News da viterbonews24.it

Abbonamento a feed News da viterbonews24.it News da viterbonews24.it
Quotidiano online di Viterbo
Aggiornato: 4 ore 19 min fa

Auto si ribalta sulla Flaminia

4 ore 19 min fa
2018-07-18

CIVITA CASTELLANA - Spettacolare incidente poche ore fa sulla Flaminia. Per cause ancora in fase di accertamento, una vettura si è incredibilmente ribaltata poco prima di una curva in località Pian Paradiso, dopo il bivio per Faleria in direzione Roma.

Nonostante il rocambolesco sinistro e i seri danni riportati dal mezzo, il conducento è rimasto fortunatamente illeso. Sul posto sono accorsi i carabinieri della compagnia di Civitia Castellana per svolgere tutti i rilievi.

Categorie: RSS Tuscia

A Vignanello arrivano Ermal Meta e Cristina d'Avena

4 ore 19 min fa
2018-07-18

VIGNANELLO - Vignanello torna ad essere, ancora una volta, palcoscenico privilegiato per i grandi della musica italiana.

Due artisti al top della discografia terranno dei live gratuiti nel caratteristico paese in provincia di Viterbo il 6 e 7 agosto, in occasione delle celebrazioni dei santi patroni, San Biagio e Santa Giacinta organizzati dal comitato festeggiamenti Classe 1978 guidato da Marcello Bernardini.

Martedì 7 agosto ad esibirsi sarà Ermal Meta, in una tappa del suo tour “Non abbiamo armi”, con il quale sta girando tutta la Penisola, riscuotendo ovunque enorme successo.

Ha vinto l’ultima edizione del festival di San Remo, dove in coppia con Fabrizio Moro ha interpretato “Non mi avete fatto niente”, uno spaccato sul momento storico attuale, segnato dal terrorismo e dalla paura.

Cantautore e polistrumentista, Ermal Meta è, attualmente, con sei dischi di platino e quattro ori negli ultimi due anni, uno dei cantanti più interessanti nel panorama nazionale.

Nel 2015 ben suoi cinque pezzi figuravano, in estate, tra i primissimi trasmessi dalle radio mentre i video di Odio Le Favole (presentata al Festival) e A Parte Te hanno incassato milioni di visualizzazioni.

Dopo solo un mese dalla pubblicazione, il suo ultimo album “Non abbiamo armi”, che dà il nome anche al tour, aveva già conquistato il Disco d’oro, mentre i vari concerti in programma registrano ovunque il tutto esaurito.

A Vignanello Ermal Meta darà vita ad un imperdibile spettacolo, con dodici nuove canzoni e un repertorio nel quale spiccano brani ormai entrati di diritto tra i “classici” della nuova musica d’autore.

Di genere completamente diverso ma altrettanto atteso è il concerto di lunedì 6 agosto, quello di Cristina D’Avena e i Gem Boy, che verrà aperto dai Cartoon Shock.

Sarà una serata all’insegna dell’allegria e della spensieratezza, in cui la cantante per tutte le età darà vita ad un live con i suoi maggiori successi tratti direttamente dal magico mondo dei cartoni animati.

Sulle sue note si potrà compiere un prodigioso tuffo nel passato, nei pomeriggi televisivi riempiti da Candy Candy, Lady Oscar e Mila e Shiro e ci si potrà divertire con l’ironia e la goliardia dei Gem Boy, l'irriverente band bolognese impegnata da anni cast del programma Colorado su Italia 1.

Sarà sicuramente un nuovo successo visto che la formazione così costituita spopola in tutt’Italia facendo registrare, ad ogni data, il tutto esaurito.

Categorie: RSS Tuscia

''Buon lavoro a Maurizio Gasparri''

4 ore 19 min fa
2018-07-18

Riceviamo e pubblichiamo da Francesco Battistoni

VITERBO - L'esperienza e la diligenza di Maurizio Gasparri rappresentano una preziosa risorsa per il suo nuovo impegno alla guida della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari. Un ruolo chiave, non formale, di grande sostanza ed importanza nella vita istituzionale e democratica della nostra assemblea elettiva, che di certo saprà svolgere con l'equilibrio e l'imparzialità richiesta da un simile organo, specie nella scorsa legislatura.

A lui ed a tutti i membri della giunta non posso che formulare gli auguri di buon lavoro fiducioso che i principi del garantismo della certezza del diritto rappresentino la bussola del loro agire.

Categorie: RSS Tuscia

Fiaccolata Borsellino, occhio ai divieti

4 ore 19 min fa
2018-07-18

VITERBO - Possibile interruzione della circolazione veicolare durante la fiaccolata in onore di Paolo Borsellino, in ricordo della strage di via d'Amelio del 19 luglio 1992, a Palermo. Pertanto, dalle 21,30 alle 22,30 di domani, potrà essere interrotto momentaneamente il traffico veicolare nelle vie e nelle piazze interessate dalla fiaccolata, ovvero piazza Verdi, via Marconi, piazza dei Caduti, piazza Martiri d'Ungheria, via Ascenzi, piazza del Plebiscito, via San Lorenzo, piazza della Morte (con arrivo a piazza san Lorenzo

Categorie: RSS Tuscia

Tuscania Volley al Fico di Bologna

4 ore 19 min fa
2018-07-18

TUSCANIA - Staff societario del Tuscania Volley al gran completo in trasferta a Bologna per la tre giorni di Volley mercato. Da martedì 17 a giovedì 19 luglio il Fico Eataly Wolrd, il più grande parco dedicato al cibo, sarà l'inedita location del primo appuntamento della nuova stagione per la nascente Serie A Credem Banca, 74° Campionato.

Ricco il programma di seminari e attività per i Club dedicati a dirigenti e uffici stampa, con la speciale partecipazione all'evento delle Leghe della Volleyball League Association e di alcuni top club europei.

Giornata clou, quella di domani, 19 luglio, con l'evento 'La Prima Battuta' nel corso del quale verrà presentata la stagione, ovvero verranno resi noti i calendari di SuperLega e Serie A2 Credem Banca e gli eventi di Lega targati Del Monte®. Sul palco, con la regia di Marco Caronna, il giornalista Rai Alessandro Antinelli guiderà la presentazione ufficiale della stagione. Lo show sarà seguito in diretta free da Lega Volley Channel.

Queste le date della prossima stagione:

 

Del Monte@ Supercoppa: 6 e 7ottobre 2018

 

Inizio Regular Season SuperLega Credem Banca e Serie A2 Credem Banca: 14 ottobre 2018.

 

Fine Girone di andata SuperLega Credem Banca: 23 dicembre 2018.

 

Fine Girone di andata Serie A2 Credem Banca: 26 dicembre 2018.

 

Quarti di Finale Del Monte® Coppa Italia SuperLega: 23 gennaio 2019.

 

Quarti di Finale Del Monte® Coppa Italia Serie A2: 16 gennaio 2019.

 

Semifinali Del Monte® Coppa Italia Serie A2: 23 gennaio 2019.

 

Del Monte® Coppa Italia SuperLega Final Four: 9 e 10 febbraio 2019.

 

Del Monte® Coppa Italia Serie A2 Finale: 10 febbraio 2019.

 

Termine Regular Season SuperLega Credem Banca: 24 marzo 2019.

 

Termine Regular Season Serie A2 Credem Banca: 31 marzo 2019.

 

Play Off

 

Quarti di Finale SuperLega Credem Banca: 31 marzo 2019, 7 e 13 aprile 2019.

 

Semifinali SuperLega Credem Banca: 16, 19, 22, 25 e 28 aprile 2019.

 

Finali SuperLega Credem Banca: 1, 5, 8, 11 e 14 maggio 2019.

 

Quarti di Finale Promozione Credem Banca: 7, 10 e 14 aprile 2019.

 

Semifinali Promozione Credem Banca: 18, 22 e 25 aprile 2019.

 

Finali Promozione Credem Banca: 28 aprile 2019, 1, 5, 8 e 11 maggio 2019.

 

Ottavi di Finale Serie A2 Credem Banca: 7, 10 e 14 aprile 2019.

 

Quarti di Finale Serie A2 Credem Banca: 18, 22 e 25 aprile 2019.

 

Semifinali Serie A2 Credem Banca: 28 aprile 2019, 1 e 5 maggio 2019. Le vincenti in A2.

 

Finale secca di Champions League: 19 maggio 2019. Ultima tappa della stagione.

 

Categorie: RSS Tuscia

Auto contro lampione in via Monte Zebio

7 ore 23 min fa
2018-07-18

VITERBO - Un scenografico incidente questa mattina, poco prima dell'una, ha visto protagonista il conducente di una Citroen bianca all'incrocio tra via della Pila e via Monte Zebio.

Per ragioni ancora da accertare, il guidatore ha perso il controllo della sua auto finendo per andare a colpire un lampione nei pressi di uno degli ingressi della ex caserma dei vigili del fuoco. Uno spettacolare scontro che ha allertato l'attenzione degli altri automobilisti e dei passanti.

Il conducente del mezzo è fortunatamente uscito illeso dall'incidente. Sul posto sono arrivati comunque i vigili del fuoco e la polizia locale per effettuare i rilievi del caso.

Categorie: RSS Tuscia

Una sfilata di stella al Fdb Festival

7 ore 23 min fa
2018-07-18

FABRICA DI ROMA - FDB è a Fabrica di Roma dal 23 al 26 agosto 2018 e si prepara per un'Edizione imponente, con la line up più ambiziosa di sempre, collocando il Festival al centro esatto dei riflettori dell'estate viterbese 2018.

Per la XX Edizione di una manifestazione che è ormai sinonimo di eccellenza, divertimento, grande musica, spettacolo, lo staff ha organizzato uno show di quattro serate indimenticabili, che porta FDB Festival a brillare nel Lazio con un'offerta musicale varia ed ambiziosa.

Caparezza (23.8), con 20 “sold out” nei palazzetti per il Prisoner 709 tour. FDB lo porta sul palco in apertura di un Festival che si assicura sensazionale. Gué Pequeno (24.8) con Mr Rain ad aprire la serata del Gentleman dell'anno. J-Ax (25.8) con la spalla fraterna di Grido ed esplode la musica di un anno di successi incredibili, del sold-out a Sansiro. Willie Peyote e Zen Circus (26.8) in chiusura del Festival, perché la musica è bella perché varia e questi artisti in prima linea sulla scena musicale 2018, portano due album potenti, raffinati.

FDB Festival 2018 fa cantare, fa ballare, fa pogare: sarà una festa di musica, di birra, sarà la festa dell'estate laziale che ha puntato sulla musica e sui sogni. I sogni che si realizzano e salgono sul palco di Fabrica di Roma e sotto al palco solo i fan e sopra il palco, altre stelle!

 

Categorie: RSS Tuscia

Olmi invita a rispettare San Giorgio

7 ore 23 min fa
2018-07-18

TARQUINIA - Il consigliere comunale Silvano Olmi, incaricato all’ambiente, lancia un appello per il rispetto della spiaggia e della pineta in località San Giorgio e avvisa che saranno elevate sanzioni a carico dei trasgressori.

“Da anni San Giorgio è presa d’assalto dai bagnanti – dice Olmi – molti si comportano bene, alcuni purtroppo non rispettano la legge e si assiste a uno spettacolo di degrado. Forse lo fanno per ignoranza delle leggi in vigore.

Alcuni parcheggiano le autovetture dentro la pineta o accendono fuochi, con grave pericolo d’incendio per l’importante polmone verde. Altri giungono con le automobili fin sulla spiaggia, con rischi per i bagnanti che si trovano sull’arenile. Altri ancora installano tende dentro la pineta, mentre sull’intero territorio comunale vige il divieto di campeggio fuori dagli spazi autorizzati.

Chiedo la collaborazione di tutti i cittadini che si recano sulla spiaggia di San Giorgio – conclude Olmi – affinché sia rispettata la spiaggia e la pineta. L’amministrazione comunale vuole salvaguardare l’intero litorale, in particolare San Giorgio. Chi rispetta le regole è ben accetto, chi le viola subirà presto delle sanzioni molto pesanti.”

 

Categorie: RSS Tuscia

Erbetti (M5S): ''Ieri è nato il Pd 2020? Al consiglio la realtà ha superato la fantasia''

10 ore 23 min fa
2018-07-18

VITERBO - Riceviamo e pubblichiamo da Massimo Erbetti, consigliere M5S Viterbo:

Ieri durante il primo consiglio comunale della giunta Arena, abbiamo assistito alla nascita di un nuovo partito il PD2020: un asse che nessuno mai avrebbe immaginato possibile, ma si sa, alcune volte, la realtà supera ampiamente la fantasia.

Il finto nuovo che si unisce in matrimonio con il vero vecchio, la ''pasionaria'' di Viterbo 2020 che, finalmente, esce allo scoperto e si unisce in matrimonio con il PD, chi l'avrebbe mai detto? Eppure i segnali c’erano tutti già dal lontano 2013, quando la giovane Frontini veniva immortalata in un affettuosissimo abbraccio con la Vice Sindaca Ciambella.

Ieri, finalmente, il lieto evento durante la votazione per la convalida del consigliere Muroni: insieme decidono di abbandonare l’aula per non votare, si avete capito bene, non votare no alla convalida. Perché vi domanderete voi? Eppure avevano fatto fuoco e fiamme contro il consigliere, ci mancava poco si strappassero le vesti, ma al momento del voto si alzano e se ne vanno, alla faccia della feroce e intransigente opposizione promessa.

Viterbo 2020 purtroppo non è nuova a questo tipo di azioni: già nella scorsa consiliatura, per un caso simile si astenne, forse anche in quel caso c’erano i segnali di un idillio con il PD?

Morale della favola, ieri Viterbo 2020 e il PD abbandonano l’aula per far mancare il numero legale, nella speranza di uscire vincitori, ma senza prendersi la responsabilità di votare no, hai visto mai fosse troppo compromettente esprimere un voto?

Quando si accorgono che il numero legale c’era, ricordo che la matematica non è un’opinione, non per il sottoscritto, ma per la presenza in aula di Filippo Rossi, decidono di rientrare e fare una dichiarazione di voto (una dichiarazione di voto? Ma non erano usciti prima? Beh ma che volete? Cosa non si farebbe per un po’ di visibilità?) per poi uscire e non votare, perché? A quel punto il numero legale c’era, il giochino da vecchia politica non aveva funzionato, potevano benissimo rimanere e votare no, ma niente, il coraggio non lo hanno proprio, non ce la fanno a prendersi la responsabilità del voto e scappano nuovamente, rimanere e votare, sarebbe stato un segnale forte nei confronti di una maggioranza che con 16 SI sì è presa, secondo noi facendo un immenso errore, una grandissima responsabilità politica.

Noi del M5S siamo altro, noi del Movimento siamo coerenti, noi diciamo cosa facciamo e coerentemente manteniamo le promesse, votammo NO nella scorsa legislatura per il consigliere Moltoni e lo stesso abbiamo fatto anche ieri.

Noi siamo la unica e sola opposizione, solo noi saremo intransigenti, senza sotterfugi e giochetti da vecchia politica, vedrete chi è reale (noi) e chi finta opposizione (gli altri).

Categorie: RSS Tuscia

Viterbese, ufficializzati Otranto e Zerbin

10 ore 23 min fa
2018-07-18

VITERBO - Riceviamo e pubblichiamo da Viterbese Castrense:

L' AS Viterbese Castrense comunica di aver raggiunto l'accordo con la società SSC Napoli per l'acquisizione a titolo temporaneo dei calciatori Umberto Otranto e Alessio Zerbin.

Centrocampista napoletano classe 1998, Otranto arriva alla corte di mister Lopez dopo aver svolto tutta la trafila del Settore Giovanile partenopeo fino alla Primavera con cui ha partecipato anche alla Uefa Youth League. Nella scorsa stagione anche qualche presenza a Castel Volturno agli ordini di mister Sarri.

Nativo di Novara, centrocampista offensivo classe 1999, Zerbin vanta già 2 stagioni in serie D nelle fila del Gozzano con cui ha collezionato 20 presenze siglando 8 reti. Le ottime prestazioni gli valgono il passaggio al Napoli con cui gioca il campionato Primavera nel biennio 2016-17 e 17-18.

I ragazzi hanno già raggiunto il ritiro di Chianciano Terme e sono a disposizione di mister Lopez.

Categorie: RSS Tuscia

Occupano ex casa cantoniera abusivamente e rubano la corrente

10 ore 23 min fa
2018-07-18

MONTEFIASCONE - Occupano una ex casa cantoniera e rubano la corrente, arrestati due pregiudicati.

Sono stati arrestati ieri dai carabinieri della stazione di Montefiascone due pregiudicati italiani di 30 e 35 anni che da tempo occupavano abusivamente una ex casa cantoniera a Montefiascone in zona Cassia.

L'indagine per furto che ha condotto agli arresti è scattata per il fatto che i due, da tempo, per mantenersi all'interno della casa occupata abusivamente, rubavano senza soluzione di continuità la corrente elettrica allacciandosi illegalmente alla rete elettrica.

Oltre al danno economico causato al gestore, potevano, con il perdurare della situazione, mettere in pericolo loro stessi nonché le infrastrutture della zona e i vicini residenti dato che si erano allacciati violando qualsiasi norma sulla sicurezza per il contatto con la rete elettrica ad alto voltaggio.

Categorie: RSS Tuscia

Domestica droga un 70enne con l'ansiolitico e gli svaligia casa

10 ore 23 min fa
2018-07-18

CANINO - Domestica droga con un potente ansiolitico un 70enne per derubare oggetti preziosi nella sua casa. Denunciata per rapina e abuso di relazioni domestiche.

I carabinieri della stazione di Tuscania, al termine di un'attività investigativa articolata, hanno denunciato una donna italiana residente a Canino di circa 45 anni che, approfittando del suo impiego di domestica per le pulizie presso la casa di un 70enne di Arlena di Castro, ha drogato l'anziano con un potente ansiolitico rendendolo in uno stato di semi incoscienza, per poi portargli via da casa monili e preziosi.

I casi si sono ripetuti più volte, e al termine della perquisizione effettuata dai carabinieri di Tuscania a casa della presunta colpevole, effettivamente sono stati trovati e sequestrati quantitativi di ansiolitici utilizzati per compiere il crimine.

La donna è stata quindi denunciata all'Autorità giudiziaria di Viterbo.

Categorie: RSS Tuscia

Omaggio a Fabrizio De Andrè con gli Hotel Supramonte

10 ore 23 min fa
2018-07-18

MONTALTO DI CASTRO - Sarà una serata all'insegna degli indimenticabili successi di Fabrizio De André, quella in programma alle ore 21:30 di giovedì 19 luglio al Centro Servizi di via Tevere a Montalto Marina (ingresso libero). Con Luca Cionco (voce); Edoardo Fabbretti (batteria, percussioni); Glauco Fantini (basso, cori); Massi Pioppi (pianoforte cori); Antonello Pacioni (chitarra, mandolino, bouzouki); Serena Di Meo (violino, cori); Fisandro Famiani (fisarmonica), gli ''Hotel Supramonte'' ripercorreranno i successi di uno più grandi cantautori italiani di tutti i tempi. Il gruppo, nato nel marzo del 2013, da anni si impegna nel rendere umile, attento e rispettoso omaggio ad una figura fondamentale per la canzone italiana. Fine ultimo di ogni concerto è emozionare il proprio pubblico, coinvolgendolo in performance intense, sentite, appassionate, curate con dedizione assoluta fin nei dettagli.

Obiettivo principale del progetto musicale è ridare - per quanto possibile – ''vita musicale'' all'indimenticabile Fabrizio De André, patrimonio cantautoriale di inestimabile valore.

Ed è la passione, il motore che muove gli Hotel Supramonte: una passione vera, che trascende dalla voglia di palcoscenici, che porta a lavorare su dettagli apparentemente insignificanti o secondari; una passione che prende corpo nei colori del pianoforte di Massimiliano, negli strumenti etnici suonati con perizia e musicalità da Antonello, nei fraseggi irrinunciabili del violino di Serena, nel solido ma morbido tappeto ritmico di Edoardo e Glauco, nella voce calda e concreta di Luca.

Categorie: RSS Tuscia

Aperte le iscrizioni al seminario sul restauro di libri e documenti di archivio

13 ore 24 min fa
2018-07-18

RONCIGLIONE - Aperte le iscrizioni al 'Seminario laboratoriale sul restauro di libri e documenti di archivio' - con il contributo ed il patrocino del Comune di Ronciglione e la collaborazione del Centro Ricerche e Studi – che dal 30 luglio al 4 agosto verrà realizzato negli spazi della biblioteca comunale 'R. Bellatreccia'.

Il corso sarà coordinato dalla prof.ssa Marina Regni, presidente dell'associazione 'Ara – Amici della rilegatura d'arte – e docente di restauro presso l'Accademia di Belle Arti di Bologna. Sei incontri quotidiani, dalle 9 alle 17, durante i quali gli iscritti potranno apprendere le principali tecniche di restauro di libri e documenti, lavorando concretamente su alcuni piccoli reperti iconografici e librari dell'archivio comunale.

Il numero massimo di partecipanti è di dieci persone e la quota di iscrizione prevista è di 100 euro. Le iscrizioni si chiudono il giorno 26 luglio.

'La nostra biblioteca comunale – afferma l'assessore alle Politiche Culturali, Massimo Chiodi – rappresenta una ricchezza per la comunità ronciglionese, un prezioso spazio condiviso e di condivisione, un polo culturale a 360° che attraverso corsi, incontri e laboratori di vario genere riesce ad avvicinare i cittadini di tutte le età alla lettura. Il seminario sul restauro offrirà ai partecipanti l'opportunità di apprendere le tecniche di un'arte antica ed affascinante, con benefici per tutta la comunità e per gli studiosi, in quanto verranno restaurati dei piccoli documenti del nostro archivio'.

 

 

 

Categorie: RSS Tuscia

Previsioni meteo per giovedì 19 luglio

13 ore 24 min fa
2018-07-18

VITERBO - L e previsioni per la giornata di domani:

Viterbo

Giornata all'insegna del tempo asciutto sia nelle ore diurne che in quelle serali, con ampi spazi di sereno intervallati da qualche nube in transito. Temperature comprese tra +17°C e +33°C.

Lazio

Non sono attese precipitazioni di rilievo per tutto l'arco della giornata, con cieli sereni o poco nuvolosi sia sulle coste che sulle zone interne fin dal mattino. Schiarite man mano sempre più ampie dal pomeriggio.

Nazionale

Cieli sereni o poco nuvolosi al Nord con tempo prevalentemente stabile sia nelle ore diurne che in quelle serali. Possibili acquazzoni o temporali pomeridiani solo sulle Alpi e sugli Appennini in locale sconfinamento sulle zone limitrofe. Giornata all'insegna della generale stabilità al Centro Italia, con qualche nube in transito sia sul versante Tirrenico che su quello Adriatico fin dal mattino alternata ad ampie schiarite. Possibili isolati acquazzoni pomeridiani sui rilievi. Tempo stabile sulle regioni meridionali al mattino prima che al pomeriggio possano svilupparsi locali temporali sulle zone interne di Molise, Campania, Puglia e Basilicata. Fenomeni in esaurimento dalla sera con cieli sereni o poco nuvolosi ovunque. Temperature stazionarie o in lieve aumento sia nei valori minimi che in quelli massimi.

Categorie: RSS Tuscia

''Ancora una volta ingiustizia è fatta''

13 ore 24 min fa
2018-07-18

VITERBO - Caso Manca, il gip  di Roma Elvira Tamburelli ha accolto la richiesta di archiviazione della procura antimafia capitolina.

Non ci saranno nuove indagini sulla morte dell'urologo originario di Barcellona Pozzo di Gotto e in servizio all'ospedale di Belcolle, trovato cadavere nel suo appartamento in via Santa Maria della Grotticella il 12 febbraio 2004, ufficialmente suicidatosi con una overdose di eroina.

Per la sua morte l'unica a finire a processo è stata Monica Mileti, la donna condannata dal tribunale di Viterbo a 5 anni e 4 mesi di carcere per aver ceduto la dose fatale di droga al medico siciliano.

Sul caso aveva aperto un fasciolo la Dda per omicidio colposo a carico di ignoti. La richiesta di archiviazione è stata fatta dai magistrati Michele Prestipino e Cristina Palaia, con il nullaosta del procuratore capo Giuseppe Pignatone, secondo cui le dichiarazioni dei pentiti sentiti – che vanno nella direzione del delitto di matrice mafiosa con la complicità dei servizi deviati – condurrebbero invece ''a piste, presunti autori e modalità del fatto del tutto contrastanti e incompatibili, sostanzialmente prive di riscontri, non consentendo allo stato di risalire agli autori del presunto omicidio di Attilio Manca''.

''Ancora una volta sul caso di Attilio Manca ingiustizia è fatta, ancora una volta la verità viene sacrificata sull’altare della ragion di Stato'' ha dichiarato in una nota l'avvocato Antonio Ingroia, difensore della famiglia Manca che da anni si batte per la riapertura del caso.

 ''L'ennesima archiviazione della magistratura laziale, prima quella di Viterbo e oggi quella di Roma –  ha proseguito Ingroia –, conferma che avevamo ragione: lo Stato si autoprotegge, anzi si autoassolve, affinché non si sappia la verità, e cioè che Attilio è stato ucciso dall’apparato mafioso istituzionale che a lungo ha coperto la latitanza di Bernardo Provenzano prima del suo arresto, essendo all’epoca il boss il garante di Cosa nostra nella trattativa Stato-mafia''.

''Invece di approfondire e di indagare a fondo, come pure imponevano le palesi incongruenze e le lacunose ricostruzioni che hanno caratterizzato le indagini, nonché l’assoluta inattendibilità di alcuni testimoni – ha continuato –, si è preferito non vedere e non sentire, si è deciso di ignorare fatti evidenti, così da mettere una pietra tombale sull’intera vicenda con 75 pagine di motivazioni assolutamente inconsistenti, con cadenze argomentative che ricordano quelle della Cassazione di Corrado Carnevale dei bei tempi andati...''.

''Quella di Attilio non è stata una tragedia di droga, come pure la si vuol far passare, Attilio è una vittima di Stato e di mafia, ma lo Stato non può e non vuole ammetterlo. E’ per questo – ha concluso l'avvocato Ingroia – che lo Stato italiano ancora una volta nega giustizia ad Attilio e alla sua famiglia. Ma non si può subire per sempre. È il momento che il Popolo della Verità si ribelli!''.

Categorie: RSS Tuscia

''Voglio riavvicinare i cittadini alle istituzioni''

13 ore 24 min fa
2018-07-18

Stefano Evangelista e Claudia Nunzi

VITERBO – (a.v.) Il più giovane di sempre a rivestire la carica. Stefano Evangelista, classe 1991, è il nuovo presidente del consiglio comunale di Viterbo. La giornata di ieri ha segnato l'inizio ufficiale dell'era Arena e gli eletti a Palazzo dei Priori sono stati chiamati a scegliere il titolare dello scranno più alto dell'assemblea.

Il leghista, come da previsione, ha incassato la fiducia dei colleghi (17 i voti) e ha portato a casa la presidenza dell'assise. La carica più importante del Comune, seconda solo a quella del sindaco. Stefano Evangelista, al suo debutto assoluto sul palcoscenico della politica, ricorderà questo giorno per molto tempo.

''In un momento in cui è difficile per i giovani entrare in politica e trovare affermazioni in qualunque campo, sono contento e onorato che sia stata data la possibilità ad un giovane di rappresentare un'istituzione come il Comune di Viterbo'' dice il nuovo presidente del consiglio che è consapevole del ruolo ''di figura di tutela non solo della maggioranza ma di tutti i consiglieri''.

Pensa che la sua giovane età possa essere un punto di forza o un difetto per lo svolgimento del suo incarico?

''Non penso che la giovane età sia un metro per misurare valori come la capacità, la competenza, il rigore e la responsabilità. Qualcuno potrebbe pensare che sia un punto debole perché così sarà più facile prevaricare certe logiche di gestione del consiglio. Io invece ritengo che sia un punto di forza''.

Come si è preparato per questo ruolo?

''Come presidente del consiglio comunale dovrò essere vigile nell'osservare la legge, lo statuto e il regolamento. Avevo già studiato tanto prima dell'ufficialità perché sapevo che c'era questa possibilità. Adesso che c'è stata l'elezione procederò nello studiare ancora meglio i diritti e le prerogative dei consiglieri ma anche i poteri riconosciuti al presidente in modo da gestire i lavori nel migliori dei modi''.

In qualità di presidente del consiglio comunale quali iniziative porterà avanti nel suo mandato?

''C'è stata un'affluenza molto bassa alle scorse elezioni e questo ha dimostrato, a livello comunale e nazionale, che c'è un problema di allontamento dei cittadini della politica. Credo che debba essere data la massima visibilità a ciò che accade in consiglio comunale e all'interno dei palazzi perché la politica viene percepita in base a come viene esercita dalle istituzioni, quindi dai consiglieri, dagli assessori, dal sindaco e anche da me stesso. Lavoreremo insieme con i capigruppo e con tutti i partiti, sia di maggioranza sia di minoranza, per trovare le soluzioni che possano riavvicinare l'elettorato''.

Prossima seduta del consiglio e ordini del giorno?

''Il 24, alle 9.30. Ci sarà la surroga del consigliere Rossi, come sapete dimissionario, che verrà sostituito da Barelli. Poi si proseguirà con l'ufficializzazione e l'insediamento delle commissioni che dal 25 saranno già operative. L'approvazione del rendiconto di bilancio verrà fatta nella seduta successiva, probabilmente quella del 31, perché deve essere prima visionato dalle commissioni''.

Lei è al debutto in politica. Chiederà dei consigli a un decano come il senatore Fusco? 

''Il senatore Fusco è un punto di riferimento per la politica viterbese della Lega e lo sarà ancora di più per me, per i consiglieri e per gli assessori. Lui è interessato alla città di Viterbo e sarà propenso a darci consigli ma saremo noi a gestire i nostri ruoli''.

Categorie: RSS Tuscia

Filippo Rossi si dimette: ''Una scelta politica ma anche personale''

13 ore 24 min fa
2018-07-18

di Annamaria Lupi

VITERBO – Una lettera di dimissioni ma ''non sono dimissioni tristi perché ho molto da fare fuori''. Già, gli impegni fuori da quella sala d'Ercole che già nella precedente consiliatura avevano portato Filippo Rossi a disertare spesso le sedute comunali.

Stavolta sceglie di non entrare neanche in gioco. Ma per dimettersi, come aveva annunciato quasi subito dopo il risultato del 10 giugno, ieri ha dovuto almeno partecipare al primo consiglio che ha segnato il debutto dell'amministrazione Arena.

Il semplice ruolo di postino che recapita una lettera non sarebbe nel suo stile, così ha accompagnato la lettera con un intervento in aula per spiegare le motivazioni della sua decisione e per lanciare un appello al nuovo parlamentino.

''La mia esperienza finisce qui, si tratta di una scelta politica ma anche personale'' e ricordando le dichiarazioni dell'ex sindaco Michelini che ha sempre preferito definirsi un amministratore più che un politico si appella a maggioranza e minoranza ''da cittadino vi prego tutti di credere nella politica perché se non ci credete questa città muore. Senza la politica in realtà questa città è già morta''.

Annuncia che il suo movimento farà un'opposizione dura quando serve ma sarà propositivo sulle situazioni che riterrà giuste per Viterbo.

Indica poi quello che secondo lui è il percorso: ''O voi cercate di volare alto e prendere decisioni per la città nonostante i dirigenti e la burocrazia oppure porterete Viterbo a fondo come ha fatto l'amministrazione precedente''.

Per Rossi chi fa politica deve avere coraggio. Q''uando la politica non decide o non fa nulla è un errore, spesso i politici non decidono per paura di sbagliare. La non decisione è il primo sbaglio di chi fa politica quindi vi chiedo coraggio perché senza il vostro coraggio questa città non ce la f''. Si dimette da consigliere ma non da cittadino. ''Dall'esterno continuerò a lavorare, cercherò di fare meglio per portare Viterbo oltre Viterbo ma il 90% della responsabilità è vostra, sia della maggioranza che dell'opposizione. La città vince le battaglie se si fa buona politica''.

Si rivolge quindi espressamente alla parte che governa. ''Oggi voi avete una responsabilità enorme perché avete vinto con pochissimo scarto, siete una maggioranza larga. Vi scongiuro ad avere coraggio''.

Si chiude così la parentesi amministrativa di Filippo Rossi. Passaggio del testimone a Giacomo Barelli.

Categorie: RSS Tuscia

Preso a sprangate nel camper, disposta la perizia sulle lesioni

13 ore 24 min fa
2018-07-18

CIVITA CASTELLANA – Lo avrebbero sorpreso all’interno del camper mentre dormiva e, con una grossa spranga di ferro, lo avrebbero colpito. Più e più volte. Causandogli uno pneumotorace e fratture multiple su gran parte del corpo.

Era l’alba del 25 giugno del 2015 e per quel brutale pestaggio ai danni di un 47enne rumeno, sorpreso a dormire all’interno di un caravan non suo, in due sono finiti in manette. Un coetaneo della vittima e un 31enne, entrambi italiani, accusati di tentato omicidio.

Ieri di fronte al giudice Rita Cialoni una delle prime udienze del rito abbreviato a cui, su richiesta delle difese, entrambi gli imputati sono stati ammessi.

In aula, il perito nominato dalla Procura. La dottoressa Maria Rosaria Aromatario, nei prossimi giorni, dovrà accertare la natura delle lesioni riportate dal 47enne e capire in che modo e con quali strumenti siano state prodotte. Ma soprattutto se le gravi ferite, per cui l’uomo venne ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Andosilla, avrebbero potuto causarne la morte.

La sua relazione non arriverà sulle scrivanie del pubblico ministero e del giudice prima di fine settembre, solo allora si tornerà in aula per l’esame. L’udienza è già fissata per il prossimo 19 ottobre.

Categorie: RSS Tuscia

Rissa in un cantiere finita a martellate, assolti tutti gli imputati

13 ore 24 min fa
2018-07-18

MONTEROSI – Nessun tentato omicidio. Nessuna lesione. Arriva un’assoluzione piena per i quattro carpentieri accusati di aver cercato di uccidere due colleghi di lavoro all’interno di un cantiere edile a Monterosi. Due fratelli, parti offese nel processo, che nel dicembre del 2009 arrivarono in ospedale in condizioni disperate. Uno con un trauma cranico importantissimo, l’altro con una lunga serie di fratture e diverse ferite su tutto il corpo. Per entrambi oltre un mese di prognosi.

Secondo la ricostruzione del pubblico ministero, a scatenare la furia del branco, futili motivi legati alla gestione del cantiere e alla divisione del lavoro. Delle incomprensioni che, a lungo irrisolte, avrebbero causato una vera e propria rissa.

E così, nel dicembre del 2009, il più grave degli episodi, ma prima, una serie infinita di sgarbi.

''Si spostavano gli attrezzi a vicenda e li nascondevano. Si minacciavano – ha raccontato in aula un testimone – quel giorno sono arrivato in cantiere e li ho visti nuovamente battibeccare: da una parte i due fratelli, dall’altra la squadra di muratori. Li ho minacciati di farli licenziare. Ed è lì che è scattata la reazione di P.V e P.A.''.

All’improvviso calci e pugni. Schiaffi e colpi. In tanti contro due: ''Si picchiavano con tutto ciò che riuscivano ad afferrare: a uno dei due fratelli è stata sbattuta una livella di alluminio sulla schiena talmente forte che si è piegata. L’altro ha ricevuto tantissime martellate sulla schiena''.

Una mattanza in piena regola, quella descritta dai testimoni sfilati uno ad uno davanti al collegio di giudici, ma per la quale non è stato possibile identificare con certezza i colpevoli. Per cui, ieri, nonostante le pesantissime richieste del pm D’Arma, che per i quattro imputati avrebbe voluto 12 anni di carcere, è arrivata l’assoluzione.

Categorie: RSS Tuscia