Aggregatore di feed

Frontini: “Potrete tornare orgogliosi di essere amministrati da chi crede in questa città”

News da viterbonews24.it - Ven, 10/06/2022 - 08:45
2022-06-10

VITERBO - “Possiamo essere la dimostrazione che con il sacrificio potete tornare ad essere orgogliosi di essere amministrati da qualcuno che crede in questa città. Essere primo cittadino significa responsabilità ed esempio. Quattro anni fa, per la prima volta, mi sono candidata alla guida della città e ho inseguito un sogno che mi ha portato a fare esperienza al fianco di una squadra forte, solida e coesa. Noi abbiamo sempre avuto il coraggio di scegliere. L’unica richiesta che farò ai cittadini sarà quella di recarvi alle urne perché se non voti, non conti. Abbiate l’onestà intellettuale di capire che non siamo tutti uguali.”, accompagnata dalle note di Vasco Rossi con C’è chi dice no, la candidata Chiara Frontini ribadisce il concetto per cui ‘se cambiano i volti, non è vero che non cambia nulla’.

“Se ci chiedessero la motivazione per cui ci siamo spinti ad intraprendere questa missione - prosegue - la risposta la troverebbero in questa piazza piena d’amore. L’amore per questa città che ti porta a non dormirci la notte e la rabbia nel vederla degradata. Siamo civici quando ci fermiamo nelle piazze a parlare con i nostri cittadini, siamo civici quando cerchiamo di trovare una soluzione ai problemi, siamo civici per il contenuto delle proposte che abbiamo snocciolato giorno dopo giorno”.

Chiara Frontini sul palco di piazza del Comune per la chiusura della campagna elettorale in vista delle elezioni del 12 giugno. L’incontro è scandito attraverso le note di tre canzoni che suddividono il discorso in tre atti. Il primo si apre sulle note di Giorgio Gaber con “La libertà” con lo slogan “Cittadini e non sudditi”.

“Noi non abbiamo cambiali da pagare al politico romano che viene qui solo in campagna elettorale a parlare di finanziamenti di cui ancora non vediamo i risultati – prosegue Frontini -, la politica che si affida alle passerelle dei politici è priva di contenuti”.

Infatti, sul palco è presente un uomo con una maschera bianca in viso e una valigia da cui straripano banconote di euro. “Sapete chi è? - chiede la candidata al pubblico - è il politico che è venuto a portarci i soldi, tutti hanno portato i propri politici di professione per fare promesse così anche noi abbiamo portato il nostro”.

Rumore di fondo. “Abbiamo ricevuto attacchi gratuiti senza alcun motivo, un rumore che puntava a screditarci e questa piazza dimostra che non ci sono riusciti. La verità è che ognuno di voi che è presente ora, non ha deciso di abbassare la testa: la parte migliore dei viterbesi. Non credete mai a chi cerca di sminuirci e dateci la possibilità di dimostrare quello che sappiamo fare”.

“Il nostro scopo è garantire una vita dignitosa ad ognuno di noi, abbattendo le barriere fisiche e mentali”, così in conclusione Frontini ricorda i punti cardine del programma elettorale facendo riferimento ad un dizionario civico, parlando del verde pubblico, dell’economia, del benessere, della rigenerazione urbana, dell’identità e il senso di appartenenza, dell’educazione e del sociale.

Categorie: RSS Tuscia

''Frecciarossa Orte-Milano: lo stop un grosso disagio per il distretto ceramico''

News da viterbonews24.it - Ven, 10/06/2022 - 08:45
2022-06-10


CIVITA CASTELLANA - 'Un problema di non poco conto: la sospensione della fermata che collega Orte a Milano del Treno Frecciarossa, nello specifico la tratta delle 6.43 per Milano e il Frecciarossa delle 19.10 per Orte, potrebbe arrecare gravi disagi ai lavoratori e ai viaggiatori impiegati nel distretto industriale di Civita Castellana'. A lanciare l'allarme è il direttore di Federlazio Giuseppe Crea, in seguito alla notizia diffusa in questi giorni sulla sospensione della linea diretta al capoluogo lombardo a partire da domenica 12 giugno.

'Si tratta di una linea - prosegue Crea - che parte alla volta di Milano la mattina presto e che per questo motivo risulta cruciale per gli imprenditori civitonici che devono raggiungere il capoluogo in giornata. La sua eventuale soppressione creerebbe inevitabili disagi che devono essere assolutamente scongiurati'.
'Quella tratta è fondamentale per lo sviluppo del territorio, in quanto rappresenta lo sfogo verso nord del nostro distretto industriale, soprattutto in questi giorni, in cui le imprese sono impegnate proprio a Milano al Salone del Mobile'.
Insomma, una criticità a cui, secondo il direttore di Federlazio, va posto immediato rimedio, anche per il riflesso indiretto che ne deriva, come per le aziende di trasporto che assicurano il collegamento sulla fascia oraria del Frecciarossa tra Orte e Viterbo:'Anche li, ovviamente, ci sarà un calo di passeggeri notevole', sottolinea il direttore.

Le prime tiepide rassicurazioni giungono su più fronti, da parte del primo cittadino di Orte, Dino Primieri, e dall’assessore regionale umbro che, in una nota, dichiara che la sospensione del servizio pare sia dovuta al passaggio tra la sperimentazione e la fase definitiva che ora avrebbe bisogno di una relativa formalizzazione.

'Per concludere - commenta Crea - auspichiamo che si lavori al più presto al ripristino della fermata di Orte che, ribadisco, alimenta l'arteria ferroviaria più importante tra il distretto e il capoluogo lombardo, cuore commerciale della nostra imprenditoria, e fonte importante per i nostri flussi turistici'.

Categorie: RSS Tuscia

Tutto pronto per la Festa della Pasta Italiana e della Cultura

News da viterbonews24.it - Ven, 10/06/2022 - 08:45
2022-06-10

CIVITA CASTELLANA - Estimatori della buona tavola, 'pastasciuttari' amanti delle sagre e del buon mangiare unitevi: da oggi fino a domenica 12 giugno apre i battenti la Festa della pasta italiana e della Cultura, che si terrà presso l'orto di Miretto. Qui verranno allestiti 19 stand delle pro-loco del Lazio dove si potranno assaggiare i migliori piatti tipici di ogni comune, come ad esempio la Pizzolla di Morro Reatino, la rinomata Paglia e Fieno di Canepina, gli arrosticini di pecora di Ardea, gli gnocchi di tritello di Valmontone, i falloni di Forano, gli gnocchetti con fagioli e fregnacce di S.Oreste, i bigari di Monterosi, le pappardelle al cinghiale e vino greghetto di Civitella d'Agliano, le lumache di Graffignano, la vignarola di Nepi, dolci tipici di Caprarola e Corchiano, i carciofi del Casale dei Buoni sapori, le ciliegie di Celleno, la porchetta di Selci e ovviamente gli immancabili frittelloni civitonici. C'è solo l'imbarazzo della scelta. Ed essendo Civita Castellana città della Ceramica, non poteva mancare il piatto ricordo per i commensali, che la Pro-loco gentilmente omaggia.

Particolarmente soddisfatto l'organizzatore dell'evento Gabriele Aleandri, presidente della Pro-loco civitonica che a corollario dell'evento ha allestito lungo il centro storico una serie di eventi imperdibili, come il raduno di Ferrari, motocicli, macchine 500 e biciclette nella giornata di domenica mattina. Nelle giornate di sabato e domenica si terrà anche il 1°Trofeo del Centro Italia di Trial.

Sabato sera alle 21 ad ingresso gratuito ci sarà il Tale e Quale show, mentre stasera, sempre all'orto di Miretto si terrà la festa dei giovani con Dj della Rai a partire dalle ore 21.

 

Per gli amanti del trekking è stata pensata una passeggiata con visita guidata lungo la via Amerina, nei giorni sabato e domenica. (per info sarà allestito uno stand all'orto di Miretto)

 

'Dopo due anni di pandemia - commenta Aleandri - possiamo finalmente tornare a pianificare attività all'aperto aperte alla cittadinanza. Ne sentivamo tutti il bisogno. Come pro-loco, di cui rivesto anche l'incarico di presidente provinciale, stiamo lavorando per una piattaforma unica europea per il turismo che ci consente di ottenere la massima visibilità per il nostro territorio e allo stesso tempo ottenere l'inserimento di personale nella nostra associazione'.

 L'evento, organizzato dalla Pro-loco locale, ha ottenuto il Patrocinio della Regione Lazio, della Provincia di Viterbo, il Comune di Civita Castellana e Unpli.

Categorie: RSS Tuscia

A Ronciglione i rifiuti adesso si gettano con lo smartphone

News da viterbonews24.it - Ven, 10/06/2022 - 08:45
2022-06-10

Ronciglione - Un 'tutor' intelligente per la raccolta differenziata, che riconosce i prodotti dal codice a barre o addirittura da una foto, e spiega come conferirli correttamente, distinguendo tutti i materiali che lo compongono. Un vero assistente personale, che ricorda ai cittadini i calendari del porta a porta, li guida fino al punto di raccolta più vicino e li aiuta ogni giorno a compiere scelte più sostenibili. Tutto questo e molto altro è Junker, l'app per la raccolta differenziata più evoluta e amata d'Italia, che da oggi sbarca anche a Ronciglione.

 

Gesenu Spa, che si occupa dei servizi di nettezza urbana sul territorio, ha infatti deciso di seguire l'esempio degli oltre 1200 Comuni che, da Nord a Sud, hanno adottato e messo a disposizione dei propri cittadini questo servizio, destinato a rendere più facile ed efficiente la gestione dei rifiuti urbani.

 

COME FUNZIONA

 

Basta scaricare gratuitamente l'app sul proprio smartphone (Android, Apple o Huawei). Da quel momento, per sciogliere ogni dubbio davanti ai bidoni della differenziata, sarà sufficiente inquadrare il codice a barre dell'imballaggio o, se non presente, scattare una foto al prodotto, per sapere in tempo reale di quali materiali è composto e come va conferito. E, siccome le regole per la differenziata non sono uguali in tutta Italia, Junker app - grazie alla geolocalizzazione - è in grado di personalizzare le informazioni in base al territorio in cui si trova l'utente. Tanto semplice da essere rivoluzionaria!

 

Junker, che è tradotta in dieci lingue, è intuitiva anche per non nativi digitali e accessibile ai non vedenti. E, grazie a un database interno di oltre 1 milione e 700 mila prodotti, è la guida alla raccolta differenziata più accurata d'Europa. Se tuttavia dovesse capitare che non riconosca il prodotto, l'utente può scattargli una foto, trasmetterla all'app e ricevere in pochi minuti le informazioni per conferirlo correttamente. La referenza sarà poi aggiunta al database, valorizzando così la collaborazione dei cittadini.

 

UN'UNICA APP, TANTI SERVIZI PER L'AMBIENTE E LA SOSTENIBILITA'

 

Facilità di utilizzo e interattività sono le principali caratteristiche di quest'app, che riunisce in un unico strumento tanti e diversi servizi, utili non solo a risolvere dubbi e prevenire eventuali multe per errori nella raccolta differenziata, ma anche a diffondere comportamenti più sostenibili. Al suo interno i cittadini troveranno infatti quiz per imparare sì a differenziare, ma anche a ridurre i propri rifiuti, mappe di tutti i punti di raccolta e le buone pratiche di economia circolare presenti sul territorio. Grazie a Junker l'amministrazione comunale avrà poi la possibilità di inviare messaggi diretti ai propri concittadini per comunicare in tempo reale avvisi, iniziative, interruzioni o cambiamenti nei servizi pubblici.

 

'L'app Junker sarà uno strumento fondamentale per attuare una gestione efficiente, efficace e trasparente del ciclo integrato dei rifiuti orientato alla sostenibilità ambientale ed adeguato alle strategie nazionali ed europee di settore', dichiara l'Ing. Massimo Pera, direttore operativo di Gesenu. 'Diffonderà le buone pratiche per una corretta raccolta differenziata tra i cittadini, raggiungendo anche le fasce più giovani della popolazione e traguardando così l'obiettivo di raccolta differenziata prefissato da Gesenu per il Comune di Ronciglione e pari all'80,1% già dal primo anno di servizio'.

 

'L'attenzione degli italiani nei confronti dell'ambiente sta crescendo rapidamente - sottolinea Noemi De Santis, co-fondatrice di Junker - Con la nostra app vogliamo contribuire a valorizzare questa sensibilità, dimostrando che praticare la sostenibilità nella vita quotidiana è non solo possibile, ma anche facile e divertente. Siamo molto orgogliosi di mettere a disposizione dei cittadini e dell'amministrazione di Ronciglione la miglior tecnologia disponibile per differenziare senza più dubbi o errori'.

Categorie: RSS Tuscia

Approvata la mozione di Oriolo Avanti in difesa e a tutela delle api

News da Ontuscia.it - Ven, 10/06/2022 - 08:39

Oriolo Avanti comunica che “è stata approvata all’unanimità durante il consiglio comunale di giovedì 9 giugno, la proposta del gruppo consiliare di opposizione Oriolo Avanti per tutelare le api nel territorio di Oriolo Romano.

Da questi piccoli insetti passa la salvaguardia della biodiversità dell’ambiente e della qualità dell’aria. Purtroppo negli ultimi vent’anni questi insetti sono calati in una percentuale enorme e il 40% rischia l’estinzione, un dato che mette a repentaglio la loro sopravvivenza futura e si riflette in enormi minacce e la perdita di fauna selvatica in tutta la nazione.

Continua la lettura di "Approvata la mozione di Oriolo Avanti in difesa e a tutela delle api" su "ONTUSCIA"

Categorie: RSS Tuscia

WiPlanet Montefiascone a Grosseto per il primo posto in classifica

News da Ontuscia.it - Ven, 10/06/2022 - 08:37

Sabato alle 16 allo Scarpelli la rivincita con l’unica squadra che ha battuto sul campo i giallo-verdi

Nella prima di ritorno di sabato a Grosseto il Montefiascone si gioca gran parte delle possibilità di aspirare alla vittoria nel girone e al conseguente accesso ai play-off per la promozione alla serie B. Infatti la classifica attualmente vede il Grosseto primo con una sola sconfitta, mentre Arezzo e WiPlanet seguono con due sconfitte, visto anche il capovolgimento a tavolino del risultato acquisito sul campo.

Continua la lettura di "WiPlanet Montefiascone a Grosseto per il primo posto in classifica" su "ONTUSCIA"

Categorie: RSS Tuscia

Sequestrare 10.000 mq. di discariche abusive, rinvenute diverse tonnellate di rifiuti

News da Ontuscia.it - Ven, 10/06/2022 - 08:33

I finanzieri del Gruppo di Viterbo, nell’ambito dell’attività di controllo economico-finanziario del territorio, hanno predisposto un piano di monitoraggio, reso possibile anche grazie al supporto di personale della Sezione Aerea di Pratica di Mare a bordo dei velivoli in dotazione, finalizzato a verificare la presenza di siti dedicati all’illecito stoccaggio di rifiuti.

Nei giorni scorsi, a seguito dei successivi controlli effettuati presso alcune delle aree, individuate nel nord della provincia, è stata riscontrata la presenza di rilevanti accumuli di materiali direttamente riposti sul terreno in stato di abbandono (scarti di materiale da costruzioni, pietre alla rinfusa, strutture in acciaio e ferro arrugginite, lamiere, bidoni arrugginiti, pannelli metallici, parti metalliche ricoperte da rovi, gru ed attrezzature edili, cumuli di materiale misto ricoperto da vegetazione spontanea ecc..), trovandosi così al cospetto di vere e proprie discariche abusive a cielo aperto, costituite su terreni privati non idonei e non autorizzati.

Continua la lettura di "Sequestrare 10.000 mq. di discariche abusive, rinvenute diverse tonnellate di rifiuti" su "ONTUSCIA"

Categorie: RSS Tuscia

Opposizione Montefiascone: “Merlo delibera a favore di Merlo … e neanche questo è uno scherzo”

News da Ontuscia.it - Ven, 10/06/2022 - 08:29

“Dopo la SURREALE delibera con la quale l’assessore Sciuga (figlia) ha deliberato la “pesatura” (valutazione) del dirigente Sciuga (padre), abbiamo preso atto – comunicano i consiglieri di opposizione Danti Andrea, Celeste Orietta, Ranaldi Maria Cristina, Ceccarelli Massimo e Manzi Paolo Domenico, – di una nuova PERLA dell’Amministrazione PD di Montefiascone.

Questa volta il protagonista principale – ma non unico – è l’assessore Merlo che ha deliberato addirittura a favore di sé stesso.

Ci riferiamo alla Deliberazione della Giunta Comunale numero 48 del 28.02.22, con la quale la maggioranza di sinistra di Montefiascone ha ammesso all’Albo delle Associazioni del Comune di Montefiascone anche la Associazione SEI3SEI.

Continua la lettura di "Opposizione Montefiascone: “Merlo delibera a favore di Merlo … e neanche questo è uno scherzo”" su "ONTUSCIA"

Categorie: RSS Tuscia

2030 Vetralla: “Il Consiglio comunale vota per privatizzare Talete, ignorati i vetrallesi”

News da Ontuscia.it - Ven, 10/06/2022 - 08:25

“12 giugno 2011, referendum abrogativo su due quesiti riguardo la gestione dell’acqua pubblica. A Vetralla – ricorda 2030 Vetralla in un comunicato – il risultato non ha bisogno di interpretazioni, un perentorio 97% e 6000 voti circa per il SI e poco più di 200 crocette (3% ca.) per il NO. I cittadini vetrallesi, chiamati ad esprimersi sulla gestione del bene comune per eccellenza, dicono senza ombra di dubbio che l’acqua deve essere pubblica.

Continua la lettura di "2030 Vetralla: “Il Consiglio comunale vota per privatizzare Talete, ignorati i vetrallesi”" su "ONTUSCIA"

Categorie: RSS Tuscia

Palazzo Doria Pamphilj, al via la programmazione di eventi estivi a San Martino al Cimino

News da Ontuscia.it - Ven, 10/06/2022 - 08:20

Un’estate piena di appuntamenti è quella che si prospetta  nel seicentesco borgo di San Martino al Cimino a partire dal prossimo 18 giugno quando, nell’antico  Palazzo Doria Pamphilj, riaperto, dopo anni di chiusura, dalla Regione Lazio e gestito dalla società regionale LAZIOcrea che ne cura gli eventi in programma in collaborazione con le associazioni territoriali, si terrà la prima ed esclusiva conferenza dal titolo  “L’Abbazia Ritrovata”, a cura dello storico pamphiliano Colombo Bastianelli il quale parlerà, con il supporto di Roberto Marchi e Nicola Pitta, della scoperta casuale di un modellino in legno datato 1897 che riporta fedelmente gli ambienti monastici dell’Abbazia cistercense, tra il XII e il XIII secolo.

Continua la lettura di "Palazzo Doria Pamphilj, al via la programmazione di eventi estivi a San Martino al Cimino" su "ONTUSCIA"

Categorie: RSS Tuscia

MA CHE BEL PASTICCIO!

News da Ontuscia.it - Ven, 10/06/2022 - 06:36

Domenica si votano 5 referendum sulla giustizia, ma quanti aventi diritto al voto lo sanno?

I cinque quesiti che prevedono l’abrogazione di norme sulla giustizia penale sono comprensibili ad una valutazione di non esperti?

La mancanza di diffusione mediatica, in particolare dell’informazione pubblica, che avrebbe potuto suscitare un interesse ed una mobilitazione al voto, parrebbe condannare all’inefficacia da quorum la scadenza referendaria, è stata voluta e pianificata?.

C’è da dire, prima di esaminare in dettaglio i quesiti, che il problema giustizia in Italia è dagli inizi degli anni ’90 uno di quelli più gravi, e la sua risoluzione potrebbe costituire una spinta propulsiva anche negli ambiti limitrofi e sensibili al sistema giudiziario, sia a quello politico che a quello economico sociale.

Continua la lettura di "MA CHE BEL PASTICCIO!" su "ONTUSCIA"

Categorie: RSS Tuscia

La partita Monte Canaro - Montefiascone si rigiocherà

News da viterbonews24.it - Gio, 09/06/2022 - 23:44
2022-06-09

MONTEFIASCONE - La partita tra Monte Canaro e Montefiascone si rigiocherà. La corte sportiva d'appello ha accolto, infatti, il reclamo presentato dalla squadra gialloverde contro la sconfitta a tavolino decretata dal giudice sportivo all'esito della partita di domenica.

Durante quella partita a tre minuti dalla fine del secondo tempo supplementare, sul punteggio di 1 a 0 per il Monte Canaro, è scoppiato un parapiglia nel corso del quale un calciatore del Montefiascone è stato colpito al volto da un pugno ed è svenuto. Soccorso è stato trasportato in ospedale al Gemelli. 

A quel punto il Montefiascone si è rifiutato di tornare a giocare ritenendo che non ci fossero le condizioni. In prima battuta, però, il giudice sportivo ha decretato la sconfitta a tavolino e imposto 6 mesi di squalifica al calciatore del Monte Canaro che ha sferrato il pugno. 

Il Montefiascone si è opposto e la corte sportiva d'appello gli ha dato ragione

Categorie: RSS Tuscia

''Piccole e medie imprese: la guerra rischia di vanificare i segnali di ripresa''

News da viterbonews24.it - Gio, 09/06/2022 - 23:44
2022-06-09

VITERBO - Dopo la fase emergenziale e di resilienza del 2020, le piccole e medie imprese della provincia di Viterbo si sono impegnate in un percorso di uscita dalla crisi, e attraverso sforzi di grande entità, hanno mostrato segnali di reazione ed i risultati ottenuti nel corso del 2021 hanno consentito a molte di recuperare il terreno perduto.

Ma lo scoppio del conflitto in Ucraina, il caro energia, l’aumento del costo delle materie prime e del carburante, determinano incertezza ed impongono cautela nelle previsioni per la prima parte di quest’anno.

E’ questo il quadro delineato dalla terza indagine che la Federlazio ha promosso, allo scopo di verificare se e in quale misura si stia realizzando una effettiva e duratura ripresa delle attività, dopo il lungo periodo di crisi pandemica.

La rilevazione è stata condotta mediante questionario on-line rivolto ad un campione di cinquecento piccole e medie imprese, di cui cinquanta operative nella Tuscia.

I fattori considerati nel report si riferiscono all’ andamento delle attività aziendali del tessuto produttivo provinciale nell’arco del 2021 ed alle previsioni di inizio anno riguardanti il primo semestre del 2022. Le piccole e medie imprese della provincia di Viterbo che lo scorso anno hanno registrato un incremento del fatturato sono il 68%, dato ampiamente positivo, che permette di recuperare buona parte del terreno perduto nel periodo più acuto della pandemia.

Una percentuale significativa di intervistati (22%)segnala una stabilità dei propri ricavi, mentre solo per l’11% c’è stata una contrazione.

Il recupero dei livelli di fatturato ha riguardato in maniera omogenea sia le imprese di grande che di piccola dimensione. Sono cresciuti in maniera particolare i ricavi sul mercato privato nazionale (saldo di opinioni +22%) e su quello internazionale (+12%).

Sul fronte della produzione, il 67% delle aziende del campione, ha registrato risultati in crescita: a fine 2020 erano state solo il 13%.

Da sottolineare, inoltre, che nel 20% delle risposte sono stati mantenuti i livelli dell’anno presedente, mentre il 13% delle aziende ha subito una contrazione dei livelli di produzione nel periodo gennaio-dicembre 2021. La ripresa della velocità produttiva è stata determinata dall’accelerazione degli ordinativi. Il 71% delle piccole e medie imprese interpellate ha conseguito un incremento della domanda, mentre per il 21% è risultata stabile.

Solo per il 7% delle risposte i livelli sono caduti. Positivi anche i dati sull’occupazione con il 53,8% di intervistati che evidenziano una stabilità degli organici, rispetto all’anno precedente ed un 25,6% che ha aumentato l’organico aziendale. Per il 20,5% si è assistito ad un ridimensionamento. Va però segnalato che l’incremento dei livelli occupazionali si è verificato prevalentemente tra le imprese di maggiore dimensione.

In merito agli aspetti riguardanti il lavoro sono emerse difficoltà diffuse nel reperimento di manodopera registrate dal 35% degli imprenditori intervistati.

A fine 2021 soltanto il 3% delle aziende della provincia aveva addetti in Cassa Integrazione Guadagni, con una riduzione del -46%, rispetto al – 7,3% a livello regionale.

Ricordiamo che nel 2020 le imprese della Tuscia che avevano fatto ricorso a tale strumento di sostegno al reddito erano state l’89% e nel 76% dei casi aveva riguardato oltre la metà dei lavoratori in organico.

Per quanto riguarda lo smart working a fine 2021 le imprese con addetti che operavano da remoto, erano il 15%. Durante il lockdown della primavera del 2020 erano state il 58%.Riguardo alla situazione delle aziende rispetto al periodo pre-Covid, il 40% ha risposto di trovarsi completamente al di fuori dall’emergenza ed “in crescita”. Un altro 13% si è dichiarato “in pieno recupero”, accanto ad un 16% di coloro che sono “in ripresa”. Sono, d’altro canto, il 13% le aziende ancora “in forte difficoltà”.

In particolare risultano in decisa ripresa le imprese che operano nelle attività manifatturiere a maggiore contenuto tecnologico e nell’edilizia.

Nel corso del 2021 hanno stentano ancora a riprendersi i settori del commercio al dettaglio, della logistica, del turismo e, soprattutto, organizzazione di eventi pubblici.

Il 59% delle aziende di questa provincia ha realizzato investimenti nel 2021.

Gli interventi hanno evidenziato come tra gli imprenditori si sia consolidata e rafforzata la convinzione e la consapevolezza sulla necessità di intervenire rapidamente sulla digitalizzazione e l’ammodernamento tecnologico dei propri processi produttivi e organizzativi. Per quanto riguarda le previsioni relative al primo semestre del 2022 che sono, però, state espresse precedentemente all’invasione e allo scoppio della guerra in Ucraina, il 51% delle aziende aveva dichiarato aspettative di incremento del fatturato. Quelle che invece si attendevano una riduzione sono state il 9%.

Analogamente per quanto riguarda la produzione, la percentuale di ottimisti per una crescita per il periodo gennaio-giugno del 2022 è risultata del 50%, con un 40% che dichiara stabilità ed un 10% che invece prevede una contrazione.

Sul fronte degli ordinativi, è sempre del 50% la percentuale di risposte che prevedono una crescita della domanda, mentre il 38% dichiara stabilità dei livelli e il 12% intravvede una riduzione.

Quindi il nuovo anno si era aperto nel segno dell’ottimismo e della diffusa convinzione di potersi lasciare definitivamente alle spalle il periodo difficile caratterizzato dalla diffusione del Covid-19.

Le aspettative positive riguardavano tutti i principali mercati di riferimento delle imprese e i saldi di opinione espressi sono stati tutti di segno positivo, diversamente da quanto rilevato lo scorso anno.

In particolare emergono i valori relativi al mercato interno privato (+20%) e soprattutto a quello internazionale (+27%).

In un quadro, tutto sommato positivo, sono tuttavia emerse diffuse preoccupazioni riguardo all’incremento dei costi dell’energia e alle criticità nell’approvvigionamento di materie prime e semilavorati e al conseguente aumento dell’inflazione.

Già precedentemente agli eventi bellici più della metà delle imprese dichiarava significativi impatti negativi per la propria attività dall’aumento dei costi dell’energia, che avrebbero messo a rischio la loro sopravvivenza (nel 6,6% dei casi), o compromesso i risultati della ripresa (27%) o un rallentamento della crescita (19,8%).

 

Le difficoltà energetiche causate dalla guerra

Da una rapida consultazione dopo lo scoppio della guerra rivolta a un campione ristretto di imprese, tutti i valori positivi riferiti alle attività d’impresa sono risultati in deciso ribasso, soprattutto per le aziende che operano sui mercati internazionali. Possiamo stimare che i saldi di opinione relativi al fatturato si siano ridotti tra il 10 e il 15%.

 

Le misure per il sostegno dell’economia e delle imprese

Si conferma al primo posto come vera e propria emergenza nazionale la necessità di una riduzione generalizzata del cuneo fiscale, che viene indicata dal 61% degli imprenditori.

Va segnalato che già all’inizio di quest’anno una percentuale significativa (27%) degli imprenditori riteneva che fossero necessarie misure dirette per contrastare gli effetti del caro energia. Può sembrare persino pleonastico affermare che tali azioni costituiscono oggi la principale priorità d’intervento per l’intero insieme del tessuto economico sociale.

 

PNRR

 

Infine le valutazioni sui possibili impatti del PNRR.

Oltre due terzi degli imprenditori attende ricadute positive dai progetti contenuti nel PNRR; il 29,3% prevede benefici diretti sull’attività della propria impresa.

“I risultati che abbiamo ottenuto in tutto il 2021 – afferma il Presidente della Federlazio di Viterbo, Tiziana Governatori – devono essere motivo di conforto e speranza a condizione che si continui a lavorare con lo spirito di coesione che ci ha guidato nel difficile biennio appena trascorso.

Per parte nostra dobbiamo continuare a impegnarci nel rinnovamento, anche radicale, dell’organizzazione produttiva, raccogliendo e rilanciando le sfide più importanti oggi sul tappeto ponendoci, al riparo da situazioni di estrema vulnerabilità come quella che stiamo affrontando in questo momento”.

“Nonostante gli sforzi profusi e i risultati ottenuti per uscire dalla crisi pesantissima causata dalla pandemia – dice ancora Tiziana Governatori – oggi le criticità si sono spostate sul fronte dell’approvvigionamento delle materie prime e dei rincari energetici, ed il rischio di vanificare il grande lavoro che è stato fatto nel corso del 2021 dal nostro sistema imprenditoriale, per resistere, risollevarci e rilanciare le nostre attività di fronte all’emergenza sanitaria, è più che concreto. Già alla fine dello scorso anno la Federlazio, insieme a Confimi Industria, aveva sollecitato a più riprese le istituzioni al fine di studiare soluzioni adeguate a fronteggiare la nuova emergenza, anche fissando un tetto al prezzo di gas e luce”

“Dobbiamo essere consapevoli – conclude il Presidente della Federlazio di Viterbo – che la guerra in Ucraina ha e avrà conseguenze irreversibili sull’assetto geopolitico e dei mercati sia su scala globale che a livello locale. Siamo però convinti che, nonostante tutto ciò, gli imprenditori e le istituzioni economiche e sociali, possono affrontare con rinnovato impegno e coraggio anche questa situazione”.

Categorie: RSS Tuscia

2030 Vetralla: ''Il Consiglio comunale vota per privatizzare Talete, ignorati i vetrallesi''

News da viterbonews24.it - Gio, 09/06/2022 - 23:44
2022-06-09

VETRALLA - Riceviamo e pubblichiamo:

''12 giugno 2011, referendum abrogativo su due quesiti riguardo la gestione dell'acqua pubblica. A Vetralla il risultato non ha bisogno di interpretazioni, un perentorio 97% e 6000 voti circa per il SI e poco più di 200 crocette (3% ca.) per il NO. I cittadini vetrallesi, chiamati ad esprimersi sulla gestione del bene comune per eccellenza, dicono senza ombra di dubbio che l'acqua deve essere pubblica.

Fine della storia... o forse no. 7 giugno 2022, dopo una lunga serie di pressioni e peripezie provenienti da regione, provincia e dall'alto dei monti cimini, i consigli comunali vengono chiamati ad esprimersi sulla possibilità di cedere a privati fino al 40% delle quote di Talete, discusso e zoppicante gestore dell'acqua in quasi tutto il viterbese. Ed è così che maggioranza e componente PD dell'opposizione del consiglio comunale di Vetralla affossano in un colpo solo il risultato straordinario di cui sopra. PD che, va detto, era in piazza in quel 2011 a raccogliere firme per il SI. Solo i consiglieri Palombi, Costantini, Pasquinelli (contrari) e Biancucci (astenuto), si oppongono al provvedimento.

Nel ringraziarli ci teniamo a ricordare che, al netto di come legittimamente la si pensi sulla gestione dell'acqua o di qualsiasi altra cosa, il contravvenire alla volontà popolare democraticamente espressa è un fatto grave che allontana i cittadini dalle istituzioni continuando ad alimentare il sentimento di sfiducia che ormai da anni pervade l'intera nazione''.

2030 Vetralla

Categorie: RSS Tuscia

Società interregionale di Nefrologia: domani e sabato il convegno

News da viterbonews24.it - Gio, 09/06/2022 - 23:44
2022-06-09

VITERBO - Nei giorni 10 ed 11 giugno, dopo 27 anni dell'ultima edizione svolta presso la città dei papi, torna a Viterbo, all'auditorium dell'Università degli Studi della Tuscia, il convegno della Società Interregionale di Nefrologia, giunto alla sua 59a edizione. La società è composta dai nefrologi delle regioni Abruzzo, Lazio, Marche, Molise e Umbria (ALAMMU).

Nel corso della due giorni di lavoro saranno trattate problematiche attuali riguardanti argomenti nefrologici. Alcuni interventi saranno dedicati all'utilizzo dell'intelligenza artificiale in nefrologia, un campo nuovo ancora da esplorare. Altre relazioni riguarderanno argomenti di clinica nefrologica, con un'ampia sessione per un aggiornamento sullo studio delle biopsie renali. In considerazione dell'epoca pandemica, altro tema trattato in un apposito simposio sarà quello relativo alla gestione delle urgenze di dialisi in area Covid.

'Altro tema innovativo che approfondiremo – spiega il direttore dell'unità operativa di Nefrologia e dialisi della Asl di Viterbo, Sandro Feriozzi - è quello della denervazione renale nei pazienti con ipertensione arteriosa, tecnica di recente impiego clinico e che l'ospedale di Belcolle (Radiologia interventistica e Nefrologia e dialisi) sta applicando in un numero sempre crescente di pazienti. Non mancheranno, inoltre, i temi organizzativi che le nefrologie hanno dovuto affrontare in era Covid. Da questo punto di vista, ricordo che i pazienti Covid positivi devono essere dializzati in aree separate e gestiti da personale con dispositivi di protezione biologica. Per far fronte a questo, le unità operative hanno dovuto riorganizzarsi per trovare soluzioni innovative. Il fenomeno ha impattato significativamente sulle strutture sanitarie. Basti pensare che, nonostante la riduzione dei contagi, le dialisi Covid stanno ancora lavorando a regimi sostenuti'.

I temi saranno svolti da relatori di valore nazionale e internazionale quali il professor Piergiorgio Messa, presidente della Società Italiana di Nefrologia, il professore Stefano Bianchi, ipertensivologo che ha lavorato a lungo negli Stati Uniti, il professor Andrea Onetti Muda dell'Ospedale Bambino Gesù, patologo renale che tratterà delle patologie renali da accumulo.

'Il professor Onetti Muda – conclude Feriozzi - è stato allievo del compianto professor Vittorio Marinozzi, cattedratico di Anatomia patologica, originario di Tuscania, cui è sempre rimasto legato. A questi e altri illustri ospiti si aggiungeranno per le relazioni alcuni professionisti delle unità operative di Belcolle. L'assegnazione a Viterbo di questo convegno conferma il ruolo nazionale indiscusso che la Nefrologia e dialisi ha raggiunto con il lavoro dei team che si sono succedi dal 1978 ad oggi'.

Categorie: RSS Tuscia

''La crisi è l'occasione'': si chiude il progetto SOStenibile

News da viterbonews24.it - Gio, 09/06/2022 - 23:44
2022-06-09

MONTALTO DI CASTRO – Un momento di confronto in occasione della conclusione del progetto 'SOStenibile - La crisi è l'occasione', nato dalla collaborazione tra Juppiter APS giovanile e il Comune di Montalto di Castro e realizzato grazie a Enel.” Si chiude il progetto Sostenibile - La crisi è l’occasione - ha dichiarato il presidente di Juppiter Salvatore Regoli - una splendida avventura vissuta con migliaia di ragazzi e innumerevoli testimonial, che attraverso immagini, colori, musica, incontri hanno vissuto insieme a noi un’esperienza meravigliosa, ma che non si chiude qui.

Continueremo, come sempre abbiamo fatto, ad essere a fianco ai giovani per costruire un futuro sostenibile e in tempi come questi anche un futuro di pace. Voglio ringraziare il comune di Montalto di Castro e in particolare Luca Benni per aver creduto in questo progetto”.

Incentrato su temi dello sviluppo sostenibile e del rispetto dell’ambiente, il progetto ha avuto come obiettivo l’educazione delle giovani generazioni per far sì che seguano la via della sostenibilità, declinata nei suoi diversi aspetti.

“Insieme all’associazione Juppiter ed Enel, che ringraziamo, abbiamo colto l’occasione della crisi per raggiungere i ragazzi, i comuni e i cittadini – ha spiegato Sergio Caci sindaco di Montalto di Castro – Abbiamo cercato di far comprendere al meglio l’importanza del rispetto dell’ambiente e di evitare lo spreco. Mi sembra che il messaggio sia arrivato molto bene e il progetto abbia avuto un gran successo nelle scuole, tra la popolazione, inoltre sono stati veramente tanti i dati diffusi di cui spesso non si ha conoscenza”.

A conclusione dell’iniziativa, Juppiter ha organizzato tre momenti di approfondimento all’interno della sala consiliare del Comune di Montalto, trasmessi in diretta da oggi e nei prossimi giorni sulle pagine Facebook dell’Associazione e del Comune.

Gli incontri vedranno la partecipazione di Maria Chiara Mattesini, autrice e ricercatrice universitaria di Tor Vergata che terrà un approfondimento su “Donne e ambiente”; Ermete Realacci, presidente di Fondazione Symbola, partner del progetto; Piero Damosso, caporedattore centrale Tg1 e Padre Marco Moroni, Custode del Sacro Convento di Assisi, che daranno una lettura della tematica ambientale alla luce delle encicliche di Papa Francesco “Laudato sii” e “Fratelli tutti” e Arturo Vittori, architetto e industrial designer che illustrerà il suo progetto “Warka tower”, un dispositivo sperimentale per raccogliere l’acqua durante la notte attraverso l’umidità dell’atmosfera per poi utilizzarla per usi quotidiani nelle zone più povere di acqua del continente africano.

Oggi il primo degli incontri è stato con Vincenzo De Maio, Responsabile Power Plant Ocgt&islands Enel, alla presenza del sindaco di Montalto Sergio Caci, per ripercorrere le varie tappe del progetto, analizzandone l’impatto sul territorio e sulla popolazione, soprattutto giovanile.

Categorie: RSS Tuscia

Luisa Ciambella chiude la campagna elettorale con una festa per le famiglie

News da viterbonews24.it - Gio, 09/06/2022 - 23:44
2022-06-09

Viterbo - Una Festa per le Famiglie, una festa per il Ben Comune. Il Candidato sindaco Luisa Ciambella e i candidati delle liste Viterbo La Splendida e Per il Bene Comune si ritroveranno, Venerdì 10 Giugno 2022, a partire dalle ore 18:30, a Viterbo in Piazza dei Caduti - zona ex chiesa Almadiani - per chiudere la campagna elettorale nel segno della condivisione e del rapporto diretto con i cittadini.

Con i viterbesi, per i viterbesi, senza comparsate e comparse, sarà una festa per le famiglie con musica, giochi ed eventi, nella quale si parlerà del futuro della città, dei diritti di tutti e della certezza che domenica 12 giugno, scegliendo Luisa Ciambella come sindaco e i candidati delle liste che la sostengono, Viterbo sarà governata da una squadra unita, seria e al costante servizio della comunità.

 

 

 

 

 

 

Categorie: RSS Tuscia

Strada Acquabianca, la Provincia da tempo ha completato le fasi progettuali per l'intervento

News da viterbonews24.it - Gio, 09/06/2022 - 23:44
2022-06-09

Viterbo - La Provincia di Viterbo ha già completato tutte le fasi progettuali per la realizzazione dell'intervento di messa in sicurezza del costone franato sulla Strada Acquabianca a Viterbo e ripristinare così il senso di marcia su entrambe le corsie. Il costone da sistemare ricade però all'interno di un'area privata e sono in corso di definizione gli accordi bilaterali di intervento con il proprietario. Quest'ultimo si è detto disponibile a compartecipare ai lavori facendo valere un credito che ha dichiarato di vantare nei confronti del Comune di Viterbo.

Nell'attesa che il dialogo tra privato e Comune si concluda, la Provincia ha completato tutti gli aspetti tecnici del progetto ed è da tempo pronta a procedere con l'affidamento dei lavori.

Sin dal giorno della frana, nell'ottobre 2019, l'Ente si è infatti attivato per risolvere la situazione che continua a creare non pochi disagi ai tanti fruitori che quotidianamente percorrono il tratto in questione. Nell'immediato la Provincia ha riaperto la strada prevedendo un senso di marcia alternato su un'unica corsia regolato da semafori. Ma allo stesso tempo è cominciata la fase di progettazione per un intervento definitivo e risolutivo per riaprire anche la restante corsia.

In seguito a sopralluoghi e rilevamenti, la Provincia ha completato tutte e tre le fasi progettuali dell'intervento: preliminare, definitivo ed esecutivo. Non solo. Dal momento che la Strada Acquabianca è sottoposta a vincolo, l'Ente ha anche chiesto e ottenuto dal Comune di Viterbo il nullaosta in subdelega.

La Provincia intende intervenire sulla strada in maniera decisa. Il progetto prevede infatti il consolidamento della scarpata attraverso una geostuoia rinforzata, il tombamento di alcune cavità sottostanti e la canalizzazione delle acque. Lavori pronti ad essere affidati che permetteranno il ripristino della normale circolazione.

Categorie: RSS Tuscia

I compagni abbracciano Lele nell'ultimo giorno di scuola

News da viterbonews24.it - Gio, 09/06/2022 - 23:44
2022-06-09

Viterbo -Sono la mamma di un ragazzo con disabilità, e volevo affidare a voi un ringraziamento alla scuola media 'Bonaventura Tecchi' dell'Istituto Comprensivo Carmine di VIterbo, per come hanno affiancato Lele nel percorso scolastico di questo ultimo anno, che si è concluso con un grande abbraccio da parte dei suoi compagni di classe.

Si è chiusa così, con un mega abbraccio e un coro inneggiante a Lele, l'avventura di questo anno scolastico alla scuola Media Statale Tecchi dell'Istituto Comprensivo Carmine di Viterbo. Cosa c'è dietro questo abbraccio?

C'è la voglia di fare di Lele, il suo perenne sorriso oltre ogni difficoltà, il suo coraggio, la sua determinazione e la sua leggerezza. Quella che la porta a buttarsi alle spalle brutti ricordi e brutte esperienze, e a buttarsi nella vita, sorridendole sempre.

C'è la bellezza dello spirito di questi tredicenni, i suoi compagni di classe, che hanno ricambiato il sorriso di Lele e si sono voluti accorgere di Lui, lo hanno accolto, capito e sostenuto. Come ha scritto un mio amico: 'Abbiamo speranze in un mondo migliore, se i ragazzi sono questi'. C'è l'impegno e la visione di straordinarie docenti e di una scuola che ha saputo esercitare il suo ruolo educativo sollecitando Lele e i suoi compagni ad essere la versione migliore di se stessi. C'è la sinergia con la Asl e le Istituzioni. C'è l'impegno di chi segue Emanuele e casa nello studio, c'è la famiglia.

L'abbraccio che si vede in foto è solo una parte del grande abbraccio che stringe Lele e che ci stringe tra noi, grazie a Lele.

Quindi grazie a Lui per aver reso possibile questa bella storia di inclusione e di successo formativo, perchè circondati da tutta questa cura, non si può che fiorire; e mentre fiorisce Lele, fiorisce l'inclusione a scuola e il senso etico della nostra società tutta. piccoli miracoli che crescono tra le mura di una classe.

Miracoli per cui ringrazio Lele, Rosanna Giliberto Isabella Imp e tutti i loro colleghi, la dirigente scolastica Maria Cristina Baleani, Linda Morini Loretta Onorati Tamara Onofri Anna Rita Taddei chiedendo di estendere a tutti i compagni di classe e tutte le loro famiglie. Ecco, tutti questi GRAZIE sono dietro all'abbraccio che si vede in foto.

Cosa c'è davanti? La sfida delle scuole superiori, a cui Emanuele approderà con uno zaino pieno di competenze, fiducia, coraggio e affetto. Davanti c'è un futuro da ballare con la stessa leggerezza e impegno con cui ieri Lele ha dichiarato di voler fare la sua parte.

Auguro a tutti un ultimo giorno di scuola così pieno di futuro!

p.s. Mi piace pensare che sia possibile e che non si debba più vedere alcun bambino sulla sedia a rotelle che esce prima da solo, sale sul pulmino dei disabili chiudendo così il suo ultimo giorno di scuola. Gli ETS monitoreranno perchè questo non capiti.

Categorie: RSS Tuscia

Ricorrenza decennale della Beata Cecilia Eusepi

News da viterbonews24.it - Gio, 09/06/2022 - 23:44
2022-06-09

Nepi - Ricorrenza decennale della Beata Cecilia Eusepi -' la vogliamo ricordare con questo musical e soprattutto con la messa che ci sarà il 17 giugno alla chiesa di San Tolomeo alle ore 18 preseduta da sua eccellenza Rossi Romano e tutti i sacerdoti della diocesi di Civita Castellana la nostra beata Cecilia Eusepi. Lo stesso 17 giugno nella stessa Chiesa si San Tolomeo alle ore 21, si terrà il musical E' bello cantare l'amore,  in suo onore' - Queste le Parole di Tonino Puccio. 

Domani mattina si terrà la conferenza stampa nella sala consiliare alle ore 11

Interverranno S.E. il Vescovo Romano Rossi, il Parroco Padre Edoardo, Padre Luciano, il Sindaco di Nepi Franco Vita, il Vice Sindaco Annalisa Arcangeli, il consigliere comunale Paolo Paoletti. Con la partecipazione della stampa, Serena D'Ascanio e Alessandra Sorge per Viterbonews24, Ugo Baldi per il Messaggero, Alfredo Parroccini per il Corriere di Viterbo e Stefano Bacchiocchi per Tv Cusano. 

Modererà Giorgio Risca con la presenza di Lavinia Cipriani (la quale interpreta Cecilia Eusepi, saranno presenti tutti gli attori del musical.

Categorie: RSS Tuscia