News da viterbonews24.it

Abbonamento a feed News da viterbonews24.it News da viterbonews24.it
Quotidiano online di Viterbo
Aggiornato: 2 ore 57 min fa

Regione Lazio, il testo su lavoro nero in agricoltura passa all'aula

2 ore 57 min fa
2019-07-15

VITERBO - La nona commissione consiliare permanente, Lavoro, formazione, politiche giovanili, pari opportunità, istruzione, diritto allo studio, presieduta da Eleonora Mattia (Pd), ha dato parere favorevole al testo unificato delle proposte di legge sull'emersione del lavoro nero in agricoltura, elaborato a partire dalla proposta di legge n.100, d'iniziativa della consigliera Marta Bonafoni (Lista Zingaretti) e del consigliere Alessandro Capriccioli (+Europa Radicali), e dalla pl 107 d'iniziativa della Giunta regionale. Relatrice per l'Aula la consigliera Bonafoni.

Il voto in nona commissione è giunto a stretto giro dopo l'approvazione in commissione Bilancio, presieduta da Fabio Refrigeri (Pd), dell'emendamento alla norma finanziaria, presentato dall'assessore al ramo, Alessandra Sratore, che prevede uno stanziamento complessivo di due milioni e cinquecentotrentamila euro nel triennio 2019-2021, da destinarsi al 'Fondo per contrastare il fenomeno irregolare e dello sfruttamento dei lavoratori in agricoltura' e per la realizzazione della piattaforma informatica destinata a fare incontrare domanda e offerta di lavoro nel settore agricolo.

La proposta di legge contiene disposizioni per contrastare lo sfruttamento dei lavoratori e favorire l'emersione del lavoro irregolare nel settore agricolo. Per raggiungere tali finalità, la Regione dovrà adottare un apposito programma operativo triennale di interventi, in concertazione con le organizzazioni sindacali e gli enti del Terzo settore, 'in sinergia con le sezioni territoriali della Rete del lavoro agricolo di qualità di cui all'articolo 6 del decreto legge 24 giugno 2014, n. 91'.

Si prevede l'istituzione di: elenchi di prenotazione telematici per il settore agricolo (art. 3), per agevolare l'incontro tra domanda e offerta di lavoro e valorizzare le professionalità e fare emergere il mercato sommerso; centri polifunzionali (art. 5), vale dire presidi interculturali e di legalità finalizzati all'erogazione di servizi per l'inclusione sociale dei lavoratori agricoli; un osservatorio sul lavoro in agricoltura; un elenco delle imprese agricole virtuose con un sistema di premialità ad esse destinato. Una norma introduce gli 'indici di congruità' (art. 4), che definiscono il rapporto tra ore lavorate e quantità e qualità di beni e servizi offerti dai datori di lavoro, al fine di rendere agevole l'individuazione di situazioni di lavoro irregolare. La proposta prevede infine forme di coordinamento e di scambio di informazioni con gli organi che svolgono compiti di vigilanza e controllo sul rispetto della normativa in materia di lavoro e di sicurezza sui luoghi di lavoro.

'Ringrazio tutti i colleghi per la rapidità con cui siamo arrivati all'approvazione unanime – ha dichiarato la presidente della nona commissione, Mattia – e sono certa che, in tempi brevi, il Consiglio riuscirà a varare una legge tanto attesa, tra le prime in Italia, necessaria per contrastare le gravi situazioni di caporalato, prossime alla schiavitù, che ancora esistono per chi lavora nei campi, in provincia di Latina ma anche nel resto del Lazio'.

'Nel Lazio - sottolinea Mattia - sono oltre diecimila le persone sfruttate, donne e uomini che lavorano senza regole e senza diritti. Quella che stiamo compiendo è una battaglia di civiltà, principio ineludibile di civiltà'.

'Un ringraziamento particolare – ha concluso Mattia - va all'assessore Claudio Di Berardino per tutte le azioni intraprese nel contrasto a questo fenomeno. Perché combattere il caporalato è come combattere la mafia: occorre la mobilitazione di tutti per sconfiggerlo: comprese le imprese agricole'.

Categorie: RSS Tuscia

Gal Etrusco Cimino, al via i primi bandi

2 ore 57 min fa
2019-07-15

Sul sito www.galetruscocimino pubblicati i bandi che cofinanziano gli investimenti nelle singole aziende agricole finalizzate al miglioramento delle prestazioni o alla diversificazione delle attività agricole.

Il Gruppo di Azione Locale Etrusco Cimino passa quindi alla fase attuativa e fissa un calendario di incontri pubblici per la presentazione ufficiale dei due Bandi pubblicati di recente.

Le risorse pubbliche messe a disposizione per entrambi i bandi ammontano ad € 1,510.000,00 e hanno come beneficiari gli agricoltori attivi singoli o associati (investimenti collettivi) e Agricoltori attivi in possesso dei requisiti stabiliti dall’articolo 9 del Reg.(UE) n. 1307/2013 e Coadiuvanti familiari.

A beneficiare di tale opportunità saranno le aziende agricole ricadenti nei 9 comuni del Gal Etrusco Cimino, localizzate quindi nei comuni di Canepina, Vallerano, Vignanello, Carbognano, Caprarola, Ronciglione, Vetralla, Sutri e Capranica

L'entità dell’aiuto a fondo perduto varia dal 40% della spesa ammessa, elevabile al 60% per aziende biologiche e giovani agricoltori e l'importo complessivo dell’investimento dovrà essere compreso fra €. 20.000 e €. 300.000.

Il Bando dedicato agli 'Investimenti nelle singole aziende agricole finalizzati al miglioramento delle prestazioni' ha come l’obiettivo quello di migliorare l'efficenza produttiva delle aziende agricole favorendo la costruzione, ammodernamento, miglioramento e riconversione di beni immobili, il miglioramento fondiario l'impianto di colture vegetali pluriennali ; l'acquisto di nuovi macchinari e attrezzature o di altre dotazioni necessarie all’attività produttiva aziendale, ivi compresi gli impianti di lavorazione/trasformazione dei prodotti aziendali, fino a copertura del valore di mercato del bene e gli investimenti funzionali alla vendita diretta delle produzioni aziendali .

Mentre, il bando dedicato alla “Diversificazione delle attività agricole” sostiene gli investimenti per lo Sviluppo di Attività Agrituristiche, Trasformazione e vendita diretta dei prodotti tipici regionali certificati e prodotti tipici regionali tradizionali, Attività culturali, didattiche, sociali, ricreative e terapeutico – riabilitative e Fornitura di servizi ambientali svolti dall’impresa agricola per la cura e manutenzione di spazi non agricoli.

Il presidente del Gal Petronio Coretti ricorda, come tale opportunità rappresenta per il territorio del Gal Etrusco Cimino una reale possibilità di sviluppo per l'intero comparto agricolo locale. A differenza dei bandi regionali, il GAL ha adattato le proprie azioni alla realtà territoriale, facilitando l’accesso ai contributi alle aziende locali al fine di qualificare l’offerta territoriale creando un’interazione attiva tra settore turistico, agricolo e agroalimentare.

La pubblicazione dei bandi è una straordinaria opportunità di crescita del territorio, ribadisce il presidente Coretti; “una scommessa sul fronte dello sviluppo locale per favorire e rafforzare l’economia del territorio incrementando le opportunità lavorative soprattutto per i giovani e l’intera imprenditoria agricola locale”.

Il primo incontro pubblico informativo è fissato giovedì 18 luglio alle ore 18.00 a Canepina presso la sede del Museo delle Tradizioni Popolari, piazzale 1 Maggio, il secondo incontro è fissato venerdì 19 luglio alle ore 18.00 a Caprarola presso il Palazzo della Cultura,Via Guido Bonafede , mentre il terzo incontro è previsto lunedi 22 luglio alle ore 18.00 a Capranica presso il Teatro Francigena in via della Mattonara.

Durante gli incontri saranno presentati i bandi attivi e le modalità di partecipazione, come momento d'incontro tra territorio e imprenditoria locale.

Per maggiori informazioni è possibile scaricare il bando dal sito del Gal

www.galetruscocimino.it al seguente link

http://www.galetruscocimino.it/2018/category/bandi_attivi/

Categorie: RSS Tuscia

Al via la rassegna Fidelitas

2 ore 57 min fa
2019-07-15

VITORCHIANO - Tredicesima edizione a Vitorchiano per la rassegna teatrale 'Fidelitas – Premio Sandro e Marco – Vitorchiano Teatro 2019', organizzata dalla Compagnia In...Stabile diretta da Marisa Borni. Le rappresentazioni avranno luogo all'aperto, nell'area verde sottostante la scuola dell'infanzia in località Pallone. Dal 20 al 28 luglio 2019 sono in programma otto spettacoli che vedranno protagoniste affermate compagnie di teatro amatoriale provenienti dalla provincia di Viterbo e da Roma, che proporranno spettacoli di qualità in grado di divertire, emozionare e far riflettere il pubblico.

Si parte sabato 20 luglio con 'Nun semo sole', scritto e diretto da Arnaldo Perugi e rappresentato dalla compagnia I Dialettanti di Vetralla. Domenica 21 luglio sale sul palco il gruppo teatrale La Quarta Quinta di Roma con 'Morso di luna nuova' di Erri De Luca, per la regia di Gianni Monaco. Ancora una compagnia capitolina, la S.P.Q.M., porta in scena martedì 23 luglio 'Ascendente cancro', scritto e diretto da Carlo Selmi. Mercoledì 24 è la volta del concerto 'Qui per amore' della Famiglia Mariana Le Cinque Pietre. Giovedì 25 è la volta della Compagnia di Teatro Popolare di Tarquinia con 'La pazzia... conseguenza dell'equivoco', uno spettacolo scritto e diretto da Annibale Izzo.

Giovanni Proietti è autore e regista di 'Dante... all'inferno', rappresentato da I Commediari di Bomarzo venerdì 26 luglio. Sabato 27 in scena il gruppo teatrale Arte Povera di Anzio con 'Nu bambeniello e tre San Giuseppe' di Nino Masiello, per la regia di Luigi Angelo Grande. Domenica 28 luglio serata di gala e premiazione, con lo spettacolo 'Vendesi bara anche a rate' di Camillo Viticci portato in scena dalla Compagnia In...Stabile di Vitorchiano, regia di Salvatore Rotunno.

Tutti gli spettacoli inizieranno alle ore 21.00. Ingresso 5 euro. La rassegna Fidelitas è organizzata dalla Compagnia In...Stabile in collaborazione con il Comune di Vitorchiano e con il patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio e della Provincia di Viterbo.

Per ulteriori informazioni: - 328.8140938 - marisaborni@libero.it - www.compagniainstabile.com.

Categorie: RSS Tuscia

''Sui fitofarmaci stop alle ordinanze, sì a regole comuni''

2 ore 57 min fa
2019-07-15

VITERBO - Sui fitofarmaci gli agricoltori chiedono ai sindaci della Tuscia regole uniformi. Lo hanno fatto stamattina durante un incontro organizzato in Prefettura tra associazioni di categoria e primi cittadini del Viterbese.

In prima fila al confronto Mario Scarnati (Fabrica di Roma) e Danilo Piersanti (Gallese) le cui ordinanze contro l’uso irregolare dei pesticidi e il glifosato sono finite nel mirino dei produttori: ''Non mi fermo, vado avanti'', ha chiarito subito Scarnati. Durante l’incontro nervi tesi tra il sindaco di Ronciglione Mario Mengoni e il vice sindaco di Bolsena Andrea Di Sorte, con quest’ultimo che mentre stava per uscire dalla sala - non durante il suo intervento, interrotto a tratti dai sindaci dei Cimini - ha detto: ''Non scambierei neanche una goccia del mio lago con quello di Vico''. Le ruggini tra i due risalgono alle settimane scorse, quando, in riferimento agli effetti provocati dai fitofarmaci sull’ambiente, i sindaci dei paesi intorno al lago di Bolsena giustificarono l'emanazione di ordinanze che vietano la coltivazione dei noccioleti con l’esigenza di ''non fare la fine del lago di Vico''. ''Ogni territorio può fare le sue scelte, ma senza puntare il dito contro gli altri'', ha spiegato stamani Mengoni a Di Sorte.

''Il sindaco di Fabrica è uscito fuori con una sua ordinanza, essendo giustamente preoccupato per la salute dei suoi cittadini, ma queste regole devono essere omogenee, non possiamo avere regole diverse sul territorio'', ha esordito all'inizio incontro il prefetto Giovanni Bruno.

''Nei giorni scorsi ci siamo incontrati con le altre associazioni di categoria - ha aggiunto Pacifici di Coldiretti -. Sulle regole è necessario parlare la stessa lingua. Abbiamo aziende che si dislocano su diversi comuni. Se ci sono comportamenti diversi da comune a comune la continuità aziendale viene compromessa''.

La proposta sarebbe quella di sospendere le ordinanze e adottare come testo base le linee guida all’uso dei fitofarmaci stilate dalla Provincia nel 2015, aggiornato alle nuove esigenze.

''E’ inaccettabile che tutti gli agricoltori vengano trattati da delinquenti. Noi come Assofrutti siamo stati i primi a portare sistemi di coltivazione ecosostenibili intorno al lago di Vico, per esempio con l’abolizione della fresatura, che tanti danni provocava dal punto di vista idrogeologico. Il nostro ruolo è aiutare i soci a tutelare l’ambiente, che poi è lo stesso ambiente dove vivono anche i nostri figli e i nostri nipoti'', ha sottolineato il presidente Pompeo Mascagna. Che poi ha ricordato alcune esperienze positive nel territorio portate avanti in sinergia con i Comuni, come quella intitolata ''Agricoltura consapevole'', che prevede trattamenti mirati e non a calendario.

Pronto a collaborare si è detto anche il sindaco di Gallese. ''Non posso accettare però – ha aggiunto - una diffida con cui mi si chiede di abolire la parte dell'ordinanza che vieta l’uso del glifosato, quando ci sono sentenze che stabiliscono risarcimenti milionari a causa della pericolosità di questa sostanza''.

Largo spazio al dibattito. I sindaci, da Canepina a Ronciglione fino a Soriano nel Cimino, si sono detti tutti ben disposti al dialogo, a patto che si faccia anche qualcosa sul fronte dei controlli: ''Perché stabilire le regole va bene, ma poi vanno fatte rispettare''.

Categorie: RSS Tuscia

''Progetto uomo'', iscrizioni al corso di laurea aperte dal 20 luglio

2 ore 57 min fa
2019-07-15

MONTEFIASCONE - aprono il 20 luglio le iscrizioni al corso di laurea triennale in Scienze dell’educazione dell’Istituto universitario di scienze psicopedagogiche e sociali ''Progetto Uomo'' di Montefiascone per educatori professionali. Il percorso accademico consente di conseguire il titolo dell’Università Pontificia Salesiana di Roma e permette l’accesso al modo del lavoro nei contesti educativi, del disagio sociale e della prima infanzia.

L’anno accademico inizia nel mese di novembre, prosegue fino a giugno e si articola in otto settimane didattiche a tempo pieno con lezioni teoriche e laboratori pratici; un successivo periodo di tirocinio consentirà agli studenti di fare una prima esperienza nel mondo del lavoro. Il percorso formativo prevede inoltre la partecipazione a seminari, lezioni magistrali e alla programmazione culturale della Biblioteca universitaria.

Gli studenti hanno a disposizione un tutor d’aula, una figura professionale che si occupa delle modalità di apprendimento e delle dinamiche di gruppo, in un contesto relazionale e di confronto.

All’Istituto di Montefiascone studiano ogni anno oltre 200 studenti provenienti da ogni parte d’Italia. ''Da oltre vent’anni formiamo professionisti in grado di occuparsi di minori, anziani e persone in difficoltà”, spiega Nicolò Pisanu, pedagogista, psicoterapeuta e preside dell’Istituto. “Si tratta di una laurea professionalizzante, un percorso attraverso il quale gli studenti acquisiscono competenze specifiche, in un contesto educativo fondato sull’ascolto e la relazione personale e comunitaria''.

Per maggiori informazioni si può consultare il sito dell’Istituto (www.istitutoprogettouomo.it), chiamare il numero telefonico 0761 371045 o scrivere all’indirizzo di posta elettronica segreteria@istitutoprogettouomo.it.

 

 

Categorie: RSS Tuscia

Il piano paesistico regionale riparte dal piano del 2007

2 ore 57 min fa
2019-07-15

La commissione Urbanistica del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Marco Cacciatore, ha approvato a maggioranza, con il solo voto contrario del M5S, la proposta di deliberazione consiliare n. 26 del 4 gennaio 2019, concernente l'approvazione del Piano territoriale paesistico regionale, così come riveduta da nove emendamenti a firma dei consiglieri del Pd Enrico Panunzi, Emiliano Minnucci e Enrico Forte. Presente l'assessore all'Urbanistica Massimiliano Valeriani e la direttrice regionale per le politiche abitative e la pianificazione territoriale, paesistica e urbanistica Manuela Manetti.

''Tutti gli emendamenti sono tesi a portare avanti il piano adottato nel 2007, il (cosiddetto) copianificato del 2016 manca di uno dei cardini delle norme generali e di pianificazione, ovvero la pubblicità - ha spiegato Panunzi. - Pertanto sarebbe un testo soggetto a continui e reiterati ricorsi che non ci porterebbe a dare certezza, in una situazione che si sta trascinando da ormai 12 anni''.

Fortemente contraria Gaia Pernarella (M5S) che ha votato contro la delibera così come emendata, per la quale quello del 2007 è un piano ''fuori dal tempo e dallo spazio'' e annunciando ''una fase emendativa importante'' in Consiglio.

Compatti sul voto favorevole i capigruppo di centrodestra Fabrizio Ghera (FdI) e Antonello Aurigemma (FI) che hanno ringraziato Panunzi.

''No a testi di sola natura tecnica'', ha detto Aurigemma rivendicando la scelta politica di scegliere il piano adottato nel 2007 e tuttora vigente invece di quello frutto di un'intesa con il Mibac nel 2016.

''Quello che per noi è molto importante è che non ci siano vincoli non giustificati allo sviluppo delle attività economiche e soprattutto certezza del diritto. Mettere in discussione strumenti urbanistici già approvati allontana gli investimenti, sarebbe un disastro per la nostra economia'', ha detto Stefano Parisi (Lazio 2018) chiarendo la visione del centrodestra.

Decaduti quindi tutti i numerosi emendamenti degli allegati A e B (Immobili e aree di notevole interesse pubblico). Si tratta ora di una ''delibera fortemente cambiata'', come ha rilevato il presidente Cacciatore.

''Ora la parte più difficile sta al Consiglio'', ha affermato Valeriani spiegando che il PTPR non è un piano regolatore. 'L'unico scenario che mi preoccupa è di andare avanti in un regime di proroga continua', ha detto.

E' stata una seduta affollata sia fra il pubblico che dai banchi dei consiglieri. Erano presenti anche i consiglieri Enrico Forte, Emiliano Minnucci e Marco Vincenzi del Pd, Paolo Ciani del Centro Solidale – Demo S., Valeri Novelli del Movimento 5 stelle, Giancarlo Righini di Fratelli d'Italia, Orlando Tripodi della Lega, Gino De Paolis (Lista civica Zingaretti), Massimiliano Maselli (Noi con l'Italia) e numerosi rappresentanti delle varie sigle incontrate dalla commissione nel corso del lungo ciclo di audizioni effettuato prima di arrivare all'esame odierno.

Categorie: RSS Tuscia

Parcheggio di Sant'Agostino: tre aree di sosta a pagamento e una libera

2 ore 57 min fa
2019-07-15

TARQUINIA - L'Amministrazione Comunale di Tarquinia, a seguito dei continui disagi e segnalazioni, soprattutto da parte di tantissimi cittadini e delle forze dell'ordine, ha deciso di regolamentare la viabilità del tratto stradale prospiciente la spiaggia di Sant'Agostino. Tutto nasce e trascende da episodi di inciviltà che caratterizzano gli atteggiamenti dei pendolari del mare che non rispettano le regole ed il senso del comune convivere.

Macchine parcheggiate su entrambe le carreggiate avevano ridotto la già piccola strada sterrata che costeggia il mare ad una stretta mulattiera. In diversi casi, i mezzi di soccorso hanno impiegato il doppio del tempo per raggiungere i luoghi di chiamata, a causa degli ingorghi provocati dalla sosta selvaggia.

Dopo aver concordato con le forze dell'ordine all'uopo preposte ed aver incontrato gli operatori degli stabilimenti balneari, si è deciso di regolarizzare e rideterminare la viabilità. Sono così stati concordati, anche con i proprietari degli stabilimenti balneari, una serie di primi interventi volti a migliorare la situazione attuale.

Al momento non sono ancora attivi i parcometri e si è stabilito di assegnare un solo lato della carreggiata della strada principale alla sosta ordinata delle auto. Sono state individuate tre ampie aree di sosta a pagamento e una grande, spaziosa area per i parcheggi liberi.

Quando entreranno in funzione i parcometri, la sosta sarà consentita negli spazi delimitati previo il pagamento di una tariffa oraria di un euro, un pagamento giornaliero di oltre otto ore al costo di tre euro od un abbonamento mensile al costo di dieci euro. Le tariffe sono le stesse applicate al Lido di Tarquinia e al centro cittadino.

Una cifra irrisoria che però consentirà la pulizia, il mantenimento e il trattamento igienico-sanitario costante del luogo, visto che gli introiti saranno reimpiegati sul territorio di Sant’Agostino. Nel contempo, gli uffici tecnici stanno già lavorando ad un progetto che prevede la riqualificazione urbanistica dell'area, che è stata illustrata dall'assessore Roberto Benedetti alle attività che si trovano nella zona e che sarà pronta già da settembre.

È quindi iniziata la riqualificazione di un territorio che è di tutte le persone che credono nel futuro e nel rilancio di questo stupendo posto da troppo tempo abbandonato a se stesso. “Le regole valgono per tutto il territorio della Città - dichiara l’assessore Benedetti. La sicurezza e l'ordine sono punti cardine della nostra Amministrazione.”

All’inizio della prossima settimana, durante una conferenza stampa appositamente dedicata, saranno illustrati i vari passaggi del progetto di riqualificazione dell’intera area.

Categorie: RSS Tuscia

''Sadok'', il cortometraggio girato a Ronciglione, vince il premio dell'Onu

2 ore 57 min fa
2019-07-15

RONCIGLIONE - 'I can't believe in that!' (Non posso crederci!) è stato il commento della regista Gerladine Ottier alla notizia da parte dell'ONU di aver ricevuto il premio ''Reducing inequalities'' per il cortometraggio ''Sadok''. La giovane regista si è recata nel quartier generale dell'Onu di New York per ritirare l'importante riconoscimento ottenuto dalla sua pellicola, che tratta la tematica della violenza sulle donne in maniera inedita e delicata, attraverso i colori della tela di un artista di strada.

Nei ringraziamenti pubblici della regista anche quelli al Comune di Ronciglione, che ha patrocinato l'iniziativa, in particolare all'Istituzione comunale al Turismo, che ha collaborato attivamente alle riprese avvenute nei mesi scorsi nel borgo medievale di Ronciglione, nella suggestiva piazza degli Angeli, con la partecipazione di molti cittadini in qualità di comparse. Sadok, un artista di strada, vede dalle finestre aperte di una casa la quotidianità di una donna sola che nasconde all'esterno le violenze subite dal marito e decide di aiutarla. Il cast vede tra i protagonisti Margherita Mannino, Ahmed Hafiene e Igor Mattei.

''Un riconoscimento meritato – ha affermato il presidente dell'Istituzione comunale al Turismo e alla Promozione del Territorio, Pietro Lazzaroni - che conferisce un importante ritorno di immagine al nostro paese, alle sue bellezze storiche ed artistiche. Rispondo ai ringraziamenti di Geraldine Ottier ringraziando a mia volta tutta la produzione del cortometraggio per aver scelto Ronciglione come set naturale, confermando così un interesse per il nostro paese da parte di produzioni cinematografiche e televisive che spero possa crescere nel tempo''.

Ai ringraziamenti di Pietro Lazzaroni si uniscono le congratulazioni del sindaco, Mario Mengoni: ''Una visibilità internazionale – ha commentato il sindaco, Mario Mengoni - che acquista ancor più valore in quanto legata ad una tematica sociale importante, che Sadok tratta in maniera delicata e potente. Congratulazioni alla regista e a tutta la produzione per il meritato e prestigioso riconoscimento ottenuto''.

Categorie: RSS Tuscia

''Aperti i bagni pubblici sotto Palazzo Papale''

2 ore 57 min fa
2019-07-15

VITERBO - Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione di una lettrice:

''Visto il degrado della nostra città nell'ultimo periodo e la mancanza di servizi, vorrei segnalare l'apertura dei bagni pubblici sotto Palazzo Papale e fare i complimenti per quanto offerto al popolo viterbese, sperando che il rispetto li mantenga sempre così''.

Antonella Scafidi

Categorie: RSS Tuscia

Caldo, la Croce Rossa attiva il numero verde

2 ore 57 min fa
2019-07-15

Benedetta Parroccini

CIVITA CASTELLANA - In quella che viene annunciata come l’estate più torrida degli ultimi anni, la Croce Rossa Italiana ha attivato CRI per le persone: il numero verde gratuito 800 – 065510 h24 e sette giorni su sette per chiunque abbia bisogno di sostegno, assistenza e consigli con una particolare attenzione alle persone sottoposte a maggiori pericoli per la salute come bambini e anziani.

Chiamando l’800 – 065510, l’utente riceve risposte e soluzioni alle emergenze grazie alla solida rete di Comitati in tutta Italia e alle centinaia di migliaia di volontari pronti ad aiutare in un delicato periodo dell’anno in cui è più difficile richiedere assistenza.

La sala operativa nazionale, infatti, garantisce la presa in carico della richiesta attivando un contatto diretto e immediato con l’utente e il Comitato CRI più vicino o con servizi offerti da terzi, sia pubblici che privati. Gli operatori forniscono, inoltre, informazioni e consigli per difendersi dalle alte temperature.

La Croce Rossa ricorda alle persone anziane con patologie croniche (cardiovascolari, respiratorie, neurologiche, diabete etc.) e a chi assume farmaci di consultare il medico per un eventuale aggiustamento della terapia o della frequenza dei controlli clinici e di laboratorio nonché di segnalare qualsiasi malessere. Infine è importante conservare correttamente i farmaci, lontani da fonti di calore e da irradiazione solare diretta.

Categorie: RSS Tuscia

La BCC premia nove laureati della Tuscia

2 ore 57 min fa
2019-07-15

VITERBO - Sono 9 i ragazzi laureati della provincia di Viterbo che quest’anno hanno vinto i premi messi a disposizione della Banca di Credito Cooperativo di Roma.

Il premio viene dedicato ai figli dei soci della Banca che si sono contraddistinti nell’aver raggiunto il titolo di laurea con il massimo dei voti nell’anno precedente.

Quest’anno BCC Roma ha erogato nella Provincia di Viterbo 3.750 euro sotto forma di premi di laurea.

Si tratta del 20° anno consecutivo che la Banca organizza questo premio, nei territori dove è presente. Dalla sua istituzione sono stati premiati complessivamente oltre 1.300 giovani.

I ragazzi premiati quest’anno sono Valeria Del Frate di Civita Castellana, Paolo Francesco Bernabei di Monte Romano, Kevin Corizi e Nanni Samantha di Farnese, Francesca Carrazza, Ludovica Liverani, Simone Nicchi, Alessandra Salvitti ed Eleonora Marini di Capranica.

''Con questo riconoscimento, la Banca vuole dimostrare la propria attenzione al merito, nei confronti dei figli dei soci che si sono particolarmente distinti durante il loro percorso universitario'', ha dichiarato il Presidente di BCC Roma, Francesco Liberati.

''Riteniamo fondamentale valorizzare le capacità dei nostri ragazzi, stimolandoli all’impegno e alla massima dedizione allo studio. BCC Roma non solo premia gli studenti più capaci ma seleziona i giovani più meritevoli, per chiamarli a rafforzare e migliorare il proprio organico, arricchendo le competenze che abbiamo a disposizione, con vantaggi non solo per loro e per la Banca stessa ma anche per i nostri clienti'', ha concluso Liberati.

 

 

 

 

La Banca di Credito Cooperativo di Roma è la prima banca di Credito Cooperativo in Italia. Fondata nel 1954 con il nome di Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Romano, opera nel Lazio, nell’Abruzzo interno e in cinque provincie del Veneto con 190 agenzie e 20 tesorerie. I soci sono 34mila. 

 

BCC Roma fa parte del Gruppo Bancario Iccrea, il più grande gruppo bancario cooperativo italiano con 142 Banche di Credito Cooperativo, dislocate su 1700 comuni in una rete di oltre 2600 sportelli, con più di 4 milioni di clienti, 750 mila soci, attivi per 153 miliardi di euro e fondi propri per 11 miliardi di euro. Il Gruppo si colloca in Italia al terzo posto per numero di sportelli ed al quarto per attivi.

 

In base alla classifica stilata da Mediobanca ad ottobre 2018, BCC di Roma si è classificata al primo posto tra le banche di Credito Cooperativo per totale attivo, impieghi, raccolta, patrimonio netto, utile netto, numero sportelli.

 

Negli ultimi dieci anni i volumi intermediati hanno mostrato una dinamica di crescita continua: la raccolta e gli impieghi sono aumentati rispettivamente dell’80% e del 128%.

 

Nel 2018 BCC Roma ha erogato 1,8 milioni di euro attraverso 24 Comitati Locali a favore di iniziative di beneficienza e sponsorizzazione sociale. Queste risorse sono state destinate ad interventi di carattere sociale, culturale, assistenziale, sportivo, di tutela dell’ambiente, con lo scopo di migliorare la qualità della vita dei cittadini delle comunità di riferimento.

 

La Banca nella sua attività si ispira ai principi fondanti della cooperazione, quali la mutualità e la solidarietà, che si concretizzano nell’orientamento al cliente e nel radicamento sul territorio di riferimento, contribuendo a promuovere il benessere delle comunità dove opera e il loro sviluppo economico e culturale attraverso un’attiva azione di responsabilità sociale.

Categorie: RSS Tuscia

Scuola elementare: partono i lavori

2 ore 57 min fa
2019-07-15

Benedetta Parroccini

NEPI - Mercoledì 17 luglio inizieranno i lavori per mettere in sicurezza il terzo piano dell’edificio della scuola primaria, che si trova in piazza del Comune. Il sindaco di Nepi, Franco Vita, afferma che “come i lavori appaltati prevedono, sarà effettuata ,anche, una ristrutturazione del primo e secondo piano, attraverso una completa tinteggiatura delle pareti e dei soffitti. E’ in fase di valutazione la possibilità di applicare una pavimentazione sintetica nel piazzale esterno in modo da renderlo utilizzabile, anche, per alcune attività sportive. I lavori dovranno essere conclusi entro il 31 agosto in modo che le aule siano agili per l’inizio del nuovo anno scolastico”.

Il sindaco di Nepi, Franco Vita, dichiara, inoltre, che è stato individuato il terreno per la costruzione del nuovo edificio della scuola primaria che verrà ceduto gratuitamente al Comune. Proprio durante uno dei prossimi Consigli Comunali sarà esaminata la planimetria, con la proposta di approvarla.

 

Categorie: RSS Tuscia

Duomo sotto le stelle: il successo dell’alta moda a Viterbo

8 ore 59 min fa
2019-07-15

VITERBO - Piazza San Lorenzo gremita fino al massimo della capienza ieri sera per “Duomo sotto le stelle”, la sfilata di alta moda che ha celebrato in grande stile la creatività delle allieve dell’Istituto di Moda Fotu. Platea al completo e tantissime persone in piedi ad applaudire un fashion show perfettamente organizzato, che nulla ha avuto da invidiare alle passerelle della vicina Roma. L’evento, che ha chiuso la sedicesima edizione del Tuscia Film Fest, ha omaggiato il nesso indissolubile tra la Tuscia e il cinema portando in passerella capi ispirati alla nota serie “The Young Pope” di Paolo Sorrentino, girata nelle nostre zone.

Interpretati con grande professionalità dalle modelle della Background Academy, gli abiti dell’Istituto Moda Fotu hanno strappato applausi a scena aperta meravigliando i presenti con un perfetto bilanciamento tra linee essenziali e spacchi vertiginosi, tagli geometrici e trasparenze affascinanti, ad omaggiare la personalità carismatica e talvolta contraddittoria di Papa Pio XIII. Un connubio di estro e rigore formale che il pubblico ha decisamente apprezzato.

“Sono molto orgogliosa del lavoro delle nostre stiliste - afferma sorridendo Jeana Fotu, prima di consegnare ad ognuna di loro l’attestato di fine corso – perché hanno lavorato con passione e impegno. Alcune di loro non avevano mai preso in mano ago e filo fino a nove mesi fa. Segno che il nostro metodo funziona e io non posso che esserne felice.” Il metodo è quello dell’Istituto Burgo di Milano, del quale la scuola viterbese ne è una succursale. In segno di riconoscenza per la casa madre c’è una targa di ringraziamento consegnata a Fernando Burgo, seduto nel parterre degli ospiti insieme ad una folta rappresentanza di vip e autorità locali. Tra queste anche il Sindaco di Viterbo che, su invito del presentatore Marco Senise, è salito sulle scale del duomo per rinnovare i complimenti agli organizzatori e ribadire la disponibilità dell’amministrazione comunale a farsi trovare pronta e collaborativa per eventi che, come questo, danno lustro alla città.

“Che il successo di questa prima edizione di Duomo Sotto Le Stelle sia finalmente foriero di altri eventi di alta moda per la nostra bella Viterbo: le professionalità ci sono, le capacità organizzative non mancano. Nulla ci vieta di ambire ad avere presto una fashion week tutta made in Tuscia” augura Antonella Polini, Art Director della Background Academy.

Durante la serata, allietata dall’intermezzo musicale a tema cinematografico dell’Endecavox Ensemble, hanno sfilato anche i gioielli – rigorosamente realizzati a mano da artigiani italiani - della nota maison Sefora Farinacci e gli accessori innovativi ed ecosostenibili di Too Italy, giovane brand nato nella vicina Orvieto e da poco sbarcato in città con un punto vendita in centro.

Categorie: RSS Tuscia

Controlli dei carabinieri: 2 arresti e 9 denunce

8 ore 59 min fa
2019-07-15

VITERBO - Giornata di controllo ieri per i carabinieri del comando provinciale che hanno eseguito un controllo straordinario del territorio, finalizzato alla previsione di reati di criminalità diffusa e al controllo della circolazione stradale in particolare nei territorio di Tuscania, Ronciglione, Montefiascone e Viterbo.

Due persone sono state arrestate, 9 denunciate, controllati 236 veicoli e quasi 500 persone, elevate 20 contravvenzioni al codice della strada. In particolare a Oriolo Romano i carabinieri della stazione hanno arrestato per spaccio  un giovane di 24 anni che a seguito di perquisizione personale effettuata di iniziativa lo hanno trovato in possesso di 30 grammi di marijuana oltre al materiale per il confezionamento delle dosi. A Ronciglione è stato denunciato un giovane di 31 anni trovato in possesso di una pianta di cannabis indica. Sempre a Oriolo Romano è stato denunciato un altro giovane per detenzione di droga, e uno per truffa per avere venduto  un vogatore tramite accredito di 500 euro su posta pay, ma il vogatore non è stato mai consegnato.

A Vejano è stato denunciato un giovane per avere rubato un cellulare all’interno di un bar; a Barbarano Romano una donna per avere rubato un telefono cellulare.

A Montalto di Castro un giovane è stato denunciato per possesso di droga, trovato con 0,3 grammi di hashish e un altro giovane segnalato alla prefettura di Viterbo quale assuntore; inoltre a Vignanello è stato arrestato un giovane, che andato in escandescenza all’interno di un esercizio pubblico, continuava nell’atteggiamento anche con i carabinieri intervenuti e veniva quindi arrestato per violenza minaccia e resistenza, e sottoposto in regime di detenzione domiciliare.

Categorie: RSS Tuscia

Il laboratorio di Carnevale apre le porte a tutti

8 ore 59 min fa
2019-07-15

VITERBO - Viterbo civica e il comitato del Carnevale Viterbese aprono il laboratorio di carnevale con la prova luci a tutti.

''Il laboratorio – dicono - è a disposizione gratuitamente per tutto quello che riguarda il sociale. Si potranno fare riunioni, costruire carri e maschere al ritmo di musica. Un grazie ai tifosi della viterbese per averlo colorato, grazie a tutti i volontari che sono venuti a lavorare. Grazie a chi ci permette tutto questo, ma non vuole pubblicità, grazie a voi, che ora potete prendere il vostro spazio per lavorare e arrivare spediti alla prossima edizione del Carnevale, con la consapevolezza che finalmente abbiamo una cosa tutta nostra/vostra, senza chiedere nulla a nessuno. In tutto questo, ci si possono organizzare anche delle belle cenette tra cittadini. Un invito anche alle associazioni: a partire da Viterbo Con Amore e proseguendo con le altre, per le loro iniziative sociali e didattiche.

Insomma, fatevi avanti... le porte sono aperte a tutti''.

Categorie: RSS Tuscia

Giornate Medievali di Poggio di Otricoli dal 19 al 21 luglio

8 ore 59 min fa
2019-07-15

POGGIO DI OTRICOLI - Riscoprire le radici di un passato che resta nella memoria storica del paese per offrire al visitatore e allo spettatore uno spettacolo unico per forza rievocativa, coinvolgimento e passione. Sono tutto questo le Giornate Medievali di Poggio di Otricoli che dal 19 al 21 luglio regaleranno tre giorni e tre notti di grande fascino, bellezza e goliardia. E’ tutto pronto per la 14esima edizione del festival medievale dell’associazione “Castrum Podii Medii” che vuole ripetere e superare i record di presenze stabiliti anno dopo anno in un continuo crescendo. “Un borgo che ha una storia antica – dicono gli organizzatori di Castrum Podii medi – e che proprio da quella storia trae le radici della sua festa. Le Giornate Medievali sono il risultato di una lunga programmazione ed un’occasione, unica e irripetibile, per riscoprire la nostra storia ed offrirla a chi non ci conosce. Per noi, sapere che la festa è tra gli appuntamenti più attesi dell’estate è motivo di soddisfazione e di orgoglio”. Tanti gli appuntamenti in programma: mercati medievali, spettacoli di falconeria, giochi medievali, concerti musicali, lavori dal vivo di veri artigiani, taverne, forni ed osterie dopo mangiare i piatti della cucina locale. Nei punti più suggestivi del borgo verranno offerti gli antipasti, le zuppe, gli arrosti, le grigliate, i dolci tradizionali e ci sarà, come da tradizione, la possibilità di apprezzare gli ambienti tipici delle hostarie, la birreria dei Frati ed i forni con la focaccia tipica del luogo.

Fra gli appuntamenti anche le esibizioni del gruppo musici Vulpes, composto interamente da ragazzi di Poggio che grazie a passione, entusiasmo e competenza, dal 2013, anno di fondazione, è cresciuto progressivamente fino a diventare uno dei più importanti dell’Umbria Sud.

“Castrum Libertatis” è l’evento che i “Musici Vulpes” organizzano all’interno delle “Giornate Medioevali” per rievocare la firma dell’editto di Leone X per la liberazione dal Vassallaggio di Poggio di Mezzo dalla potente Narnia, nel 1518.

Il neo eletto comitato organizzatore ha studiato quest’anno un programma ancora più ricco, anche per tenere fede al riconoscimento, da parte della Regione, delle Giornate Medievali come manifestazione storica dell’Umbria. Il direttivo è composto da Di Pietro Emanuele, Grifoni Giuseppe, Leonelli Evio, Leonelli Michela, Leonelli Simone, Matticari Gloria, Montini Daniele, Petrucci Claudio, Petrucci Gabriele, Telloni Patrizia e Verginelli Stefano. Confermata anche la parte enogastronomica della manifestazione. “La nostra manifestazione – dicono gli organizzatori - è ormai da anni molto apprezzata dal pubblico che cresce ad ogni edizione e che quest’anno potrà godere di numerose novità”.

www.giornatemedioevali.it

Categorie: RSS Tuscia

Previsioni meteo per martedì su Viterbo, Lazio e resto d'Italia

8 ore 59 min fa
2019-07-15

Viterbo

Tempo in prevalenza stabile con cieli poco nuvolosi sia nella mattinata sia poi nel pomeriggio;sereno nelle ore serali. Temperature comprese tra +13°C e +27°C.

Lazio 

Tempo stabile al mattino con addensamenti sparsi su tutto il territorio, localmente più compatti sul Basso Lazio ove al pomeriggio si attendono locali piogge o acquazzoni. Asciutto in serata

Giornata all'insegna della generale stabilità al Nord, con sole prevalente nelle ore diurne salvo qualche acquazzone pomeridiano sulle Alpi. Nubi in transito in serata e in nottata su tutti i settori ma senza fenomeni di rilievo.

Locali precipitazioni al mattino al Centro Italia, soprattutto sull'Abruzzo, mentre al pomeriggio sono attesi solo isolati acquazzoni o temporali sugli Appennini. Tempo asciutto in serata e in nottata su tutte le zone con cieli sereni o poco nuvolosi.

Maltempo sulle regioni meridionali con acquazzoni e temporali specie nelle ore diurne, prima che in serata il tempo vada a migliorare con gli ultimi fenomeni su Calabria e Puglia. Asciutto nella notte su tutti i settori con ampi spazi di sereno. 

Temperature minime in leggero calo, massime invece in aumento specie al Centro Nord.

www.centrometeoitaliano.it

Categorie: RSS Tuscia

Previsioni meteo per il week end Bollettino meteorologico per Viterbo, Lazio e resto d'Italia

12 ore 5 sec fa
2019-07-15

Viterbo

Tempo in prevalenza stabile con cieli poco nuvolosi sia nella mattinata sia poi nel pomeriggio;sereno nelle ore serali. Temperature comprese tra +13°C e +27°C.

Lazio 

Tempo stabile al mattino con addensamenti sparsi su tutto il territorio, localmente più compatti sul Basso Lazio ove al pomeriggio si attendono locali piogge o acquazzoni. Asciutto in serata

Giornata all'insegna della generale stabilità al Nord, con sole prevalente nelle ore diurne salvo qualche acquazzone pomeridiano sulle Alpi. Nubi in transito in serata e in nottata su tutti i settori ma senza fenomeni di rilievo.

Locali precipitazioni al mattino al Centro Italia, soprattutto sull'Abruzzo, mentre al pomeriggio sono attesi solo isolati acquazzoni o temporali sugli Appennini. Tempo asciutto in serata e in nottata su tutte le zone con cieli sereni o poco nuvolosi.

Maltempo sulle regioni meridionali con acquazzoni e temporali specie nelle ore diurne, prima che in serata il tempo vada a migliorare con gli ultimi fenomeni su Calabria e Puglia. Asciutto nella notte su tutti i settori con ampi spazi di sereno. 

Temperature minime in leggero calo, massime invece in aumento specie al Centro Nord.

www.centrometeoitaliano.it

Categorie: RSS Tuscia

Boxe, Melissa Gemini vince torneo in Serbia

12 ore 5 sec fa
2019-07-15

VITERBO - Melissa Gemini della boxe Fanum di Viterbo è oro dopo avere battuto in finale la russa Bireva al 37° Torneo Gloden Glove a Subotica (Serbia), in un match portato a termine nelle tre riprese con padronanza e sicurezza.

La preparazione al Torneo ha avuto inizio presso la Fanum di Viterbo e dopo un collegiale-allenamento Fpi a Caserta è stata completata sotto la guida dello staff federale; per il team della Fanum di Viterbo è un grande successo il primo oro internazionale che anticipa così per settembre l'appuntamento europeo in vista del prossimo campionato del mondo giovanile forse a gennaio.

Da ricordare che questo evento pugilistico in Serbia, di ottima elevatura tecnica, ha visto la partecipazione di ben 24 nazioni tra le più importanti del mondo nel settore femminile.

''Melissa ce l'ha fatta a fare valere la sua sua superiorità - si legge in una nota - e tutti noi battiamo le mani oggi per il risultato attenuto grazie al lungo lavoro tecnico tattico che in questi anni è stato fatto da Egidio e Alessia presso la Fanum; un risultato che premia tutti anche lo staff del comitato Lazio che ha riconosciuto in Melissa un nuovo talento pugilistico da non sottovalutare per il futuro, la regia è stata completata poi dalla Fpi con Valeria Calabrese e il suo staff durante gli stage collegiali presso il centro Federale di Assisi''.

Categorie: RSS Tuscia

Elisabetta Ippoliti nelle file della Vbc

12 ore 5 sec fa
2019-07-15

VITERBO - Vent'anni, centrale, 180 cm di altezza Elisabetta Ippoliti sarà anche per questa stagione una giocatrice Vbc.

Cresciuta nel vivaio della società viterbese, 'ho iniziato a giocare nel 2011 a 12 anni', Elisabetta e il Volley sono davvero inseparabili: oltre ai successi personali, allena una delle squadre giovanili Vbc, ha una sorella, Valeria, anche lei centrale e giovane promessa Vbc, mentre il padre, Romeo, è uno dei dirigenti più esperti della società di via Gran Sasso. Frequenta il secondo anno di Biologia a Viterbo.

Come riesci conciliare il tutto?

'È difficile organizzare tutti gli impegni giornalieri, l'Università e gli allenamenti occupano gran parte della mia giornata. Tuttavia, dedicare un po' di tempo all'allenamento delle più piccole mi gratifica e mi dà molte soddisfazioni'.

Veniamo alla B2, cosa pensi del nuovo coach?

'Sono entusiasta di affrontare il salto di categoria seguita da un allenatore così esperto. Ho avuto modo di conoscerlo e non vedo l'ora di iniziare a lavorare con lui'.

Lo scorso hanno hai ricevuto offerte da squadre di B. Come mai hai preferito restare a Viterbo?

'Sì è vero, effettivamente mi sono arrivate delle proposte inaspettate per giocare nella categoria superiore con dei progetti giovanili. Conoscevo però il progetto della mia società, per cui un po' per l'attaccamento alla maglia, un po' per il valore della nuova rosa ho accettato con entusiasmo la sfida credendo nel progetto Vbc'.

Categorie: RSS Tuscia