Vincono gli ospiti che segnano ed hanno la fortuna di non subire il gol in quei dieci minuti in cui la Carrarese schiuma rabbia. Nella ripresa gli apuani esauriscono presto la loro spinta, la Viterbese controlla senza forzare i tempi.

Solito 4-2-3-1 per la Carrarese, con quattro punte più o meno effettive. La Viterbese risponde con un 4-3-3 e l'ingresso, dal 1', di Rinaldi e De Vito in difesa, Benedetti a centrocampo e De Sousa in attacco. Si parte. Nemmeno il tempo di annotare gli schieramenti tattici che Possenti si infortuna al setto nasale. Cambio, entra Agyei che si sistema a centrocampo con Rosaia che finisce subito sulla fascia destra. La Carrarese parte in quarta, Coralli costringe Iannarilli a volare (9') per deviare il primo tiro verso la porta cimina. I toscani cercano il fraseggio palla a terra con inserimenti dei fantasisti, Bentivegna, a questo proposito, è uno dei più attivi. Occasioni importanti non ce ne sono anche se sono gli apuani a menare le danze. Dopo la mezz'ora fuochi d'artificio. Coralli non sfrutta un assist di Tavano, Iannarilli abbranca. Al 34' il gol ospite. Schema su punizione per Rinaldi sul secondo palo, tocco volante per il tiro di Baldassin che, nonostante fosse braccato da dietro da Ricci, riesce ugualmente a mandare la palla sotto la traversa. La Carrarese schiuma rabbia. Al 37' una girata di Coralli finisce alta di pochissimo dopo una volata a sinistra di Bentivegna. Tre minuti e si replica. Tentoni, sempre da sinistra, manda la palla in mezzo ma Bentivegna non è preciso e la palla finisce sul fondo. Clamorosa, poi, la chance del 42' quando Coralli sorprende Rinaldi e si invola verso la porta di Iannarilli. Al momento del tiro, però, il bomber vede Tavano libero che, mentre la difesa della Viterbese torna precipitosamente, scivola al momento del tiro e centra in pieno Iannarilli che abbranca in presa a terra.

Peverelli sostituisce Bismark nella ripresa, si sistema largo a destra con De Sousa centrale e Vandeputte a sinistra. La Carrarese stringe gli avversari nella propria metà campo ma non riesce a sfondare l'attenta difesa cimina impostata sulla coppia Sini-Rinaldi. Un colpo di testa di Peverelli non solletica Lagomarsini. Biasci entra e fa volare subito Iannarilli che salva anche al 19' su un colpo di testa di Vassallo. De Sousa è sempre pronto a pungere, gli apuani non riescono ad innescare le loro punte, Baldassin e Sanè (36') costringono i toscani a salvarsi in extremis con un break. Nel finale Biasci tenta il colpaccio (46'), Rinaldi tocca e Iannarilli vola e con la mano va a deviare la palla destinata nell'angolino.

Categorie: RSS Tuscia

Rifiuti, nel mirino dell'inchiesta le proroghe dell'appalto scaduto

8 ore 50 min fa
2018-01-20

MOLTALTO DI CASTRO – E’ incentrata intorno alle proroghe dell’appalto per la gestione e lo smaltimento dei rifiuti la grana giudiziaria in cui è incappato il sindaco di Montalto Sergio Caci, l’assessore ai lavori pubblici Giovanni Corona e due funzionari sono stati raggiunti da avviso di garanzia. Il contratto, aggiudicato da una ditta di Cuneo nel 2010 sarebbe scaduto due anni fa. Il fatto di non aver pubblicato per tempo il nuovo bando di gara, su cui starebbero lavorando gli uffici, avrebbe fatto scattare l’esposto da cui è partita l’inchiesta. L’appalto alla società, che tuttora detiene il servizio, fu siglato sotto l’amministrazione di Salvatore Carai, protratto sotto la giunta Caci (la durata era di 5 anni) che, in attesa di bandire la nuova gara d’appalto e per non sospendere il servizio, l’avrebbe protratto.

Per chiarire i termini della vicenda mercoledì i carabinieri di Pescia Romana hanno acquisito una mole di documentazione che ora passerà al vaglio della procura di Civitavecchia titolare dell’inchiesta. Il sindaco dal canto suo si è detto “a disposizione della magistratura”.

“Non andrò nei particolari, in quanto non voglio inficiare l'attività investigativa della procura – ha detto sempre ieri il Sergio Caci - ma leggendo quanto ci viene contestato, sarà necessario non solo mettere a disposizione della procura stessa tutta la documentazione prodotta in questi anni, ma mostrare che il lavoro svolto va nella direzione giusta che garantirà una gara trasparente”.

Ha respinto invece al mittente le insinuazioni di chi vede nell’inchiesta una strumentalizzazione politica. “Per quanto riguarda il tempismo delle accuse e delle perquisizioni presso gli uffici comunali - ha detto Caci - che molti intravedono come ostacolo da porre innanzi ad una possibile candidatura del sottoscritto alle prossime elezioni politiche (notizia comparsa sui giornali), rispondo dicendo che non ci credo”.

Categorie: RSS Tuscia

Adamo Dionisi passa la notte in ospedale,''Provato fisicamente e psicologicamente''

8 ore 50 min fa
2018-01-20

VITERBO – Sarebbe molto provato fisicamente e psicologicamente. Una situazione precaria che la notte scorsa lo avrebbe costretto a recarsi al pronto soccorso del Nuovo Regina Margherita a Roma. Nessun ricovero, però, per l’attore Adamo Dionisi, che contrariamente al parere dei medici avrebbe deciso, dopo una serie di controlli, di tornare a casa con una diagnosi che parlerebbe di ''patologie pregresse e debilitazione fisica e mentale''.

Un referto e salta così la prima udienza del processo per direttissima a carico dell’attore 53enne, salito agli onori di cronaca dopo una notte brava trascorsa in un famoso hotel termale della provincia.

Lo Zingaro della fortunatissima serie tv Suburra deve rispondere di lesioni, minacce, danneggiamento e di oltraggio a pubblico ufficiale dopo l’arresto dello scorso 7 dicembre: una nottata trascorsa a brindare a champagne, fino a perdere ogni freno inibitore.

Preda dell’alcol avrebbe raggiunto la stanza dove alloggiava la compagna – con la quale stava trascorrendo alcuni giorni di relax – e dopo aver abbattuto la porta si sarebbe scagliato violentemente contro di lei, distruggendo gran parte della mobilia dell’hotel.

E a nulla sarebbe servito l’intervento delle forze dell’ordine: Dionisi si sarebbe lanciato anche contro le divise, minacciando di morte gli agenti.

Arrestato e condotto in tribunale per la convalida dell’arresto, l’indomani mattina, per l’attore è stato disposto il divieto di avvicinamento alla compagna e incardinato un processo che però stenta a partire.

Ci si riproverà il prossimo 2 febbraio. In quella data Dionisi, che già si è detto pronto a risarcire l’albergo di tutti i danni subiti ''perché lui è uno degli attori più pagati al mondo e un signore, mica Alvaro Vitali'', potrà decidere se ricorrere a riti alternativi. Come un patteggiamento o un abbreviato, grazie ai quali beneficiare di uno sconto di pena.

Categorie: RSS Tuscia

Una matura Viterbese ha ragione (1-0)di una generosa Carrarese

11 ore 50 min fa
2018-01-19

CARRARESE (4-2-3-1): Lagomarsini; Tentoni, Benedini, Ricci, Possenti (5' pt Agyei); Cardoselli, Rosaia; Vassallo (40' st Piscopo), Bentivegna (12' st Biasci), Tavano; Coralli. A disp. Borra, Andrei, Benedetti, Cazè, Cais, Foresta, Marchionni, Mele. All. Baldini.
VITERBESE (4-3-3): Iannarilli; Celiento, Sini, Rinaldi, De Vito; Baldassin, Di Paolantonio, Benedetti (30' st Zenuni); Vandeputte (34' st Sané), De Sousa (45' st Checchin), Bismark (1' st Peverelli). A disp. Pini, Micheli, Mendez, Mbaye. All. Sottili.

ARBITRO: Massimi di Termoli

MARCATORI: 33' pt Baldassin

NOTE: Un minuto di raccoglimento per ricordare un tifoso storico della Carrarese, recentemente scomparso . Spettatori 2000 circa. Ammoniti: Tentoni, Cardoselli, Celiento, De Vito, Benedetti, Coralli. Angoli 6-1. Recupero pt 1', st 5'

CARRARA – Attenzione a questa Viterbese. Concreta, affidabile, con una difesa di ferro, imperniata su un Rinaldi eccelso ed un Sini superbo. Celiento e De Vito fanno il loro, il centrocampo fa filtro, l'attacco è sempre vivo e mobile e così, allo stadio dei Marmi, esce il 2 in schedina. Vincono gli ospiti che segnano ed hanno la fortuna di non subire il gol in quei dieci minuti in cui la Carrarese schiuma rabbia. Nella ripresa gli apuani esauriscono presto la loro spinta, la Viterbese controlla senza forzare i tempi.

Solito 4-2-3-1 per la Carrarese, con quattro punte più o meno effettive. La Viterbese risponde con un 4-3-3 e l'ingresso, dal 1', di Rinaldi e De Vito in difesa, Benedetti a centrocampo e De Sousa in attacco. Si parte. Nemmeno il tempo di annotare gli schieramenti tattici che Possenti si infortuna al setto nasale. Cambio, entra Agyei che si sistema a centrocampo con Rosaia che finisce subito sulla fascia destra. La Carrarese parte in quarta, Coralli costringe Iannarilli a volare (9') per deviare il primo tiro verso la porta cimina. I toscani cercano il fraseggio palla a terra con inserimenti dei fantasisti, Bentivegna, a questo proposito, è uno dei più attivi. Occasioni importanti non ce ne sono anche se sono gli apuani a menare le danze. Dopo la mezz'ora fuochi d'artificio. Coralli non sfrutta un assist di Tavano, Iannarilli abbranca. Al 34' il gol ospite. Schema su punizione per Rinaldi sul secondo palo, tocco volante per il tiro di Baldassin che, nonostante fosse braccato da dietro da Ricci, riesce ugualmente a mandare la palla sotto la traversa. La Carrarese schiuma rabbia. Al 37' una girata di Coralli finisce alta di pochissimo dopo una volata a sinistra di Bentivegna. Tre minuti e si replica. Tentoni, sempre da sinistra, manda la palla in mezzo ma Bentivegna non è preciso e la palla finisce sul fondo. Clamorosa, poi, la chance del 42' quando Coralli sorprende Rinaldi e si invola verso la porta di Iannarilli. Al momento del tiro, però, il bomber vede Tavano libero che, mentre la difesa della Viterbese torna precipitosamente, scivola al momento del tiro e centra in pieno Iannarilli che abbranca in presa a terra.

Peverelli sostituisce Bismark nella ripresa, si sistema largo a destra con De Sousa centrale e Vandeputte a sinistra. La Carrarese stringe gli avversari nella propria metà campo ma non riesce a sfondare l'attenta difesa cimina impostata sulla coppia Sini-Rinaldi. Un colpo di testa di Peverelli non solletica Lagomarsini. Biasci entra e fa volare subito Iannarilli che salva anche al 19' su un colpo di testa di Vassallo. De Sousa è sempre pronto a pungere, gli apuani non riescono ad innescare le loro punte, Baldassin e Sanè (36') costringono i toscani a salvarsi in extremis con un break. Nel finale Biasci tenta il colpaccio (46'), Rinaldi tocca e Iannarilli vola e con la mano va a deviare la palla destinata nell'angolino.

Categorie: RSS Tuscia

Asd Volley Viterbo, la under 13 elite si presenta

Ven, 19/01/2018 - 18:30
2018-01-19

Riceviamo e pubblichiamo da Asd Volley Viterbo

VITERBO - La A.S.D Volley Viterbo è una società sportiva che pratica la pallavolo femminile. In questa stagione trattiamo il minivolley (dove ci sono anche maschietti), la under 12 provinciale, under 13 elite, under 18 e la prima squadra! Nel campionato under 13 elite, del quale ci occupiamo oggi, la squadra che gioca con ragazze anche sotto età, sta andando bene essendo al secondo posto dietro al Civitavecchia, ma avendo battuto a domicilio 3-0 la favoritissima VBC (clicca QUI per vedere tutte le foto). Sotto la guida dei coach Marco Noto e Alessio P. Palombi, la squadra ha preso un impronta ben decisa e viaggia a ritmo insperato! Chi volesse informazioni può visitare la pagina fb e a breve avremo un sito dedicato con foto e informazioni.

Categorie: RSS Tuscia

Monterosi a San Teodoro in piena emergenza

Ven, 19/01/2018 - 18:30
2018-01-19

MONTEROSI - Brutte sorprese nell’allenamento di rifinitura di venerdì pomeriggio in casa Monterosi. Per la trasferta in Sardegna a San Teodoro mister Perrone dovrà rinunciare a ben sei pedine della sua rosa. Alle squalifiche di Matuzalem e Costantini, oltre al lungodegente secondo portiere Florio (rottura del naso), non ci saranno nemmeno Morbidelli, Matrone e Lommi. Quest’ultimo a letto con l’influenza mentre i primi due sono alle prese con dei colpi presi domenica contro il Latte Dolce. C’è anche un po’ di preoccupazione per l’attaccante visto che gli esami ecografici hanno evidenziato un forte versamento alla coscia. Tornano tra i convocati Manoni dopo la squalifica e Luca Tarantino dopo due mesi di stop.

I galluresi nonostante l’ultimo posto in classifica non vanno assolutamente sottovalutati. Nelle ultime quattro gare interne hanno collezionato tre pareggi ed un successo. Allo stesso tempo il Monterosi Fc deve invertire lo score esterno degli ultimi due mesi: due punti nelle ultime cinque trasferte.

Per l’esperto difensore Davide Salvatori quello di San Teodoro è un appuntamento da non fallire: “Per noi quella di domenica è una tappa fondamentale. Vincendo si potrebbero riaprire le porte dei play off. Domenica scorsa abbiamo fatto una bella vittoria. Ci serviva per soprattutto per l’aspetto psicologico. Ora dobbiamo continuare sulla strada che abbiamo intrapreso e giocare a San Teodoro con la stessa cattiveria”.

Le assenze di due-tre titolarissimi non possono costituire un alibi per Salvatori: “Pesano perchè sono giocatori importanti di questa squadra. Però il Monterosi ha una rosa ampia e credo che chi verrà chiamato in causa non farà rimpiangere chi manca. Dobbiamo vincere e basta”. Volo per la Sardegna previsto per sabato pomeriggio. Ritorno domenica in serata dopo il match. Arbitra Andrea Calzavara di Varese.

Categorie: RSS Tuscia

Trovato impiccato in agenzia

Ven, 19/01/2018 - 18:30
2018-01-19

MONTEFIASCONE - Tragedia oggi pomeriggio a Montefiascone. Un uomo di 48 anni, C.C., è stato ritrovato impiccato con una corda all'interno della sua agenzia di assicurazioni in via Croce. A lanciare l'allarme sono stati i familiari, preoccupati dal non vedere rientrare l'uomo a casa da questa mattina. Sul posto è intervenuto il personale medico del 118 che non ha potuto fare altro che constatare il decesso e i carabinieri della stazione di Montefiascone per gli accertamenti di rito.  

Categorie: RSS Tuscia

Laurea in Scienze dell'Architettura per Filippo Merlani

Ven, 19/01/2018 - 18:30
2018-01-19

''Il nostro amico Filippo Merlani ha conseguito un risultato straordinario. La mattina di giovedì 18 gennaio si è laureato in Scienze dell'Architettura, con profitto, presso la Facoltà di Architettura 'Valle Giulia' in Roma. È una laurea che corona tutti i tuoi sacrifici sia da studente che da ragazzo che hai combattuto, da vincitore, insieme ai tuoi meravigliosi genitori, le mille difficoltà che questa vita ti ha posto di fronte, da un po' di tempo a questa parte. Ecco, noi amici ti auguriamo che tu abbia successo nella vita e che, guardando indietro nel passato, sai da dove vieni e quali sono le persone che ti sono state, stanno e staranno veramente accanto quando è necessario. Buon Futuro, in attesa di nuovi stimoli positivi che ti porrà questa vita''.

Categorie: RSS Tuscia

''Giornata della Memoria baluardo contro l'Olocausto''

Ven, 19/01/2018 - 18:30
2018-01-19

TARQUINIA - Il 27 gennaio è il giorno in cui il mondo intero, l’umanità tutta, ricordano la pagina più aberrante della storia: l’Olocausto, lo sterminio del popolo ebraico. Per Semi di Pace, attraverso il memoriale della Shoah di Tarquinia, il giorno della memoria rappresenta uno dei momenti dell’intenso lavoro di ricostruzione, sensibilizzazione e diffusione della conoscenza che si svolge lungo tutto l’arco dell’anno e che offre un contributo fondamentale a un territorio come il nostro ma anche all’Italia intera”. Così Alessandro Mazzoli è intervenuto questo mattina a Tarquinia in occasione dell'incontro promosso da Semi di Pace per celebrare la Giornata della Memoria che ricorrere il prossimo 27 gennaio.

“A Tarquinia, grazie al memoriale della Shoah, si ritrovano ormai da anni – ha ricordato il deputato del Partito democratico - sopravvissuti ai campi di sterminio, studiosi, istituzioni, rappresentanti delle diverse confessioni religiose che attraverso il dialogo e il reciproco riconoscimento si impegnano a non dimenticare e a tramandare la cultura della tolleranza e della pace alle generazioni più giovani. L’importanza di tutto questo sta non solo nel valore della memoria ma anche nel bisogno di continuare a battersi per affermare i valori della civiltà contro l’odio, dell’inclusione contro l’esclusione, della solidarietà contro l’egoismo. Purtroppo non si può dire una volta per tutte che quello che è accaduto non capiterà mai più. Perché non ritorni, perché non si ripeta mai più, ciascuno di noi è chiamato all’impegno”.

“Ciò che fanno le scuole, insieme all’Università della Tuscia, è prezioso perché – ha continuato Mazzoli - serve a costruire e rafforzare la speranza. Una ragazza o un ragazzo di oggi, consapevoli delle pagine più buie della storia, saranno cittadini migliori perché aiuteranno tutti a non ricadere negli errori e nelle tragedie. È fondamentale riconoscere e rispettare l’uomo inteso nella sua totalità come essere umano a prescindere dalla provenienza, dal colore della pelle, dalla religione, dall’orientamento sessuale. Se nelle nostre azioni quotidiane sapremo fare questo, ovvero rispettare le persone, avremo dato un contributo importante alla società e alla comunità in cui viviamo”.

Categorie: RSS Tuscia

Ultima di regular season per il Tuscania Volley

Ven, 19/01/2018 - 18:30
2018-01-19

TUSCANIA - Siamo agli sgoccioli di questa prima fase del campionato 2017/18, sabato sera alle 20.30 scenderemo in campo tra le mura amiche del PalaMalè per l'ultima giornata di regular season contro i giovani federali del Club Italia Crai Roma. Un match che, in chiave punteggio nella seconda fase, poco conta per entrambe le formazioni, ma che dal punto di vista tecnico e tattico servirà molto per preparare le fasi finali della stagione per trovare i migliori equilibri e sintonie in campo. La Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania qualificata alla Pool A si porterà dietro solo i punti conquistati contro le compagne di girone blu che saranno nella stessa Pool, stesso discorso vale per i giovani azzurrini che sono qualificati alla Pool C. Per tutti i nostri tifosi che non potranno esser presenti al PalaMalè il match sarà possibile seguirlo tramite lo streaming della web tv di Lega Volley Channel.

QUI TUSCANIA. Dopo la sconfitta di domenica a Mondovì, la squadra è tornata ad allenarsi martedì al Palasport dell'Olivo agli ordini dei nostri due coach, Montagnani e Martilotti. Con ancora un'infermiera affollata, i biancazzurri hanno preparato l'ultima sfida di regular season cercando di trovare compattezza in campo e sistemando alcune sfumature nel gioco. La seconda fase che partirà il 4 febbraio, dopo la pausa delle Finali Del Monte Coppa Italia di Bari, ci vedrà sfidare le compagini qualificatesi del girone bianco con gare di andata e ritorno. Per creare la classifica della Pool A, si utilizzeranno i punteggi conquistati finora dalle formazioni contro le compagne di girone qualificate alla stessa Pool.

GLI AVVERSARI. La compagine federale, guidata da coach Monica Cresta, è matematicamente qualificata per la Pool C in quanto nona nella classifica del girone blu. I giovani azzurrini, sono una formazione molto giovane e che sta dimostrando di poter dar filo da torcere anche alle formazioni di alta classifica, non ultima la vittoria casalinga per 3-0 contro la compagine pugliese di Gioiella Micromilk Gioia del Colle. Lo starting six che probabilmente vedremo scendere in campo sarà formato da Salsi, Cantaglli, Gardini Recine, Cortesia Russo e libero Federici.

DICHIARAZIONI. In occasione del match casalingo di sabato sera abbiamo raccolto le dichiarazioni prepartita di due nostri giovani giocatori, frutto del vivaio nostrano, Mattia Della Rosa e Marco Noto.

Mattia Della Rosa. ''Il Club Italia è sicuramente una squadra ostica, che conosciamo abbastanza bene, avendoli affrontati più volte in amichevole oltre che all' andata e gli ultimi risultati ci mettono di fronte a una squadra che ha fatto degli ampi progressi. Il primo anno di serie A si sta dimostrando veramente impegnativo, ma devo dire di avere trovato un ottimo gruppo, che sia in palestra che fuori si aiuta a vicenda e lavora per un unico obiettivo. I tanti impegni ravvicinati non ci permettono di rilassarci nemmeno un minuto in allenamento e questo sicuramente è stimolante per poter sfruttare ogni occasione per migliorare.

Il fatto di andare ancora a scuola è per me una ulteriore prova, tornare dall' allenamento e dover ancora studiare è stressante, ma c' è da dire che quando i risultati arrivano è una bella soddisfazione''.

Marco Noto. 'Il Club Italia da sempre è una squadra giovane, e quindi in continuo miglioramento sia sotto il profilo fisico, che tecnico. Non vanno assolutamente sottovalutati, anche perché vengono da un'ottima vittoria contro Gioia Del Colle, hanno il morale alto e sicuramente cercheranno di replicare anche contro noi. Entrare a far parte di questo gruppo è un'esperienza unica e bellissima! Da ragazzino guardavo Piscopo murare e schiacciare in tv ed ora mi ritrovo a giocare con lui e condividere fatiche e dolori. Mister Montagnani e mister Martilotti sono preparatissimi su qualsiasi dettaglio, da loro posso e sto imparando tantissimo. La squadra è un Gruppo unito e forte, e farne parte è sicuramente motivo di grande orgoglio per me. Cernic è unico! È il capitano e vero leader di questo gruppo. Sempre disponibile al sacrificio e pronto ad aiutare nel momento di difficoltà. Alzare per Lui è un sogno che penso abbiano tutti i palleggiatori della mia età, e per me avere la possibilità di giocarci insieme è un onore.'

NUMERI E CURIOSITA'. In questa giornata di campionato abbiamo alcuni possibili record personali, Capitan Matej Cernic è a quota -2 dai 200 punti in questa stagione, Pierlorenzo Buzzelli a -16 dai 100 punti in questa stagione, Eric Mochalski a -25 dai 400 punti e Dmitriy Shavrak a soli 4 muri dai 100 muri vincenti in serie A.

BIGLIETTI. Sabato dalle ore 19.00 saranno aperte le casse al PalaMalé per la vendita dei biglietti per il match. Il prezzo dei biglietti sarà 8€ per l'intero, 5€ il ridotto (under 18, tesserati Fipav, militari, SYA school), 3€ per i tesserati delle società affiliate Tuscania Volley e gratis per gli under10 (nati dal 2007 in poi).

Categorie: RSS Tuscia

Per Viterbese-Pisa scatta la Giornata Gialloblu

Ven, 19/01/2018 - 18:30
2018-01-19

Riceviamo e pubblichiamo dalla Viterbese Castrense

VITERBO - La A.S. Viterbese Castrense rende noto che in occasione della prossima gara casalinga 
Viterbese Castrense – Pisa, in programma domenica 28 Gennaio 2018 alle ore 18:30, sarà indetta la Giornata Gialloblu. In occasione di questa partita, pertanto, non saranno validi gli abbonamenti stagionali e non saranno concessi accrediti.

La vendita dei tagliandi inizierà domani Venerdì 19 Gennaio 2018. 
Di seguito i prezzi dei titoli di ingresso in ogni settore dello stadio “Enrico Rocchi”:

TRIBUNA VIP € 30,00 + Diritto di prevendita (Euro 1.50)

TRIBUNA VIP RIDOTTO DONNE €. 15,00 + Diritto di prevendita (Euro 1.50)

TRIBUNA CENTRALE € 20,00 + + Diritto di prevendita (Euro 1.50)

TRIBUNA CENTRALE RIDOTTO DONNE € 10.00 + Diritto di prevendita (Euro 1.50)

TRIBUNA CENTRALE RIDOTTO UNDER 14 € 5,00 + Diritto di prevendita (Euro 1.50)

CURVA LOCALI € 10,00 + Diritto di prevendita (Euro 1.50)

CURVA LOCALE RIDOTTO DONNE €. 5.00 + Diritto di prevendita (Euro 1.50)

CURVA LOCALE RIDOTTO UNDER 14 € 3,00 + Diritto di prevendita (Euro 1.50)

CURVA OSPITI € 10,00 + Diritto di prevendita (Euro 1.50)

CURVA OSPITI RIDOTTO DONNE €. 5.00 + Diritto di prevendita (Euro 1.50)

 

Per i titolari di abbonamento sarà possibile (solo ed esclusivamente presso la segreteria della società gialloblù ubicata presso lo stadio Rocchi, ingresso Atleti in via Newman) esercitare una prelazione per l’acquisto del tagliando per il proprio posto abituale dalle 15:00 di Venerdì 19 Gennaio fino alle 13:00 di giovedì 25 gennaio 2018.

 

Questi gli orari della segreteria:

VENERDI’ 19 GENNAIO 2018 dalle ore 15:00 alle ore 18:00

LUNEDI’ 22 GENNAO 2018: dalle ore 10:00 alle 13:00 / dalle ore 14:30 alle 18:30

MARTEDI’ 23 GENNAO 2018: dalle ore 10:00 alle 13:00 / dalle ore 14:30 alle 18:30

MERCOLEDI’ 24 GENNAIO 2018: dalle ore 09:30 alle 13:00 / dalle ore 14:30 alle 18:30

GIOVEDI’ 25 GENNAIO 2018: dalle ore 09:30 alle 13:00 / dalle ore 14:30 alle 18:30

Categorie: RSS Tuscia

Vertice in prefettura sullo stato delle strade

Ven, 19/01/2018 - 18:30
2018-01-19

VITERBO - Questa mattina è stato convocato dal prefetto Bruno un incontro per verificare la situazione attuale delle strade che interessano il territorio provinciale.

All’incontro erano presenti oltre al prefetto il comandante della polizia stradale, il direttore generale dell’Astral, la Provincia di Viterbo e l’Anas.

L’iniziativa del prefetto è tesa ad istituzionalizzare degli incontri periodici con l’obiettivo di monitorare lo stato delle strade provinciali.

Nel corso della riunione gli enti presenti hanno illustrato, ognuno per rispettiva competenza, le opere in corso di attuazione nonché quelle di prossima realizzazione.

In particolare l’Astral ha in corso di appalto i seguenti 3 lotti che prevedono il ripristino delle pavimentazioni stradali più ammalorate per i quali l’inizio dei lavori è previsto entro marzo 2018:

Lotto 1: tratto Capranica-Vetralla;

Lotto 2: tratto Vetralla;

Lotto 3: tratto Vetralla-Viterbo e tratto Montefiascone-Bolsena.

L’Astral ha, altresì, precisato di aver installato tre postazioni di verifica del flusso veicolare, attualmente non funzionanti, che serviranno in futuro per il monitoraggio della circolazione stradale

L’Anas ha in corso i seguenti interventi:

- consegna di lavori di rifacimento pavimentazione stradale sulla SS1 Bis dal Km. 0+800 al Km. 13,00;

- consegna della sostituzione della barriera centrale new jersey per circa 3 Km. dal Km. 56 al 58 della SS 675 nonché una programmazione di interventi fino al 2021 per la sostituzione totale degli stessi;

- lavori di prolungamento della SS 675 dal Km. 78,800 all’innesto al Km. 16+300 della SS 1BIS con prossima apertura al traffico entro la fine dell’anno.

La Provincia a partire dalla primavera prossima ha in programmazione interventi che interesseranno i tratti maggiormente ammalorati, in particolare la SP Cimina, la SP Commenda e la SP Verentana. Attualmente sono in corso interventi sulla SP Tuscanese.

L’iniziativa è stata particolarmente apprezzata dagli enti intervenuti atteso che la sinergia tra più organi istituzionali, con il supporto della polizia stradale, può consentire di monitorare con la dovuta attenzione la situazione in cui versano le arterie provinciali evidenziandone le principali criticità al fine di poter individuare gli interventi che assumano carattere prioritario sotto il profilo della sicurezza stradale e l’incolumità dei cittadini.

Il prossimo incontro è previsto per l’inizio del mese di febbraio nel corso del quale saranno affrontati aspetti tecnici tra cui i limiti di velocità esistenti attualmente sulle strade della provincia.

 

Categorie: RSS Tuscia

Sciopero in vista per i bus Cotral

Ven, 19/01/2018 - 18:30
2018-01-19

Cotral informa che nella giornata di sabato 27 gennaio sono in programma due scioperi di 24 e 4 ore. L'organizzazione sindacale Sul - Comparto Trasporti ha proclamato uno sciopero di 24 ore con astensione dalle prestazioni lavorative da mezzanotte alle 5:29, dalle 8:30 alle 16:59 e dalle 19:59 a fine servizio.

L'organizzazione sindacale Cambia - Menti M410 ha proclamato uno sciopero di 4 ore con astensione dalle prestazioni lavorative dalle 12:30 alle 16:30.

Le fasce di garanzia saranno rispettate. Il servizio di bus extraurbani potrà subire disagi e/o soppressioni.

Categorie: RSS Tuscia

Scheletro sulla spiaggia di Sabaudia, sono i resti di Virginio Nottola?

Ven, 19/01/2018 - 18:30
2018-01-19

TARQUINIA - Uno scheletro sulla spiaggia di Sabaudia, il sospetto è che si tratti dei resti di Virginio Nottola, il sub romano scomparso da quasi 3 mesi dopo essere uscito in barca a vela nelle acque del mare di Tarquinia. Ieri i carabinieri di Latina hanno ritrovato sulla riva di Sabaudia, in località Sacramento, un corpo in avanzato stato di decomposizione ricoperto solo da una muta e da un giubbotto di salvataggio blu. Il sospetto è che si tratti della salma del 50enne, di cui si sono perse le tracce dal 29 ottobre.

Quel sabato pomeriggio Virginio Nottola era nei pressi della costa lungo Marina di Tarquinia ed intorno alle 14.30, a bordo della sua barca a vela, una Flying Junior 4.20, è uscito in mare. Poco dopo, verso le 15.15, un gommone ha avvistato l’imbarcazione del 50enne romano capovolta a circa un miglio dalla riva.

È scattato così l’allarme e sono subito iniziate le ricerche dell’uomo, ma di lui nessuna traccia. Di Nottola è stata rinvenuta solamente una sacca contenente i suoi oggetti personali, gli occhiali e il telefono cellulare. Al momento della scomparsa il 50enne indossava una muta e un giubbetto salvagente blu. Proprio come quelli trovati addosso al corpo ritrovato ieri sulla riva pontina. Si attende ora l'esito dell'esame autoptico disposto dalla magistratura.

Categorie: RSS Tuscia

Omicidio di Santa Lucia, la difesa: niente Riesame

Ven, 19/01/2018 - 18:30
2018-01-19

VITERBO – A poche ore dall’udienza a Roma, il colpo di scena. Gli avvocati di Ermanno Fieno rinunciano al Riesame: questa mattina non si presenteranno nelle aule di Piazzale Clodio contrariamente a quanto annunciato nei giorni scorsi.

Martedì 9 gennaio avevano depositato l’istanza di Riesame con la quale chiedevano per il 44enne Ermanno Fieno la riformulazione del capo di imputazione: da duplice omicidio a omicidio.

Ma oggi la scelta di rinunciarvi: ''Aspetteremo di avere sulle nostre scrivanie i risultati dell’autopsia effettuata sui corpi dei due coniugi Fieno e poi decideremo come procedere''. Se gli esami dovessero rivelare la morte naturale dell’83enne Gianfranco molto probabilmente sarà la stessa Procura viterbese a procedere con la riqualificazione dell’accusa. Ed è quello che sperano gli avvocati Samuele De Santis ed Enrico Valentini.

''In quel caso non avremo bisogno di andare fino a Roma per ottenere quello che ci spetta'' sottolineano.

Ermanno Fieno, formalmente, è ancora accusato del duplice omicidio dei genitori, trovati cadavere all’interno del loro appartamento al civico 26 di via Santa Lucia. Se per la donna, la 71enne Rosa, le cause della morte sono apparse da subito palesi, date le profonde ferite alla testa, per il marito il nodo è ancora tutto da sciogliere. Potrebbe essere morto per cause naturali o potrebbe essere stato ucciso, in maniera meno violenta e visibile. Come ad esempio per avvelenamento.

Non rimane dunque sia per la difesa che per l’accusa che aspettare i risultati dell’esame autoptico per far luce sugli ultimi drammatici istanti della coppia. Solo in quel momento sarà chiaro se il 44enne Ermanno Fieno, detenuto nel carcere di Mammagialla dalla Vigilia di Natale, dovrà rispondere dell’omicidio della madre o di quello di entrambi i genitori.

Categorie: RSS Tuscia

Tutto pronto per la festa di Sant'Antonio

Ven, 19/01/2018 - 15:30
2018-01-19

ISCHIA DI CASTRO - Il Comune di Ischia di Castro, la parrocchia, la pro loco, l'associazione Cavalieri del Ducato di Castro e gli allevatori Ovini presentano la Festa di Sant'Antonio Abate 2108, che si svolgerà domenica 21 gennaio. Il Comune di Ischia di Castro confida nella partecipazione sentita dei cittadini, che ogni anno hanno aderito numerosi ai festeggiamenti.

Alle 12 in piazza R. Margherita si svolgerà la consueta benedizione del fuoco e degli animali, con distribuzione gratuita di prodotti tipici: polenta, formaggio e ricotta.

 

Categorie: RSS Tuscia

Sciopero dei bus Cotral

Ven, 19/01/2018 - 15:30
2018-01-19

Cotral informa che nella giornata di sabato 27 gennaio sono in programma due scioperi di 24 e 4 ore. L'organizzazione sindacale Sul - Comparto Trasporti ha proclamato uno sciopero di 24 ore con astensione dalle prestazioni lavorative da mezzanotte alle 5:29, dalle 8:30 alle 16:59 e dalle 19:59 a fine servizio.

L'organizzazione sindacale Cambia - Menti M410 ha proclamato uno sciopero di 4 ore con astensione dalle prestazioni lavorative dalle 12:30 alle 16:30.

Le fasce di garanzia saranno rispettate. Il servizio di bus extraurbani potrà subire disagi e/o soppressioni.

Categorie: RSS Tuscia

''La tratta della ferrovia dei due mari è ormai certa''

Ven, 19/01/2018 - 15:30
2018-01-19

ORTE - ''Molte sono le iniziative messe in cantiere e finalmente, grazie alla nuova sensibilità della politica, non ci sono più ostacoli. Tutto gioca a favore. Tutti gli studi dimostrano la validità dell'opera. Con la realizzazione della gronda ovest ferroviaria e la riapertura della Civitavecchia Orte, anche il Comune di Roma ne troverà giovamento''.

E' quanto sostiene Raimondo Chiricozzi del Comitato per la riapertura della linea ferroviaria Civitavecchia Capranica Orte.

''Le due ultimissime riunioni, alle quali abbiamo partecipato come comitato, ce lo hanno confermato- prosegue Chiricozzi - A Civitavecchia, al convegno del 16 gennaio 2018, indetto dall'Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, il presidente Francesco Di Majo ha esplicitamente richiesto la riapertura della linea ritenendola importantissima per lo sviluppo del Porto e dell'entroterra.

A Roma, alla riunione del 18 gennaio 2018, convocata dal Vice Ministro On Riccardo Nencini, con i Sindaci del territorio e i comitati e associazioni abbiamo avuto la conferma - aggiunge Chiricozzi - Chiare le delucidazioni e le informazioni sulle iniziative svolte dal Ministero,che sono venute dai responsabili Massimo Romolini e dall'urbanista Francesco Giacobone della segreteria del vice Ministro. Tra i presenti alla riunione il Sindaco di Gallese Danilo Piersanti, il vice sindaco di Orte Stella Fuselli, il Sindaco di Ronciglione Mario Mengoni, il giornalista Gaetano Alaimo, i componenti del Comitato e delle Associazioni Raimondo Chiricozzi, Dario Mazzalupi, Gabriele Pillon, Luciano Lalli''.

La Civitavecchia-CapranicaSutri-Orte - fanno sapere dal Comitato - fa parte dell'elenco allegato alla legge 128/2017 per le ferrovie turistiche. Come noto la tratta Civitavecchia Capranica non è provvista al momento dei binari. I tempi quindi diventano diversi per la riapertura.

''La tratta Capranica Orte, provvista di binari, non ha bisogno di grandi spese e per la riapertura come turistica, la procedura è attuabile in tempi brevi - aggiunge ancora Chiricozzi - Da parte del Vice ministro sono state messe in piedi iniziative assieme al Ministero dei Beni culturali, per la definizione dei decreti attuativi della legge, che, è stato detto, dovrebbero essere emessi a giorni. Il percorso procedurale è stato avviato anche da apposite riunioni svolte tra la segreteria del vice Ministro dei trasporti, Fondazione FS e RFI. Occorre ora l'acquisizione del parere della Regione Lazio, che inevitabilmente dovrà avvenire con delibera di giunta o di consiglio regionale. Quindi tale atto indispensabile dovrà essere emesso dopo la elezione del nuovo consiglio regionale. Poi occorre l'approvazione della AGNSF direzione per la sicurezza, che dovrà verificare la tratta ferroviaria, richiedendo specifici lavori per l'ottenimento della messa in sicurezza della linea, sulla quale dovranno essere immessi i treni. Quindi va definita la partecipazione finanziaria al progetto di riapertura della tratta Capranica Orte, che deve essere di cofinanziamento tra Regione e Ministero dei Trasporti. Infine c'è necessità del coinvolgimento del Ministero dei Beni Culturali. I tempi per tutto ciò non dovrebbero essere lunghi, se tutti i tasselli andranno al loro posto''.

''Intanto il comitato - continua ancora Chiricozzi - non è stato fermo e non resterà fermo, in attesa. Infatti abbiamo inviato ai candidati alle elezioni e ai partiti e movimenti un documento richiedendo l'inserimento della ferrovia nei loro programmi. Non resterà fermo perché, così come suggerito dall'architetto Giacobone, assieme ai Sindaci cercherà di promuovere la realizzazione di un progetto integrato che riguarda il territorio attraversato dalla ferrovia, che lo renderà più attrattivo, facendone conoscere le bellezze architettoniche, artistiche e ambientali. Un progetto integrato, utilissimo al territorio, che potrà ottenere anche finanziamenti specifici per la valorizzazione delle attrattive turistiche. Ciò potrà favorire, oltre che la riapertura della ferrovia, che potrà essere ritenuta ancora di più prioritaria rispetto alle 18 previste dalla legge 128/2917, lo sviluppo del territorio di tutto il Centro Italia,con la creazione di posti di lavoro e occupazione nei settori che andranno ad essere inseriti nel progetto''.

Per dare l'avvio a questa impostazione il Comitato e il Sindaco di Gallese Danilo Piersanti hanno in programma riunioni apposite con i Sindaci e Amministratori delle Province delle Regioni di tutto il Centro Italia. L'inizio di queste consultazioni avverrà il 15 febbraio, con il convegno in programma che si terrà a Gallese e con la formazione di una apposita organizzazione che curerà l' elaborazione del Progetto integrato .

''Come comitato - conclude Chiricozzi - ci sentiamo in dovere di ringraziare tutti i Sindaci a amministratori che sono stati presenti alle riunioni, ma anche gli assenti, i firmatari del documento a suo tempo inviato al Ministero, il vice Ministro e i suoi collaboratori, i soci delle associazioni e comitati, i sostenitori della riapertura della ferrovia, tutti coloro deputati, senatori e consiglieri regionali che hanno dato il loro contributo alla lotta per lo sviluppo del territorio.

 

C'è ancora da lavorare per ottenere il successo sperato, ma quella, che era considerata un'utopia, non tarderà a divenire realtà, creando vero sviluppo sociale e occupazione.

Categorie: RSS Tuscia