News da viterbonews24.it

Abbonamento a feed News da viterbonews24.it News da viterbonews24.it
Quotidiano online di Viterbo
Aggiornato: 2 ore 45 min fa

Giornata internazionale della donna, Arci Viterbo aderisce alla mobilitazione

2 ore 45 min fa
2020-02-20

VITERBO - Arci Viterbo aderisce alla mobilitazione in occasione dell'8 marzo, Giornata Internazionale della Donna. Quest'anno la mobilitazione di domenica 8 proseguirà con lo sciopero generale femminista del 9 marzo. 

Violenza di genere, femminicidi, razzismo, sfruttamento e disuguaglianze economiche sono i diversi aspetti di un'ingiustizia strutturale contro cui tutte le persone sono chiamate a lottare unendo la propria voce a quella delle milioni che scenderanno in piazza ovunque, dal 'centro' sviluppato alle 'periferie' del sud del mondo. 

La lotta per una società più giusta e liberata non potrà realizzarsi senza tenere al proprio centro il femminismo. Facciamo appello a tutte le persone perché partecipino a tutte le iniziative che si terranno sul territorio.

Categorie: RSS Tuscia

Fratelli d’Italia presenta il manifesto nazionale contro la droga

2 ore 45 min fa
2020-02-20

VITERBO - Riceviamo e pubblichiamo.

''Contro la morte e la schiavitù della droga. Da sempre il messaggio di Fratelli d’Italia è per il sostegno alla vita e domani sarà ribadito con la presentazione del manifesto nazionale contro la droga.

Alle 12:00, allo sportello d’ascolto della sede del Ceis San Crispino i deputati di Fratelli d’Italia Mauro Rotelli e Maria Teresa Bellucci, capogruppo in commissione Affari Sociali e Sanità insieme al presidente del Ceis, don Alberto Canuzzi, terranno una conferenza sul tema cui seguirà la visita alla comunità. L’appuntamento sarà preceduto dalla visita nella comunità Mondo Nuovo di Tarquinia''.

Fratelli d’Italia - Viterbo

 

Categorie: RSS Tuscia

Spaccio di droga, arrestato giovane di Oriolo

2 ore 45 min fa
2020-02-20

ORIOLO ROMANO - I carabinieri della stazione di Oriolo Romano, durante un servizio perlustrativo svolto per controllare i veicoli che transitano per le strade secondarie che portano al comune, hanno fermato un auto con a bordo un giovane del luogo.

Dato l’atteggiamento sospetto assunto durante il controllo documentale e amministrativo, i carabinieri hanno deciso di effettuare una perquisizione, dalla quale venivano trovati 5,50 grammi di cocaina divisi in dosi per essere spacciate. A quel punto è stata estesa la perquisizione anche all’abitazione, dove sono stati trovati sia un bilancino di precisione che il materiale per il confezionamento delle dosi.

Il giovane è stato quindi dichiarato in arresto per spaccio, e sottoposto al regime della detenzione domiciliare.

Categorie: RSS Tuscia

Emergenza sanitaria, al via corso di preparazione

2 ore 45 min fa
2020-02-20

ACQUAPENDENTE - Sabato 29 febbraio e domenica 1° marzo presso il Palazzetto dello Sport di Acquapendente si svolgerà il primo corso di preparazione emergenza sanitaria dal titolo “Accorciamo le distanze”.

Organizzato dall’Ares 118 e dal Comune di Acquapendente e di natura gratuita consentirà ai partecipanti di ottenere conoscenze oltre che di Primo Soccorso in merito al BLS-D (adulto e pediatrico). Al termine dello stesso, i partecipanti potranno riconoscere i segni ed i sintomi delle vittime colpite da arresto cardiaco improvviso, fornire un’appropriata assistenza durante un arresto respiratorio o cardiaco con la rianimazione, dimostrare l’abilità nell’utilizzare e prestare soccorso con un AED (defibrillatore semiautomatico), elencare le procedure per un corretto uso ed un efficace manutenzione dell’AED, riconoscere segni e sintomi di un’ostruzione totale delle vie aeree, eseguire le corrette manovre di disostruzione, diventare esperti e sicuri nella capacità dell’intervento. Al termine della teoria sessione pratica sui manichini, al termine della quale i partecipanti potranno riconoscere i sintomi di un arresto cardiaco, essere formati correttamente a svolgere una rianimazione cardiopolmonare corretta su adulto, bambino ed infante ed, infine, utilizzare un defibrillatore semiautomatico esterno e saper fare correttamente le manovre di disostruzione su adulto e bambino. Tutti coloro che vorranno iscriversi potranno farlo presso gli Uffici Servizi Sociali email servizisociali@comuneacquapendente.it 0763-7309203 (Dottoressa Manuela Carletti).

Categorie: RSS Tuscia

Wiplanet scegli il 23enne Giacomo Polanco

2 ore 45 min fa
2020-02-20

MONTEFIASCONE - Dopo un’accurata ricerca di una soluzione per il lanciatore comunitario che consentisse alla giovane squadra giallo-verde di competere anche nella seconda partita, riservata appunto agli stranieri, è stato siglato l’accordo con il lanciatore che ha ben figurato in A2 a Pesaro nel 2019. Giacomo Marcantonio Polanco Junior è un italo-venezuelano di 23 anni – il nonno era della provincia di Frosinone - mancino, nato a S. Fernando de Apure, città di 165.000 abitanti al centro del Venezuela, sul fiume Orinoco.

Prima di Pesaro, oltre al Venezuela con le Tigri di Aragua, ha avuto esperienze nella prima divisione Bundesliga nel 2017 con i Mannheim Tornados, con prestazioni in continuo miglioramento, vista anche la giovane età. I dati statistici per il 2019 con il Pesaro sono stati di buon livello, ed i tecnici ritengono che a Montefiascone possa fare molto meglio: in 55,1 inning ha ottenuto 65 strike-out, grazie soprattutto a curva e slider –con un PGL di 4,39 che certamente potrebbe migliorare notevolmente.

“Ringrazio il Montefiascone per la opportunità che mi offre. – ha dichiarato Polanco - Naturalmente mi metto a disposizione della squadra e del pitching coach, dato che posso lanciare sia come partente che come rilievo. Sono veramente contento di avere Salgado come allenatore. L’ho conosciuto in Venezuela e apprezzo il suo modo aggressivo e veloce di interpretare il baseball. Mi sto allenando tutti i giorni sia in palestra che sul campo, lanciando a giocatori che si preparano alla stagione professionistica negli Stati Uniti e Messico: sarò certamente pronto per la metà di Marzo”.(il Venezuela fornisce numerosi giocatori alle leghe professionistiche americane, che iniziano la stagione ad Aprile N.D.R.)

“Ci siamo molto impegnati per fornire alla nostra giovane squadra tutto il supporto che il lanciatore straniero con esperienza in A2 può offrire – ha dichiarato il presidente Marianello. Lo scorso anno a Pesaro Polanco ha contribuito alla salvezza della squadra adriatica, obiettivo storico, nonostante i problemi emersi nel corso dell’anno. Siamo quindi stati coerenti con i nostri programmi, rinunciando a innesti prestigiosi nel diamante che avrebbero potuto togliere spazio ai nostri, e impegnandoci al massimo delle nostre possibilità per rendere competitiva la squadra nella seconda partita, con un lanciatore che certamente ha le doti necessarie per contenere i battitori avversari ”

Polanco nel 2019 ha svolto sia il ruolo di partente, che di rilievo. Dotato di buona velocità, da partente ha tenuto a zero per 6 inning il Sala Baganza con 12 strike-out con buone prestazioni anche contro Modena (6RL, 5h, 2BB, 3K) e Lupi Roma (6RL, 4h, 2BB, 7K).

Il manager Salgado è molto soddisfatto della scelta della società: “Ringrazio il Presidente e la società tutta per l’impegno nel tesserare un lanciatore con esperienza in serie A, cosa che non tutte le nostre avversarie hanno potuto fare. Insieme al grande pitching coach che abbiamo, Pietro Carletti, troveremo il modo di utilizzare al meglio Polanco nell’interesse della squadra, per ricevere la massima soddisfazione tutti, la squadra, la società e anche i tifosi che quest’anno verranno a darci la spinta. Certamente vogliamo svolgere nel campionato un ruolo di vera matricola terribile, se non di protagonista”.

Con la contrattualizzazione di Polanco, che dovrebbe giungere in Italia a metà marzo, in modo da integrarsi con la squadra nelle amichevoli pre-campionato, la squadra del WiPlanet Montefiascone acquista una buona solidità, ma la società non trascura eventuali opportunità che dovessero prospettarsi, sempre a rinforzo del monte.

Categorie: RSS Tuscia

Modellismo statico, sabato il taglio del nastro della mostra

2 ore 45 min fa
2020-02-20

NEPI - Dal 22 febbraio al 1° marzo il Museo Civico di Nepi ospiterà la Ia edizione di “Nepi Modellismo” Mostra-Concorso di Modellismo Statico. 

All’interno della prestigiosa sede museale saranno esposti modellini di tutte le categorie (figurini, mezzi terrestri, navali e aerei). L’iniziativa si aprirà con la mostra, cui poi seguirà, con l’arrivo di ulteriori modellini dal 28 febbraio, il vero e proprio concorso. La competizione vedrà la partecipazione di alcuni fra i più importanti modellisti italiani, provenienti in larga parte della capitale, ma anche da altre località del Lazio e da fuori regione. 

Lo svolgimento della manifestazione sarà anche l’occasione per conoscere la cittadina di Nepi. A tutti i visitatori sarà, infatti, consegnata una card che permetterà uno sconto presso i ristoranti del centro storico aderenti e la visita guidata a tariffa ridotta alla Rocca dei Borgia. 

Sarà, inoltre, possibile visitare liberamente il Museo Civico che farà da splendida cornice alla manifestazione.

La mostra / concorso resterà aperta, secondo il normale orario di apertura del Museo Civico, sino al 1° marzo alle 15,30, giorno durante il quale si svolgerà la premiazione. 

L'inaugurazione è prevista per sabato prossimo alle ore 16.

Categorie: RSS Tuscia

Nuovo omaggio musicale mariano delle sorelle Sabatini

2 ore 45 min fa
2020-02-20

VITERBO - Nuovo omaggio musicale mariano delle sorelle musiciste e religiose Daniela e Raffaella Sabatini ai loro 'Concerti Celebrativi per il Giubileo del 7° centenario della Madonna Liberatrice'. 

Prima esecuzione mondiale della composizione di Daniela Sabatini 'Rosarium Beatae Mariae Virginis Liberatrici' dedicata alla Protettrice e Compatrona di Viterbo. 

Stupenda serata di grande misticismo ed altissima spiritualità musicale a Viterbo alla Sala Mendel del Convento deIla Ss. Trinità con il terzo evento delle 'Lectio Musicalis mariane - I Concerti celebrativi per il Giubileo del 7° Centenario della Madonna Liberatrice' ideati e diretti dalle sorelle Daniela e Raffaella Sabatini, una rassegna unica nel suo genere inauguratasi il 4 febbraio scorso e che proseguirà ogni martedì per l' intero Anno Giubilare. Un' autentica preghiera in musica ha contraddistinto l' evento che ha presentato in prima esecuzione mondiale la composizione di Daniela Sabatini intitolata 'Rosarium Beatae Mariae Virginis Liberatrici', ampio affresco creativo di grande originalità stilistica per pianoforte, violino, Coro e voce recitante in cui l'autrice ha genialmente riunito tutti i Misteri del Rosario intercalati dalle varie strofe del suo 'Inno Giubilare alla Madonna Liberatrice' . Si tratta di un autentico 'unicum' compositivo dedicato alla Protettrice e Compatrona di Viterbo, ispiratrice anche di precedenti composizioni di Daniela Sabatini quali la 'Messa Giubilare per la Madonna Liberatrice' e la Sacra Rappresentazione 'I Miracoli della Madonna Liberatrice', già eseguiti fin dal 2018 in Italia ed all' estero. Il concerto che, dato anche lo straordinario successo ottenuto, verrà presto replicato, ha visto protagoniste le stesse sorelle Sabatini e le loro compagini vocali e musicali Ensemble e Coro 'Schola Cantorum Maria SS. Liberatrice' formati dai migliori allievi dei Corsi della loro Accademia 'De Musica' - Scuola di Musica e Teatro Maria SS. Liberatrice', che tanti consensi sta ottenendo a Viterbo ed in tutto il comprensorio sia per l' unanimemente riconosciuta eccellenza artistica e grande professionalità dei suoi docenti sia per la sua innovativa formulazione didattica con lezioni individuali e collettive completamente gratuite ed aperte a tutti senza limiti di età, con allievi provenienti anche dall' estero.

Categorie: RSS Tuscia

Gli studenti si danno appuntamento al Palavolley di Viterbo

2 ore 45 min fa
2020-02-20

VITERBO - Sono decine gli alunni delle scuole medie che, questa mattina, si sono incontrati al Palavolley di Viterbo nell’ambito del progetto 'The European Citizen Marathon'. I ragazzi, provenienti da quattro paesi europei: Grecia, Francia, Italia e Spagna, si sfidati tra di loro nello sport della Pallavolo grazie all’aiuto del coach della Volley Life e allenatore della selezione regionale Lazio Matteo Antonucci.

L'iniziativa, proposta e messa in atto dalla professoressa Letizia Falcioni, rappresentante del progetto “Sport-Movimento-Scuola e Salute” di cui la Fantappiè è capofila, vede anche la collaborazione della società viterbese Volley Life.

Tra i presenti di questa mattina, citiamo, tutti gli insegnanti dei vari alunni, il presidente della FIPAV Viterbo Roberto Centini e il vice presidente della FIPAV Lazio Fabio Camilli.

“The European Citizen Marathon” fa parte del progetto europeo Erasmus che viene sposato ormai da 10 anni dalla scuola IC Luigi Fantappié di Viterbo.

Categorie: RSS Tuscia

''Essere visti'', domani la presentazione in biblioteca

2 ore 45 min fa
2020-02-20

VASANELLO - Si svolgerà sabato domani alle ore 21.15 presso la biblioteca comunale Elisabetta e Francesco Froio, in via San Salvatore, 19 la presentazione del libro ''Essere visti, Poesie d'amore, d'amicizia e di rabbia'', di Alfideo Fochetti (Davide Ghaleb Editore). Oltre all'autore, interverrà Adolfo Benedetti.

“Essere visti” è un percorso, un punto di vista e di ripartenza. È il bilancio di una vita che arriva quando tutto sembra essere già stato consumato, divorato quasi, con eccesso e passione.

In realtà è uno sguardo disincantato e maturo sull’oggi, che comincia adesso, e sul futuro che inizia domani e ricomincia ogni giorno con le stesse incertezze e quelle “piccole / gioie / che subito / svaniscono”. Versi consapevoli di una felicità sempre a portata di mano e sempre inafferrabile, che svanisce un attimo dopo aver donato l’ebbrezza di “essere / per poco tempo / in un mondo / nuovo”.

In questa raccolta sono riuniti i sentimenti che, più di ogni altra cosa, hanno riempito l’anima del poeta colmandola e placandola allo stesso tempo: l’Amore, l’Amicizia e la Rabbia.

Tre facce di un triangolo esistenziale difficile e complicato da cogliere se non si possiede la chiave giusta, la sensibilità di una personalità incontenibile e complessa qual è quella dell’autore.

 

Categorie: RSS Tuscia

Bonus facciate, Agostini: ''Bene puntare sulla riqualificazione dei centri per dare lavoro a ...

2 ore 45 min fa
2020-02-20

VITERBO - Riceviamo e pubblichiamo.

''Gli oltre duemila operai impiegati nel settore delle costruzioni della provincia di Viterbo che nel corso degli ultimi 10 anni hanno perso il lavoro ,chiedono a gran voce ormai da tempo che istituzioni e imprenditori diano una svolta a questa spirale di disoccupazione.

Siamo convinti che in un mercato ormai saturo, come quello delle nuove costruzioni residenziali, bisogna puntare alla rigenerazione e alla riqualificazione dei centri urbani per ridare lavoro imprese e lavoratori ,ancor più in questo momento in cui le misure messe in atto dal governo incentivano ,con grandi agevolazioni ,questa tipologia di interventi.

Ma quando si tratti di incentivi che prevedono detrazioni fiscali,(COME LA CONFERMA DEL BONUS CASA AL 50% E DEL BONUS FACCIATE ADDIRITTURA DEL 90 %) lungaggini burocratiche e incertezza nei tempi di realizzazione ,potrebbero diventare ostacoli che fanno desistere gli utenti, rendendo inefficaci le misure sia di riqualificazione- rigenerazione dei nostri centri abitati, sia di rilancio economico attraverso nuovi lavori.

Riteniamo quindi molto importante che Comuni ,Provincia e Soprintendenza , assieme alle associazioni di categoria del comparto delle costruzioni ,nel rispetto di ruoli e regole, si coordinino per pianificare al meglio la realizzazioni di questi interventi ,che hanno la doppia veste di ridare dignità sia ai nostri centri urbani che ai tanti lavoratori ormai da troppo tempo inoccupati''. 

Francesco Agostini, segretario generale P.la Filca Cisl Lazio Nord

Categorie: RSS Tuscia

''Attimi di Circo'', al Carnevaletto torna la festa gratuita per i bambini

2 ore 45 min fa
2020-02-20

VITERBO - Giovedì 20 febbraio in piazza Eroe dei due mondi a Orbetello torna, a partire dalle 16, il tradizionale appuntamento gratuito organizzato dal Carnevaletto da 3 Soldi per un giovedì grasso tutto dedicato ai bambini. 

“I bambini sono i principali protagonisti del carnevale – sottolinea l'associazione Carnevaletto da 3 Soldi – e, oltre alle sfilate domenicali, ogni anno per noi è importante dedicare un pomeriggio interamente ai più piccoli e al loro divertimento”. 

“Ad animare il pomeriggio – aggiunge l'associazione - ci sarà la Compegnia “Mantica” di Grosseto con “Attimi di Circo”, un vero e proprio Spettacolo di Circo, con danza aerea, giocoleria, equilibrismo e clownerie che sapranno affascinare un pubblico di bambini, ragazzi e adulti e ci sarà una sorpresa in più: Mr Goodman con le sue 'BolleStrabelle'; bolle di sapone mai viste prima”. 

La principale piazza del centro storico di Orbetello si trasformerà quindi in un grande spettacolo all'aperto “Invitiamo i nostri piccoli ospiti e anche i loro genitori – conclude l'associazione – a mascherarsi e a venire a divertirsi insieme a noi”.

Categorie: RSS Tuscia

''Tolleranza zero alla violenza contro professionisti sanità''

2 ore 45 min fa
2020-02-20

VITERBO - Riceviamo e pubblichiamo una nota della Fials indirizzata al prefetto Giovanni Bruno, al sindaco Giovanni Arena, e al direttore generale Asl Daniela Donetti.

''Il direttivo provinciale della Fials si è riunito in data 19-02-2020, per analizzare le linee di indirizzo tracciate nel documento della CESI (Confederazione Europea dei Sindacati Indipendenti) dopo il convegno europeo di Budapest sulla “Tolleranza zero alla violenza contro i professionisti della sanità”.

La Fials, è già intervenuta in vari contesti per contrastare la violenza sui posti di lavoro con proposte strutturali sul nuovo CCNL, con lo sblocco del turn over ed occupazione, la stabilizzazione dei precari e con la richiesta di istituzione di osservatori per ogni singola regione, che dovranno seguire quello nazionale già costituito presso il Ministero della Salute. Auspichiamo inoltre, che a breve termine, venga discusso alla Camera dei Deputati il disegno di legge, già approvato recentemente al Senato con atto n. 867, per la definizione delle misure di prevenzione e contrasto per gli atti di violenza a danno degli esercenti le professioni sanitarie, che ormai con frequenza costante ne mettono a serio pregiudizio l’incolumità fisica, psicologica e professionale.

In tale quadro, è rilevante la costituzione di parte civile delle aziende pubbliche e private nei processi di aggressione al personale e la procedibilità d’ufficio che consente di eliminare la necessità che la vittima sporga querela, in modo da innescare un meccanismo automatico per la repressione penale di fatti che riguardano l’incolumità dei professionisti della sanità.

Accade frequentemente che gli operatori sanitari siano oggetto di reazioni esagerate o peggio aggressive, sia verbali che fisiche da parte di cittadini, che a volte influenzati da pregiudizi costruiti su informazioni distorte o per alterata conoscenza delle dinamiche e procedure sanitarie, dimenticano che tutto il personale, medici infermieri tecnici ed ausiliari, sono impegnati per rendere il servizio il più possibile vicino alle esigenze dei pazienti.

A nostro parere, va inserito nell’ambito delle competenze del risk management di tutte le aziende sanitarie sia pubbliche che private, il rischio di aggressione, come pure, adeguati sistemi di vigilanza, portierato h 24 (nei pronto soccorso) e di video sorveglianza nei luoghi comuni ed una copertura assicurativa specifica in favore degli operatori sanitari vittime di violenza.

La fials, in attesa della conclusione dell’iter legislativo della nuova legge, stanca delle aggressioni fisiche e troppo spesso, del linciaggio psicologico e mediatico, mette a disposizione di tutti gli operatori sanitari il proprio ufficio legale, per avviare in modo tempestivo ogni iniziativa utile per la tutela della propria dignità e professionalità.

Alle autorità in indirizzo si chiede cortesemente di adoperarsi con concrete iniziative di coinvolgimento della cittadinanza, affinchè attraverso una adeguata campagna di informazione e sensibilizzazione si possa superare l’ignoranza e l’attuale clima di diffidenza ed ostilità, contro gli operatori sanitari''.

Vittorio Ricci, segretario regionale Fials

Categorie: RSS Tuscia

Rissa all’autolavaggio in via Belluno

5 ore 46 min fa
2020-02-20

VITERBO – Una rissa vera e proprio quella segnalata poco dopo le 18 di ieri agli uffici della Questura.

‘’Presso l’autolavaggio di via Belluno i gestori se le stanno dando di santa ragione’’.

E così, da piazzale Romiti è partita una pattuglia di poliziotti che, in brevissimo tempo, hanno raggiunto via Belluno. Arrivati sul posto, i bollenti spiriti degli operosi indiani si erano placati. E i poliziotti sono ripartiti alla volta della questura.

Categorie: RSS Tuscia

Aurora Grazini: due mesi per conoscere la verità sulla sua morte

5 ore 46 min fa
2020-02-20

MONTEFIASCONE – Cala il silenzio, per ora, sulla morte di Aurora Grazini. Il giorno dopo i funerali la comunità di Montefiascone, stretta nel dolore intorno alla famiglia della 16enne, tenta di tornare alla normalità. Gli interrogativi, però, restano tutti là: perché è morta Aurora? Che cosa è andato storto? Da che cosa era determinato quel malore accusato venerdì scorso? Forse era affetta da una patologia o da una malformazione congenita mai diagnosticata? E soprattutto, poteva essere salvata?

Bisognerà aspettare ancora 60 giorni per sciogliere tutti i dubbi. Tanto il tempo che si è preso il medico legale per depositare i risultati dell’esame autoptico eseguito martedì pomeriggio a San Lazzaro. Benedetta Baldari, il medico legale incaricato dalla pm Dolce, come chiesto dalla procura ha effettuato ''ogni accertamento utile al fine di individuare l’esatta causa del decesso di Aurora Grazini''. Ad assistere all’autopsia anche i medici legali Daniele Cimarello, consulente della famiglia Grazini, e Dalila Ranalletta, consulente, del primario del pronto soccorso di Belcolle, Daniele Angelini a cui proprio martedì è stato notificato l’avviso di garanzia. Un atto che ha consentito al suo consulente, di assistere all’autopsia. E’ sua la firma sul foglio con il quale venerdì pomeriggio Aurora Grazini è stata dimessa dall’ospedale di Belcolle dopo essere arrivata al pronto soccorso con un malore. A detta dei familiari la ragazza piangeva, accusava dolori al petto e difficoltà a respirare. Dopo averle somministrato alcune gocce di calmante è stata rimandata a casa dove è morta sabato mattina.

La procura, che ha acquisito tutta la documentazione medica della ragazza e ha sentito sia i genitori che i dottori che l’hanno visitata, continua le indagini per fare luce sul mistero di questa tragedia al momento inspiegabile.

Categorie: RSS Tuscia

Tentò di rapinare una coppia, assolto perchè dipendente da alcol e droghe

5 ore 46 min fa
2020-02-20

VITERBO - (b.b.) Tentò di rapinare una coppia a Porta della Verità armato di coltellino, per lui nessuna condanna, ma l'avvio di un serio e mirato percorso di recupero al Sert con l'ausilio di uno specialista in psichiatria. 

A deciderlo il collegio presieduto dal giudice Gaetano Mautone, che ieri mattina ha assolto per ''difetto di imputabilità'' un 49enne viterbese, finito in manette lo scorso 13 aprile per tentata rapina aggravata. 

L'uomo, sottoposto a perizia dal dottore Alessandro Giuliani, sarebbe risultato affetto da ''un vizio totale di mente dovuto ad un uso e abuso prolungato di alcol e droghe'', che avrebbero comportato lesioni organiche e danni celebrali irreversibili. Per questo all'udienza dello scorso 22 gennaio è stato dichiarato incompatibile con il regime carcerario: ''Non può stare in carcere'' aveva sottolineato il perito ''Ha bisogno di intraprendere un percorso di riabilitazione, che all’interno di una casa circondariale non può avvenire''.

Il 49enne, già noto alle forze dell'ordine per aver accoltellato nel marzo del 2018 un barista in viale Trieste e aver minacciato gli avventori del locale con una cellulare-taser, si trova ora a casa e sta seguendo una terapia al Sert. Incapace di intendere e di volere al momento dei fatti, è stato assolto da ogni accusa.

Categorie: RSS Tuscia

''Un uomo mi ha strattonato e rubato la borsa, un altro mi puntava la pistola''

5 ore 46 min fa
2020-02-20

MONTALTO DI CASTRO – (b.b.) ''Ero appena uscita dalla mia tabaccheria, con me tutto l’incasso della giornata. Ho sentito avvicinarsi qualcuno alle mie spalle e all’improvviso mi ha strattonato la borsetta. Pensavo fosse uno scherzo di mio marito: quando mi sono voltata invece c’era un uomo che mi ha rapinato. Ho cercato di chiamare aiuto, ma nessuno mi ha sentito. Ho cercato di reagire, ma mi ha spinto a terra facendomi del male. L’uomo è poi fuggito a bordo di una moto, assieme ad n’altra persona che era rimasta poco distante da noi''.

A raccontare la rapina di cui sarebbe stata vittima nel lontano febbraio del 2005 è la proprietaria di una tabaccheria a Montalto di Castro, presa di mira, come altre decine di suoi colleghi, dalla banda di Ignazio Salone, che a cavallo tra il 2004 e il 2010 avrebbe messo a segno una raffica di colpi sul litorale laziale e anche nel Nord Italia.

Tra le vittime del gruppo, finito alla sbarra di fronte al collegio presieduto dal giudice Gaetano Mautone, anche una tabaccaia di Gonzaga. Quella volta, il 27 ottobre del 2004, assieme a lei ci sarebbe stata anche la figlia di appena 8 anni.

''Siamo tornate a casa in macchina dopo aver chiuso il negozio. Parcheggiata l’auto nel guardino e condominio, sono scesa – ha raccontato la donna in aula – e mentre prendevo il cappotto dal sedile posteriore qualcuno mi ha strattonato la borsetta. Mi sono voltata: di fronte a me un uomo con il volto coperto da una sciarpa e da un cappellino. Ho urlato, terrorizzata per me e per mia figlia. Più distante c’era un’altra persona con una pistola puntata contro di noi. Non ho opposto resistenza, hanno portato via la borsa con l’incasso della giornata e sono fuggiti a bordo di una Bmw''.

Per quelle rapine e quei furti, in sette sono finiti alla sbarra. A tradire la banda sarebbero state le confessioni del pentito di camorra Ignazio Salone che, divenendo collaboratore di giustizia, avrebbe raccontato agli inquirenti tutti i colpi organizzati e messi a segno.

''Le indagini sono partite dopo la sua confessione – ha spiegato ieri mattina uno dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Viterbo – ci ha raccontato di come avesse sempre persone a disposizione. Gli bastava fare una telefonata per organizzare il colpo. Diceva ''Vieni a fare questa mangiata'' e lo raggiungevano anche da Torre del Greco''. Così i militari sarebbero giunti ad individuare gli altri sei presunti complici: Antonio Palomba, Gennaro Tucci Vitiello, Sceila Uccheddu, Daniele Luongo, Giovanni Meloni e Giuseppe Corrias.

Nel mirino del gruppo sarebbe finito anche un supermercato di Montalto di Castro: ''Ero al reparto gastronomia quando ho sentito la gente urlare – ha spiegato il responsabile del punto vendita nel 2004 – ho capito subito di cosa si trattasse e così mi sono nascosto sotto il bancone. Ho fatto scavalcare e nascondere anche un cliente che stava lì con un bambino piccolo. Siamo usciti solo dopo che la situazione si è calmata. Ci hanno portato via 2500 euro''.

Il processo alla presunta banda riprenderà il 23 settembre per continuare a sentire le oltre 58 vittime chiamate in aula a testimoniare dal pubblico ministero.

Categorie: RSS Tuscia

Sequestro milionario a Monterosi

14 ore 47 min fa
2020-02-19

VITERBO - (red.cro.) ‘’Quello di oggi è un segnale forte, perché tutti devono sapere che ad un’azione corrisponde una reazione. Anche nella provincia di Viterbo’’.

A dirlo è il questore Massimo Macera, ad apertura della conferenza stampa indetta per illustrare i dettagli di una minuziosa indagine che ha portato ad un sequestro patrimoniale per oltre tre milioni di euro. ‘’Con punta di orgoglio – ha aggiunto il questore – mi preme sottolineare che è la prima volta che viene applicato questo tipo di misura preventiva nel nostro territorio: circostanza importante per la questura, la guardia di finanza e per tutta la Tuscia’’.

L’indagine, durata circa un anno e partita dall’intuizione del dirigente della divisione anticrimine della polizia, Paolo Volta, e condotta di concerto con il maggiore Rosario Masdea, che ha coordinato le compagnie di Viterbo e Monterosi sotto la supervisione del colonnello Andrea Pecorari, comandante della guardia di finanza, ha permesso di risalire a Riccardo Radicchi, 41enne originario di Roma ma residente in quel di Monterosi, pregiudicato per reati di droga e collegato al noto clan capitolino Vadalà. Ma non solo. ‘’Aveva stretti legami – ha spiegato Volta – anche con i Fasciani di Ostia, perché lo zio della moglie, Eleonora Rao, è loro amico intimo’’. Stretti, secondo gli investigatori, anche i contatti con i Casamonica.

‘’Attraverso un’analisi attenta e minuziosa - ha detto Volta - ci siamo subito messi al lavoro per verificare gli investimenti derivati dall’attività delittuosa ed accertare dove avesse messo i guardagni’’.

E qui entrano in scena le fiamme gialle. ‘’La sinergia è importante perché consente di raggiungere traguardi ambiosi’’, ha detto il colonnello Pecorari, sottolineando ‘’lo spessore di criminale economico del soggetto, ormai diventato estremamente raffinato ed abile nel nascondere la ricchezza’’. Gli investigatori hanno infatti accertato che l’uomo aveva sempre presentato dichiarazioni dei redditi assolutamente irrisorie rispetto all’elevato stile di vita che, invece, conduceva. Eppure, ad un certo punto, commette un passo falso. Ovvero la costituzione di una società che, nel giro di una manciata di mesi, risulta incassare cifre a sei zeri. ‘’Ovviamente – ha spiegato Masdea – la società non aveva alcun dipendente e non operava, ma era solo una copertura per giustificare l’alto tenore di vita che Radicchi conduceva’’. La società - una srl - era intestata al 50% al 41enne e al restante 50 ad una testa di legno. ‘’Il dominus era lui’’. Sulla carta la società gestiva attività di ristorazione, investimenti immobiliari e compravendita di preziosi. ‘’Peccato che, essendo il Radicchi pregiudicato, non avesse la licenza per attività di somministrazione’’.

‘’Andando avanti con le indagini - ha aggiunto Masdea – siamo risaliti ad un conto corrente bancario intestato alla società in cui in soli sei mesi (febbraio 2018-agosto2018, ndr) erano confluiti oltre 2milioni e 300mila euro a mezzo bonifici bancari emessi da persone fisiche o giuridiche (aziende, ndr) convinti che potevano fare investimenti importanti’’. Ma non solo. E’ sempre il maggiore delle fiamme gialle a spiegare di aver rintracciato anche 50 bonifici bancari in uscita. ‘’Sul conto di Radicchi per 600mila euro, e ulteriori 18 bonifici per 300mila euro sul conto della società per l’acquisto di Rolex’’.

Il decreto di sequestro patrimoniale, emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Roma, è stato eseguito questa mattina. Nel provvedimento, in particolare, rientrano diversi beni, tra cui una villa con ampio terreno, autovetture di lusso, motoveicoli, conti correnti, orologi Rolex e gioielli per una valore stimato pari a circa 500 mila euro. Per il 41enne è stata proposta la sorveglianza speciale, ‘’già avuta per 5 anni’’, ha spiegato il dirigente Volta. ‘’Siamo in attesa della decisione del tribunale.

Ma c’è ancora qualcos’altro su cui probabilmente deve pronunciarsi la magistratura prima di mettere la parola fine all’indagine. E riguarda coloro che hanno sborsato bei soldoni per i presunti investimenti immobiliari. (Ulteriori sviluppi sono dietro l’angolo).

Categorie: RSS Tuscia

Bagnaia: anziana trovata morta in casa dai carabinieri

Mer, 19/02/2020 - 21:26
2020-02-19

VITERBO - E' stato trovata morta in casa, nella giornata di oggi, una donna di Bagnaia. L'anziana, 80 anni, da due giorni non faceva avere proprie notizie a vicini e familiari.

Un'amica, preoccupata, ha avvertito i carabinieri. Uomini del Norm (il Nucleo operativo e radiomobile), insieme a personale del 118 allertato in precedenza, si sono recati presso l'abitazione in strada ponte di Vejano, dove l'anziana viveva da sola. La porta risultava chiusa, così per entrare è stato necessario richiedere l'intervento dei vigili del fuoco. Una volta dentro, la tragica scoperta. I soccorritori non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della donna.

Categorie: RSS Tuscia

Consorzio bonifica, il Tar boccia il ricorso di Agricoltori Riuniti

Mer, 19/02/2020 - 18:21
2020-02-19

VITERBO - Il Tar del Lazio ha respinto il ricorso di Agricoltori Riuniti contro l'esclusione della lista da tre sezioni su quattro nell'ambito delle elezioni per il rinnovo del consorzio di bonifica Etruria meridionale e Sabina.

Secondo il tribunale amministrativo è infondato il ricorso presentato da Agricoltori riuniti, che si opponeva alla sua esclusione dovuta alla mancanza di candidati della provincia di Roma, rappresentata nel territorio del consorzio solo dal comune di Montelibretti.

Il tar sostiene che ''il concetto di ''territorio'' è comunque comprensivo della Provincia e considerato che la ratio della previsione regolamentare risponde alla necessaria rappresentatività, all’esito della fusione dei due Consorzi, del territorio anche di comuni della Provincia di Roma''.

Nei prossimi giorni il commissario fisserà una nuova data per l'assemblea e le elezioni.

Categorie: RSS Tuscia

Dal Gioco dell’oca ai cartoons: gli animali nel divertimento e nella cultura popolare

Mer, 19/02/2020 - 18:21
2020-02-19

Gli amici più grandi dell’uomo: dalla realtà alla fantasia

Gli animali sono amici dell’uomo, da sempre, nonché inseparabili compagni di vita e di avventure.

Non a caso proprio gli animali sono da sempre i protagonisti principali di miti, leggende, racconti, e poi, col tempo, sono diventati i personaggi più importanti di fiabe, favole - come quelle, conosciutissime, di Esopo - , libri, cartoni animati, nonché testimonial famosi di capi di abbigliamento (il coccodrillo della Lacoste, su tutti) e prodotti alimentari (come nel caso italiano del topolino Parmareggio).

Gli esempi, in questo senso, sono davvero innumerevoli, e il campo della cultura e dell’intrattenimento ne sono particolarmente ricchi, dal leone ruggente della Metro-Goldwyn-Mayer - per parlare di cinema - fino ai personaggi culto dei cartoon Walt Disney, passando per La Pimpa, Peppa Pig oppure per quelli protagonisti di film e telefilm, da Lassie a Rin Tin Tin, ma anche per i classici giochi da tavola, come ad esempio il celebre e intramontabile Gioco dell’Oca.

Per non parlare dei libri, per adulti e per bambini, che sono pieni di riferimenti al mondo degli amici animali. Chi non ricorda, ad esempio, classici come:

 

● Zanna Bianca - con il lupo cresciuto tra le nevi -

● Il piccolo principe - e la famosa volpe -

● Il gabbiano Jonathan Livingston, simbolo di volontà e della realizzazione del sogno

● Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare

● Il libro della giungla

● Moby Dick

● La famosa invasione degli orsi in Sicilia

 

Da questi libri sono stati tratti anche film e cartoni di successo e, come si è detto, i personaggi dei cartoons con sembianze animali sono tanti. Tra i più amati dai bambini di oggi e di ieri ci sono di certo Masha e Orso, Peppa Pig, Pingu, i Looney Tunes, Dottoressa Peluche, Winnie The Pooh, e molti altri, oltre ai classici Disney.

Questi simpatici animaletti in diverse occasioni sono diventati anche protagonisti di oggetti di merchandising ad essi dedicati, dai prodotti di cancelleria all’abbigliamento, ma anche sponsor d’eccellenza di beni alimentari, come nel caso degli ovetti di cioccolato o delle calze della Befana. Non manca poi la presenza degli animali nei videogiochi, da Klonoa a Banjo-Kazooie, da Crash Bandicoot a Sonic, passando per Donkey Kong.

E anche le slot a tema “animale” sono tante e di successo, da Safari King a Jungle Books, da Mustang Money a Cats, da The Dog House a Siberian Storm, tutte con protagonisti animali esotici ma anche comuni, come cani e gatti; le galline, poi, sono i personaggi principali di alcune delle slot più amate, come si vede da una recensione della slot di Fowl Play Gold, ma anche da Chicken Hatch e da The Great Chicken Escape.

 

Tra eventi, luoghi e festività: gli animali come protagonisti d’eccellenza

Non mancano poi gli eventi dedicati agli animali, reali o mitologici che essi siano.

Oltre alle fiere di settore e alle esposizioni internazionali da tutti conosciute e presenti annualmente in varie città, esistono infatti degli eventi speciali a tema, come il New York Dog Film Festival, che prevede la proiezione di cortometraggi con protagonisti i migliori amici dell’uomo, oppure l’italiana Festa dell’Unicorno, dove la creatura mitologica diviene icona e simbolo di un mondo fatto di fantasia e di magia.

Che dire poi dei locali a tema? A questo proposito non si può non parlare dei Cat Cafè e dei Dog Bar, ormai famosi in tutto il mondo, da Parigi a New York fino ad Amsterdam e Roma.

E i migliori amici dell’uomo, oltre ad essere i protagonisti di numerose pagine social frequentatissime e di profili dedicati ( come “I gatti conquisteranno il mondo”, “Qua la zampa, amico mio” e “Boo, il cane più carino del mondo”) , hanno anche delle festività ad essi riservate in tutto il mondo. I gatti, per esempio, sono festeggiati in Giappone il 22 febbraio, mentre la Giornata Mondiale degli Animali è celebrata ovunque il 4 ottobre, con tanto di iniziative organizzate da centri di accoglienza e canili, a fini di beneficenza.

Non mancano le festività di origine religiosa, come quella di Sant’Antonio Abate del 17 gennaio, festeggiata prevalentemente in Spagna ma anche in Italia, e in occasione della quale i piccoli amici dell’uomo vengono portati in chiesa per la consueta benedizione.

Categorie: RSS Tuscia