News da viterbonews24.it

Abbonamento a feed News da viterbonews24.it News da viterbonews24.it
Quotidiano online di Viterbo
Aggiornato: 2 ore 39 min fa

Somigli: 'Vittoria Snals Cspi è scatola vuota senza futuro'

Sab, 18/05/2024 - 21:57
2024-05-18

VITERBO - 'La cosiddetta 'vittoria' dello Snals alle elezioni del Consiglio superiore della pubblica istruzione è una scatola vuota senza futuro. Una vittoria di Pirro'.

Così la segretaria generale della Uil scuola di Viterbo Silvia Somigli.

'Affermare, subito dopo la consultazione - dice Somigli - che lo Snals è il principale sindacato nell'ambito dell'istruzione è decisamente fuorviante. È fuffa. Si diventa il principale sindacato per numero di iscritti e una volta vinte le elezioni per le Rsu. Non solo, ma alle elezioni sbandierate dallo Snals, c'è stato anche un'astensionismo del 50%'.

'Il sindacato - prosegue Somigli - non è uno strumento a uso e consumo personale. Un sindacato non sbandiera, un sindacato rappresenta e assiste i lavoratori, offrendogli servizi a tutto tondo e nel lungo periodo. Andando incontro alle esigenze del lavoratore e della persona. E tutto questo lo può offrire un sindacato confederale, con rappresentatività a livello territoriale e nazionale'.

'Tanto per fare un esempio - conclude Somigli - cosa ne pensa lo Snals in merito all'inserimento in coda dei docenti abilitati al sostegno all'estero? Sono uguali a chi, docente precario, è stato abilitato presso le università italiane? Per noi, no. E ci stiamo infatti battendo per salvaguardare innanzitutto i docenti precari abilitati in Italia. Per lo Snals? Sono queste le cose che fanno la differenza. La vita concreta dei lavoratori e delle persone'.

 

 

Categorie: RSS Tuscia

'L'oratorio deve essere il centro di vita di una comunità'

Sab, 18/05/2024 - 21:57
2024-05-18

CIVITA CASTELLANA - 'L'oratorio è il cuore pulsante di una comunità, un punto di aggregazione e unione, dove lo stare insieme diventa fondamentale per la rinascita dalla nostra società'. Così il vescovo Marco Salvi questa mattina durante l'inaugurazione del campo sportivo all'oratorio Anspi della parrocchia di Santa Maria Maggiore. A fare gli onori di casa don Alessandro e il sindaco Luca Giampieri. Presenti anche le autorità civili e militari, il delegato del Coni Ugo Baldi e un nutrito gruppo di cittadini con bambini a seguito.

Un nuovo campetto in erba sintetica perfettamente curato ha sostituito quello in terra battuta dove intere generazioni di civitonici si sono dati battaglia dalle prime luci dell'alba fino all'imbrunire della sera, un posto dove ognuno fin da piccolo ha lasciato un pezzettino di cuore e parecchie sbucciature al ginocchio.

Lo ha espresso chiaramente il sindaco Giampieri, ricordando come in tanti anni questo posto sia stato il cuore pulsante della città, dove ognuno ha dato il primo calcio al pallone e tifato per i propri compagni. Lo ha raccontato anche il delegato del Coni Ugo Baldi tornando indietro con la memoria a quando si svolgevano le sfide epiche tra Santa Maria e San Lorenzo, e di come questo campo abbia rappresentato la storia del calcio di Civita Castellana, ricordando i successi di Francesco Scopetti, Roberto Marchetti e Gianni Corazza, conosciuto da tutti come 'a locca'. Proprio a quest'ultimo, che per tanti anni ha allenato intere generazioni di bambini, è stato rivolto un ringraziamento con particolare affetto.

'Sin da quando sono arrivato qui - ha detto don Alessandro - ho avuto il desiderio di rifare il campetto dell'oratorio, spronato anche dai tanti papà che mi raccontavano della loro gioventù. Alla fine grazie al contributo della regione e degli imprenditori locali, siamo riusciti nel nostro intento'.

'Questo posto - ha sottolineato infine il vescovo - deve rappresentare un momento educativo per le famiglie e per l'intera collettività, per questo vi chiedo di restare uniti e non lasciare solo don Alessandro. Facciamo in modo che questo oratorio diventi centro di vita'.

Dopo il taglio del nastro il vescovo ha benedetto il campetto e dato il primo calcio al pallone, mentre il poeta civitonico Alessandro Soli ha letto la poesia dal titolo Regazzino pallonaro. E' stata una bella giornata di pace, serenità, scandita dal ricordo di un legame che ha unito il passato e il presente di Civita Castellana sotto il segno del calcio amatoriale

Categorie: RSS Tuscia

'Agraria, ad un mese dalle elezioni questa amministrazione naviga a vista'

Sab, 18/05/2024 - 21:57
2024-05-18

TARQUINIA - 'Ad un mese dalle elezioni dell'università agraria questa amministrazione naviga a vista: non sono state ancora affidate le cariche agli assessori e l'ente si ritrova senza una giunta in grado di controllare e gestire l'attività amministrativa, esecutiva e finanziaria'. A dichiararlo è Giovanni Marchetti della lista Civici per l'Agraria che, in qualità di consigliere, sprona l'amministrazione guidata da Alberto Riglietti ad attivarsi celermente.

'Questa situazione - spiega Marchetti - è diventata insostenibile e compromessa dall'assenza della giunta esecutiva, responsabile e fautrice di ogni singolo provvedimento emesso dall'Ente e, senza la quale, per le rispettive delibere non potrebbe essere speso un euro'.

'Alla luce di questo - continua - viene spontaneo chiedersi: come è stato possibile affrontare le spese per la manifestazione alla fiera di Tarquinia, di cui l'Ente è stato partecipe, senza una delibera di giunta?

Oppure, come è possibile fare degli interventi straordinari all'acquedotto degli orti se non c'è un incarico dalla giunta? E ancora, come può un consigliere senza incarico chiamare ditte per svolgere dei lavori senza che ci sia scritto niente se non la fattura che verrà presentata tra un mese?

Non è dato sapere. Di fatto è tutto fermo, come pure la nostra richiesta di aprire una trattativa sulla nomina del presidente del consiglio la cui elezione, è bene sottolinearlo, non pregiudica minimamente l'attività amministrativa e operativa dell'ente. Dagli uffici di via Garibaldi tutto tace, mentre noi, e tutta la cittadinanza di Tarquinia, siamo in attesa di risposte'.

Categorie: RSS Tuscia

'Pnrr e sanità territoriale'

Sab, 18/05/2024 - 21:57
2024-05-18

VITERBO - Il Piano nazionale di ripresa e resilienza come occasione storica per rilanciare la sanità locale. Una sala gremita ha seguito gli interventi degli ospiti che hanno partecipato al convegno 'Pnrr e sanità territoriale. Opportunità e prospettive per il rilancio del sistema salute' organizzato ieri dalla Cisl Fp di Viterbo. Presenti il Segretario Nazionale della Cisl Fp, Roberto Chierchia; il Segretario Generale della Cisl Lazio, Enrico Coppotelli; il Reggente della Cisl Fp Lazio, Giancarlo Cosentino; il Commissario Straordinario della Asl di Viterbo, Egisto Bianconi; il Consigliere Regionale Daniele Sabatini; il vicesindaco di Viterbo, Alfonso Antoniozzi.

Stefania Gunnella, reggente della Fp Cisl, ha introdotto il confronto sulla riforma delineata dalle risorse europee nonché dal decreto 77 del 2022. “Come federazione di categoria e come sindacato confederale, siamo convinti – ha esordito - che l’aspetto da cui partire riguardi la crisi del sistema sanitario, influenzato dal cronico disinvestimento, dal disagio, dalla demotivazione o addirittura dalla fuga del personale sanitario”.

Come intervenire? “Affrontare questa crisi richiede strategie mirate, come valutare le assegnazioni di turni, migliorare la retribuzione e il riconoscimento, assicurare condizioni di lavoro adeguate, rinnovare i contratti. Coinvolgere il personale nella ricerca e nell'implementazione di soluzioni è fondamentale per un cambiamento sostenibile”, ha continuato Gunnella. Fermo restando che “l'obiettivo principale resta quello di garantire una cura per il cittadino-paziente efficiente, efficace ed economicamente sostenibile”, per la reggente Cisl Fp di Viterbo “non c’è rilancio del modello di cura e assistenza se non c’è valorizzazione di chi ogni giorno rende concreta la presa in carico delle persone. E non c’è investimento più vantaggioso in termini di benessere individuale e collettivo di quello sulle competenze e sulle professionalità”. Per questo, il piano di assunzioni appena varato dalla giunta Rocca ha ottenuto il plauso della Cisl.

In rappresentanza del Comune, il vicesindaco Alfonso Antoniozzi, oltre ad aver ricordato la necessità di difendere il sistema sanitario nazionale, ha annunciato come la prima cittadina Chiara Frontini, proprio accogliendo le istanze dei sindacati, convocherà al più presto una conferenza con i sindaci, il commissario della Asl e le organizzazioni sindacali per monitorare le esigenze di salute dei cittadini e intervenire in caso di carenze, a partire dalle liste di attesa e dai medici di medicina generale.

A seguire, l’intervento del consigliere regionale di FdI Daniele Sabatini che, dopo aver rimarcato il contributo dato dalla Cisl per l’approvazione del fondo taglia tasse nella legge di stabilità della Regione Lazio, ha dichiarato: “Manteniamo il faro sulla sanità pubblica, senza demonizzare però quella privata perché siano una a supporto dell’altra per i bisogni dei cittadini”. Sabatini ha anche rivendicato come, grazie alla collaborazione con Bianconi, gli investimenti del Pnrr e le risorse del Giubileo cambieranno il volto della sanità locale anche grazie a “un piano di assunzioni che, dopo 22 anni, è motivo di grande orgoglio”.

Nel prendere la parola, il commissario della Asl ha rivendicato come “a Viterbo ci siano grandi professionalità che però spesso non emergono vista la situazione di inadeguatezza strutturale degli ospedali. Stiamo – ha aggiunto Bianconi – riprogettando l’azienda, ridisegnando i servizi e la programmazione del Pnrr che non aveva sufficiente copertura economica. Grazie alla collaborazione con la Regione Lazo stiamo coprendo i nostri fabbisogni occupazionali per non sprecare l’occasione unica rappresentata dal Pnrr. Le risorse che arriveranno ci consentiranno di ristrutturare per interno l’ospedale e le strutture presenti sul territorio per tornare ad essere attrattivi”.

Il segretario generale della Cisl Lazio Coppotelli ha rivolto un plauso al gruppo dirigente della Cisl di Viterbo e ricordato come “il Pnrr è un motore propulsivo di sviluppo e civiltà. Nel 2022 grazie alla Cisl abbiamo ottenuto quel tavolo regionale che continua oggi e ci aiuta a capire come quei progetti portano benefici ai territori, superando le carenze di personale e il problema delle liste di attesa”. Coppotelli ha anche ricordato come il più grande investimento sia quello sul capitale umano, compresi i medici di medicina generale e la medicina territoriale con le case di comunità.

La parola è passata quindi al Reggente della Cisl Fp Lazio, Giancarlo Cosentino, che ha dichiarato: “Mai come oggi abbiamo avuto una Cisl così integra e unita da obiettivi comuni. Abbiamo ache la fortuna di avere a Viterbo un commissario come Bianconi che ha la capacità di progettare. L’opportunità di fare concorsi sulle aziende e non più a livello regionale consente di fidelizzare il personale. Assumendo 707 nuove figure professionali in una Asl che ne conta circa 3mila significa consentire un incremento occupazione del 25%. Tutte assunzioni che la regione ha assicurato entro il 31 dicembre 2024”.

A chiudere i lavori il segretario nazionale della Cisl Fp, Roberto Chierchia, il quale ha ricordato che “l’ultimo rapporto Istat ha rivelato che in Italia l’età anagrafica sta aumentando a dismisura visto che in venti anni gli ultre65enni sono passati da 9 a 14 milioni. Questo – ha ribadito – significa che per curarsi occorre riformare il sistema sanitario. Dal 2009 al 2019 abbiamo subito 36 miliardi di euro di tagli alla sanità con contrazione di servizi e riduzione di personale. Solo con la pandemia c’è stato un cambio di passo. Il Pnrr ora è una grande occasione che il sindacato deve lavorare per garantire vada a beneficio dei cittadini e per rimpolpare gli organici, ammodernare le strutture e creare un sistema sanitario territoriale capillare. Ha poi rilanciato la necessità di ripartire da una stagione di partecipazione che permetta il rinnovo dei contratti di sanità pubblica e privata, unica leva per aumentare il potere di acquisto delle retribuzioni in calo del 4,5 % anche per dare ulteriore attrattività alle professioni sanitarie “. 

Categorie: RSS Tuscia

Assaggi 2024, il gusto del Lazio sfila a Viterbo

Sab, 18/05/2024 - 21:57
2024-05-18

 

(SX -CHEF MARIOLA INSIEME ALLA SINDACA CHIARA FRONTINI)

VITERBO - Questa mattina, la vibrante atmosfera di Piazza San Lorenzo a Viterbo è stata invasa dall'entusiasmo per l'apertura di Assaggi 2024, un evento enogastronomico annuale giunto alla sua terza edizione, organizzato con cura dalla Camera di Commercio di Rieti-Viterbo.

L'evento, dedicato alla promozione dei prodotti enogastronomici della regione Lazio, ha visto una partecipazione massiccia di espositori che hanno portato in piazza il meglio delle loro produzioni locali. Assaggi 2024 è stato un vero e proprio viaggio nei sapori e nelle tradizioni del territorio.

Ad aprire ufficialmente le danze è stato Domenico Merlani, Presidente della Camera di Commercio, il quale ha sottolineato l'importanza dell'evento nel promuovere la tipicità territoriale e valorizzare le aziende locali che con dedizione e costanza portano avanti le proprie produzioni.

Un momento particolarmente emozionante è stato il taglio del nastro, al quale hanno partecipato il sindaco di Viterbo, Chiara Frontini, e il rinomato chef Max Mariola, testimonial d'eccezione di questa edizione. Mariola, noto per la sua passione per la qualità e la genuinità degli ingredienti, ha elogiato l'impegno degli organizzatori nel dare visibilità ai piccoli produttori, sottolineando l'importanza di valorizzare le eccellenze locali.

Dopo il taglio del nastro, lo Chef Max Mariola ha fatto visita agli standisti, dimostrando un sincero interesse per i loro prodotti, chissà che non possa includerli nel suo menù del nuovo ristorante di Milano?

(SX - SUA ECCELLENZA VESCOVO PIAZZA, CON FRANCESCO MONZILLO SEGRETARIO GENERALE CAMERA DI COMMERCIO RIETI-VITERBO)

All'inaugurazione hanno preso parte numerose personalità del panorama politico e istituzionale, tra cui Sua Eccellenza il Vescovo Orazio Francesco Piazza, il consigliere regionale Daniele Sabatini, insieme alla candidata alle prossime elezioni europee 2024, Antonella Sberna, e il consigliere regionale Enrico Panunzi. Non sono mancati i rappresentanti dei media, testimoni preziosi di eventi come Assaggi 2024, pronti a diffondere e valorizzare la ricchezza dei prodotti e delle tradizioni enogastronomiche del territorio laziale.

 

(SX ANTONELLA SBERNA CANDIDATA PROSSIME ELEZIONI EUROPEE 2024, DANIELE SABATINI CONSIGLIERE REGIONALE)

 

 (AZIENDA VINICOLA LOTTI DI CELLERE) 

 

 

(AZIENDA NATIVA DI  CORCHIANO)

 

(AZIENDA VINICOLA VILLA PURI DI BOLSENA)

(ANTICA CANTINA LEONARDI DI MONTEFIASCONE)

(TORREFAZIONE CAFFE' PE FE' DI ORTE)

 

 

 


Categorie: RSS Tuscia

Medaglia di benemerenza della Cri ad Antonella Sberna per il servizio svolto in tempo di Covid

Sab, 18/05/2024 - 15:57
2024-05-18

 

VITERBO - Il consigliere comunale di Viterbo Antonella Sberna, è stata insignita dalla Croce Rossa italiana della medaglia 'Il Tempo della Gentilezza'. La benemerenza è destinata ad istituzioni, imprenditori e cittadini che si sono impegnati con grande spirito di sacrificio ed assoluta abnegazione nel periodo dell'emergenza Covid. La cerimonia si è tenuta presso la sede della Croce Rossa di Viterbo. Antonella Sberna è stata riconosciuta benemerita per il servizio svolto nel suo ruolo di assessore ai Servizi sociali, alla Famiglia, alle Politiche giovanili e ai rapporti con la UE del Comune di Viterbo ai tempi dell'emergenza sanitaria da COVID 19.

 

'È stato per me un onore ricevere questo prestigioso riconoscimento che premia il mio impegno amministrativo in campo sociale in un momento drammatico per la nostra comunità e per tutto il Paese - ha commentato Sberna - momento in cui, chi come me si è trovata ad amministrare la cosa pubblica, ha cercato di sostenere nel migliore dei modi le persone e le famiglie. Non ci siamo risparmiati in quei mesi, il nostro impegno è stato massimo e siamo riusciti a dare risposte ai bisogni dei cittadini, anche grazie al prezioso contributo della Croce Rossa che ha permesso al Comune di Viterbo di istituire in tempi record un servizio di sollievo domiciliare consegnando cibo e medicinali ai soggetti anziani e fragili, servizio proseguito anche dopo l'emergenza. Una risposta importantissima data all' inizio dell' emergenza sanitaria verso tante persone in difficoltà. Ringrazio per questo la Croce Rossa, e in particolare il Comitato Cri di Viterbo con il presidente Marco Sbocchia e tutti i volontari che, insieme ad altre associazioni di volontariato hanno reso possibile l'operatività di questo servizio. Questo riconoscimento mi onora e mi spinge a proseguire l'impegno in campo sociale con maggiore passione e dedizione '.

Categorie: RSS Tuscia

Corchiano, denunciati tre truffatori specializzati nei falsi annuncia online

Sab, 18/05/2024 - 15:57
2024-05-18

CORCHIANO - A seguito di attività di indagine, i Carabinieri del Comando Stazione di Corchiano hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Viterbo due trentenni e una settantenne, tutti di origine calabrese, gravati da innumerevoli precedenti penali per il reato di truffa e soprattutto commessi in danno di persone anziane.

Nello specifico, i tre, in concorso tra loro e con una serie di artifizi e raggiri compiuti anche creando annunci fittizi lanciati in rete su siti di compravendita, si sono fatti versare dalla parte offesa, un 75enne del luogo, una somma di 700 euro come caparra per l’acquisto di un trattore, il cui prezzo era stato concordato a euro 10.980,00.

Solo l’intervento tempestivo dei militari, a cui la parte offesa si era rivolta per avere un consiglio in merito all’acquisto, ha evitato il prosieguo della trattativa e il conseguente pagamento del saldo, avendo immediatamente capito che si trattava di una truffa.

L’attività investigativa a supporto della locale popolazione, in collaborazione con altri Comandi Arma tra Calabria e Lombardia, ha consentito di risalire ai tre presunti truffatori come intestatari sia dei conti corrente su cui erano stati versati i soldi della caparra, che dell’utenza telefonica da cui era partito il contatto. Pertanto sono stati deferiti tutti alla Procura della Repubblica di Viterbo per il reato di truffa in concorso, ai sensi degli articoli 640 e 110 C.P. commessa nel mese di febbraio 2024.

Il risultato, dunque, è stato conseguito grazie alle competenze interdisciplinari degli investigatori, ma anche dalla fiducia che la popolazione nutre verso l’Arma locale, inducendo il cittadino, in caso di dubbio, a recarsi presso una caserma per chiedere anche semplicemente un consiglio.

A tal proposito, proprio l’Arma di Corchiano - d’intesa con il Comune, la Diocesi e le scuole - ha promosso tanti incontri di sensibilizzazione verso le fasce più vulnerabili, un’attività che ha concretamente favorito la conduzione delle indagini e una percezione di maggiore sicurezza da parte della gente.

PRESUNZIONE DI INNOCENZA

Il soggetto indagato è persona nei cui confronti vengono fatte indagini durante lo svolgimento dell’azione penale; nel sistema penale italiano la presunzione di innocenza, art 27 Costituzione, è tale fino al terzo grado di giudizio e la persona indagata non è considerata colpevole fino alla condanna definitiva

Categorie: RSS Tuscia

Celleno, festeggiati i 100 anni del vice Brigadiere Crocelli Pietro

Sab, 18/05/2024 - 15:57
2024-05-18

CELLENO - Sabato 18 maggio, a Celleno (VT), presso la casa di riposo “Villa Acquaforte” alla presenza del Comandante Provinciale dei Carabinieri Colonnello Massimo Friano si è svolta una piccola cerimonia, dove veniva festeggiato il centesimo compleanno del Vice Brigadiere Pietro Crocelli, nato per l’appunto il 18 maggio di cento anni fa a Guardea (TR). Il giorno dell’arruolamento dell’anziano carabiniere con cui iniziò la sua carriera militare nell’Arma risale addirittura 14.03.1943, dopo il percorso formativo presso la Scuola Allievi di Roma, veniva destinato alla Stazione Carabinieri di Balestrate (PA), poco prima dello sbarco degli alleati in Sicilia e dopo aver vissuto in prima persona gli eventi bellici rimase nell’isola sino al maggio del 1946, data in cui fu traferito al Battaglione Sicilia a Palermo. Qui vi restò un anno, partecipando alla lotta al tristemente celebre “bandito Giuliano” nelle cui operazioni l’Arma ebbe un elevato tributo di sangue, e nel 1947 venne poi trasferito alla Stazione Carabinieri di Velletri, ove prestò servizio per ben 10 anni. Durante quegli anni nel gennaio 1955 si sposò con Matelda, dalla cui unione nacquero Luigi (anch’egli carabiniere in congedo, ufficiale di complemento alla fine degli anni 70 presso il X battaglione Campania) e Giuliano, e dopo un’esperienza al Comando Legione Lazio, nella storica sede di Piazza del Popolo a Roma, la sua carriera poi proseguì, prima presso la Stazione CC di Roma S. Giovanni e successivamente presso la Stazione CC Roma Celio sino al 1961, mentre gli ultimi anni di servizio li ha svolti presso il Comando della Scuola Ufficiali di Roma quando il 1° gennaio del 1979 fu posto in congedo per i raggiunti limiti di età.

Il Comandante Generale dell’Arma, Generale di Corpo d’Armata Teo Luzi, per festeggiare il centesimo compleanno dell’anziano collega a titolo personale ed a nome di tutta la grande famiglia dell’Arma dei carabinieri ha inviato al Vice Brigadiere Crocelli una lettera d’auguri a sua firma e gli ha fatto dono di un “Crest”, consegnato dalle mani del Colonnello Friano che ha trascorso con l’anziano carabiniere alcune ore della mattinata assieme al Comandante della Stazione di Celleno, Luogotenente C.S. Ferdinando Colonna ed altri colleghi.

A nome di tutti i colleghi del Comando Provinciale carabinieri di Viterbo ancora tantissimi auguri ad un carabiniere d’altri tempi che ancora conserva lucidi nella memoria ricordi di tantissimi momenti importanti della nostra storia, vissuti per 36 anni indossando gli alamari al servizio della collettività.

Categorie: RSS Tuscia

Grande successo per la giornata di campagna elettorale nella Tuscia con Nicola Procaccini e ...

Sab, 18/05/2024 - 15:57
2024-05-18

VITERBO - La campagna elettorale entra nel vivo nei comuni della Tuscia, dove ieri Nicola Procaccini, accompagnato da Antonella Sberna, ha incontrato cittadini e amministratori locali in una serie di appuntamenti molto partecipati.

Il tour elettorale ha preso via nel primo pomeriggio a Monterosi, con un incontro costruttivo con il sindaco e la maggioranza dell’amministrazione comunale, che si troverà ad affrontare le prossime elezioni amministrative. Successivamente, Procaccini e Sberna si sono recati a Capranica, dove hanno presenziato a un banchetto informativo che ha attirato un gran numero di cittadini, desiderosi di conoscere le proposte dei candidati per le prossime elezioni europee.

La giornata è proseguita a Ronciglione con una riunione tematica dedicata alle proposte urbanistiche della regione Lazio. L’incontro ha visto la partecipazione del Consigliere Regionale Laura Corrotti, promotrice di una importante proposta di legge in ambito urbanistico. Gli interventi hanno sottolineato la necessità di un rinnovamento delle politiche urbanistiche regionali per favorire uno sviluppo sostenibile del territorio.

Gli appuntamenti si sono conclusi con due eventi molto partecipati a Vignanello e Orte, dove il calore e l’entusiasmo dei presenti hanno confermato l’attenzione e il sostegno verso le candidature di Nicola Procaccini e Antonella Sberna. In ogni tappa, i candidati sono stati accompagnati da Daniele Sabatini, capogruppo FDI alla Regione Lazio, dal consigliere regionale Giulio Zelli, Massimo Giampieri Coordinatore provinciale FDI, i membri del coordinamento provinciale Gianluca Grancini, e Gianmaria Santucci e dal deputato Mauro Rotelli, Presidente della Commissione Ambiente della Camera.

L’accoglienza calorosa e la forte partecipazione registrate durante tutti gli eventi dimostrano che la campagna elettorale sta prendendo slancio riscuotendo grande interesse tra i cittadini. Il coordinamento provinciale di Viterbo sostiene con forza la candidatura di Nicola Procaccini e Antonella Sberna, insieme a quella di Giorgia Meloni, proponendo la seguente 'tripletta di preferenza' per le prossime elezioni europee: Meloni, Procaccini, Sberna.

Categorie: RSS Tuscia

Lice Buratti, al via il festival culturale 'Agorà 2.0'

Sab, 18/05/2024 - 15:57
2024-05-18

VITERBO - Un dono per la città di Viterbo, un punto d'incontro tra le generazioni. Questo vuole essere 'Agorà 2.0', il festival culturale che dal 20 al 24 maggio si svolgerà presso il Liceo 'Mariano Buratti'.

Nella conferenza stampa di presentazione, guidata dagli studenti, la dirigente scolastica Clara Vittori ha sottolineato come questa rassegna abbia l'intenzione di mettere ragazzi e adulti di fronte alla possibilità di leggere un libro come momento di confronto e discussione collettiva: 'L'obiettivo è coinvolgere la città, fare in modo che la scuola esca dai propri confini e che la città incontri la scuola e colga anche tutto il dinamismo che dentro la scuola ci può essere'.

Le strategie di scrittura di Dante Alighieri e lo sviluppo dell'Intelligenza Artificiale; i grandi pedagoghi ed educatori (come Gianni Rodari e Danilo Dolci) e le storie di adolescenti e giovanissimi alla scoperta di sé: questi alcuni temi attraversati da romanzi, saggi, graphic novel e un documentario che animeranno da questo lunedì l'Aula Magna dell'istituto; insieme agli autori Paolo Bianchini, Pietro Cecchetti, Simona Colarizi, Emanuela Fontana, Ilaria Gaspari, Marco Lodoli, Franco Lorenzoni, Enrico Macioci, Giorgio Nisini, Ilaria Palleschi, Vanessa Roghi, Gino Roncaglia, Fabio Stassi, Alice Urciuolo e Pierluigi Vito.

Proprio quest'ultimo, ideatore della manifestazione, sottolinea il valore di un progetto che vuole creare comunità: 'I ragazzi hanno letto e stanno leggendo i libri, li stanno anche giudicando e sviscerando, pronti a discuterne con gli autori. Ma Agora 2.0 può essere un segno anche per chi lavora con i libri: fin dall'inizio con la preside Vittori abbiamo deciso di coinvolgere le librerie del centro storico e a loro va il nostro ringraziamento'.

Troveranno spazio nell'Agorà anche l'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea dell'Unitus, che curerà l'incontro del 20 maggio alle 15 con la storica Simona Colarizi; e l'associazione intitolata a Mariano Buratti che raduna ex docenti ed ex studenti del Liceo.

Si parte con lo scrittore viterbese Giorgio Nisini lunedì 20 maggio alle ore 9; e si chiude venerdì 24 alle ore 17 con un altro autore viterbese, lo psicologo Pietro Cecchetti impegnato in un dialogo a due voci con un faro della pedagogia contemporanea come Franco Lorenzoni. Gli incontri mattutini e pomeridiani saranno tutti ad accesso libero e gratuito.

Il programma completo si può recuperare sul sito di Agorà 2.0 https://www.burattilab.it/agora-2-0/ ed è attivo anche il profilo Instagram https://www.instagram.com/agora.buratti/ che sta già cominciando ad ospitare le voci dei protagonisti.

Categorie: RSS Tuscia

Mafie e criminalità, nemiche da debellare: le associazioni contro gli illeciti

Sab, 18/05/2024 - 15:57
2024-05-18

VITERBO - Sensibilizzare al riconoscimento e allo smascheramento delle organizzazioni criminali: nell’alto Lazio sembra essere un’esigenza condivisa, più che un obiettivo effimero e velleitario. La cronaca ricorda che a Tarquinia un appartamento nel centro storico è in attesa di una destinazione sociale e collettiva, dopo essere stato sottratto a macchinazioni che prevedevano il riciclo di fondi neri: Cinzia Brandi, inserita nella segreteria regionale dell’associazione Libera, collabora con il Coordinamento civico contro le mafie dell’Alto Lazio e ritiene che questa situazione costituisca un’emergenza inderogabile.

Il Coordinamento, nato nello scorso anno, si avvale, come Brandi ha precisato, di un corpo di associazioni: la stessa Libera, l’Anpi, l’Arci e del supporto della cooperativa Lavoro e non solo, sviluppatasi a partire da un progetto associativo di Arci Sicilia. All’interno del Coordinamento opera inoltre l’associazione Caponnetto, dedita alla pubblicazione di inchieste sull’infiltrazione delle mafie, nella persona della sua segretaria nazionale.

“Ci rivolgiamo con questo strumento anche a commercianti ed esercenti”, ha sottolineato Brandi, in modo da non consentire alle attività redditizie di macchiarsi con finalità incompatibili con l’agire legale. “Negli ultimi tempi sono stati registrati nel Lazio, in particolare nel settore balneare e nel porto di Civitavecchia, lauti guadagni legati a finanziamenti illeciti. L’affidamento post-Covid degli esercenti a questi ambienti opachi – ha continuato Brandi – ha rafforzato le concessioni della direttiva Bolkenstein, che apre alle mafie organizzate”.

Anche il nostro capoluogo di provincia è stato investito da corruzione in questo ambito? “Nel 2009 vi è stata condotta un’importante operazione antimafia, ma il lavoro non è ancora stato compiuto: con noi è attiva anche la Rete di scuole Falcone e Borsellino, che raccoglie 30 istituti”, spesso e volentieri coinvolti nei campi antimafia organizzati dalla stessa Lavoro e non solo e con l’appoggio di Libera.

Sono in partenza nuove iniziative, da quella organizzata con Sos Impresa, associazione che tutela gli imprenditori dagli accordi con la criminalità, ad eventi – previsti per la metà di giugno - per esprimere il sostegno del Coordinamento ai politici che lottano per cancellare le mafie. “Ci definiamo apartitici, ma non siamo apolitici”, sostiene Brandi: l’impegno civico per un Paese trasparente e un mondo estraneo a fonti di lucro dubbie investe le radici delle associazioni antimafia, portandole a slanciarsi verso un futuro di lotta incontrastata.

Categorie: RSS Tuscia

Ampliamento della discarica di Monterazzano

Sab, 18/05/2024 - 15:57
2024-05-18

VITERBO - 'Dopo aver letto le dichiarazioni del consigliere regionale di Fratelli d'Italia Daniele Sabatini, in merito all'ampliamento della discarica di Monterazzano, ampliamento voluto dalla sua stessa maggioranza, vogliamo ricordare che oltre al consiglio comunale di Viterbo anche l'assemblea dei sindaci della provincia si è espressa unanimamente contro l'ampliamento della discarica. Quindi anche i sindaci di centrodestra giustamente hanno votato contro l'ampliamento della discarica.

 

Gli ricordiamo inoltre che proprio in campagna elettorale, il presidenre Rocca e Fratelli d'Italia si erano presi l'impegno di non portare più rifiuti da Roma a Viterbo.

 

Il ricorso contro l'ampliamento della discarica presentato dalla giunta della Sindaca Frontini è la dimostrazione evidente di chi tutela sul serio i cittadini dal punto di vista ambientale e della salute pubblica.

 

La provincia e il Comune di Viterbo hanno già pagato un prezzo troppo alto, per questo diciamo al consigliere Sabatini di sostenere il Comune e la Provincia in questa battaglia soprattutto ed innanzitutto per i viterbesi'

 

Umberto Di Fusco

Maria Rita De Alexandris

Gruppo Patto Civico per la Tuscia

Categorie: RSS Tuscia

L'unione musicale viterbese Adriano Ceccarini rende omaggio al maestro Rivoglia

Sab, 18/05/2024 - 15:57
2024-05-18

VITERBO - L'Unione musicale viterbese 'Adriano Ceccarini' rende omaggio al maestro Vincenzo Rivoglia. Lo farà con un concerto in programma domenica 19 maggio alle ore 18,30, alla chiesa di santa Maria della Verità. Il coro polifonico, diretto dal M° Roberto Bracaccini, sarà accompagnato all'organo dal M° Ferdinando Bastianini, che eseguirà anche alcuni brani organistici originali composti da Rivoglia. Con questo concerto l'ensemble vocale viterbese vuole ricordare l'amatissimo Vincenzo Rivoglia, raffinato ed eclettico compositore di Ischia di Castro che ha diretto la corale Ceccarini dal 1978 al 2013, anno della sua prematura scomparsa, e che è riuscito a trasmettere ai suoi cantori una straordinaria passione per la musica. Sottile conoscitore della polifonia vocale, Rivoglia ha portato il coro ad alti livelli esecutivi e interpretativi, con una cura particolare dell'amalgama timbrico e delle dinamiche sonore. Autore quanto mai prolifico, il maestro Rivoglia ha lasciato una poderosa mole di composizioni, tra mottetti, madrigali, brani corali sacri e profani, rielaborazioni di canti popolari e spiritual, pezzi per organo. Don Roberto Bracaccini, naturale e diretto 'erede' di Rivoglia, che per tanti anni ha collaborato con lui e che è succeduto a lui nella direzione dell'Unione Ceccarini, sta curando la catalogazione e la pubblicazione del vasto patrimonio musicale di Rivoglia.

In programma, in questo concerto, una serie di brani, la maggior parte mai prima eseguita, composti dal maestro Rivoglia. Dall'intensità espressiva di 'Mon père, je m'abandonne a vous' su testo francese da una preghiera di Charles de Foucauld, composto nel dicembre del 2010, all'Antifona per coro a 4 voci dispari 'O santissima anima', in cui la linea melodica dei soprani procede, sostenuta da un tessuto omoritmico delle altre voci, dal suggestivo 'Pascha nostrum', in cui le varie linee vocali entrano successivamente per poi unirsi in un finale di grande pathos, alla struggente 'Ave Maria', composta nel 1995 su testo di Maria Travia, per concludere col magnifico corale 'O vos omnes' tratto dalla Cantata 'Oppressit me dolor', l'ultima meravigliosa creazione di Rivoglia.

Un omaggio che fa rivivere, attraverso sublimi pagine musicali, la grandezza di un indimenticabile Maestro. L'evento è patrocinato dal Comune di Viterbo. Ingresso libero.

 

 

 

 

Categorie: RSS Tuscia

A Viterbo torna il mercatino dell'antico

Sab, 18/05/2024 - 15:57
2024-05-18

VITERBO - Domenica 19 maggio, terza domenica del mese, torna l'appuntamento in centro con il mercatino dell'antico. L'appuntamento, dedicato al collezionismo, all'hobbistica, all'oggettistica, all'antiquariato e al modernariato, si terrà in piazza dei Caduti e in via Ascenzi, dalle 8 del mattino fino al tramonto.

 

 

Categorie: RSS Tuscia

Il Ministro degli Esteri Antonio Tajani in visita a Tarquinia

Sab, 18/05/2024 - 15:57
2024-05-18

TARQUINIA - Un voto per Forza Italia è un voto per un'Italia più protagonista in Europa. Un concetto, questo, che abbiamo ribadito con forza anche questo pomeriggio a Tarquinia, dove abbiamo ospitato la visita del Segretario Nazionale di Forza Italia e Ministro degli Esteri Antonio Tajani.

Con la sua visita nel viterbese, il Ministro Tajani ha dimostrato ancora una volta la sua vicinanza e attenzione nei confronti della Provincia di Viterbo. Durante l'evento, finalizzato alla presentazione della lista di Forza Italia – Noi Moderati per le elezioni comunali di Tarquinia, si è parlato anche delle elezioni europee di giugno che vedono la segreteria provinciale viterbese di Forza Italia impegnata in prima linea per assicurare al partito un risultato degno delle sfide e aspettative.

L'obiettivo per Forza Italia, come ha ricordato bene anche oggi il Segretario e Ministro Tajani, è quello di raggiungere il 10 per cento dei voti alle elezioni europee. Un risultato, questo, cui contribuiremo in sinergia con tutta la famiglia azzurra considerando anche la nuova centralità politica che il partito è stato in grado di guadagnarsi sia in Italia che in Europa. In particolar modo lo è nella Tuscia, dove Forza Italia ha sempre ottenuto straordinari risultati elettorali grazie alla competenza e disponibilità dei propri amministratori locali e militanti.

Forza Italia è la protagonista assoluta del Partito Popolare Europeo, che da anni si configura come l'indispensabile forza di governo a livello comunitario. Non solo. FI è l'unico partito nel panorama politico italiano a rappresentare le istanze moderate, popolari, cattoliche, garantiste ed europeiste.

Ringraziamo dunque il Segretario e Ministro Tajani per la sua visita di oggi. A lui e a tutta la famiglia azzurra promettiamo un grande impegno sia in fase di campagna elettorale che nella successiva azione di governo.

Categorie: RSS Tuscia

Si è tenuto a Ronciglione l’incontro “Politiche Urbanistiche Regionali”

Sab, 18/05/2024 - 15:57
2024-05-18

RONCIGLIONE - Si è tenuto a Ronciglione l’incontro “Politiche Urbanistiche Regionali” promosso dal circolo di Fratelli d’Italia della città.

I lavori sono stati introdotti dal responsabile del circolo, Giuseppe Duranti, che ha presentato gli ospiti Laura Corrotti, presidente della commissione urbanistica della Regione Lazio e i due candidati all’europarlamento per Fratelli d’Italia, Nicola Procaccini e la viterbese Antonella Sberna.

Nello sviluppo dell’incontro, sono emersi i caposaldi delle proposte di Fratelli d’Italia, relativamente all’urbanistica: un’attenzione alle politiche della casa e delle famiglie che abbiamo regole chiare e semplici; che siano - quanto prima - sbloccate le migliaia di procedure di condono presentate alla Regione Lazio, così da procedere speditamente verso soluzioni razionali e proteggere un bene come l’abitazione prioritario per ogni famiglia.

A trattare di urbanistica, la scelta è caduta proprio su Ronciglione, uno dei borghi più belli d’Italia, a sottolinearne l’impianto architettonico storico e perfettamente strutturato, quasi un esempio di buone pratiche. Una scelta - ha sottolineato l’on. Mauro Rotelli - intrapresa dagli amministratori e dai candidati di Fratelli d’Italia ugualmente coerente anche in altre occasioni, intervenendo e facendo proposte a seconda dell’ambito produttivo prevalente in ogni area della provincia visitata.

Giuseppe Duranti ha dunque concluso l’incontro ringraziando gli ospiti intervenuti per gli approfondimenti apportati al dibattito e il numeroso pubblico partecipante.

 

 

Categorie: RSS Tuscia

Solidarietà e nuove generazioni: cresce l'attesa per il XVII Festival del Volontariato

Sab, 18/05/2024 - 09:57
2024-05-18

VITERBO – Presentato il XVII Festival del Volontariato. Dal 24 al 26 Maggio diverse location cittadine saranno il palcoscenico di tante iniziative frutto del coordinamento della Consulta del Volontariato, con le oltre 50 associazioni presenti nel territorio. Alcuni eventi saranno esterni al calendario del week end ed inizieranno Lunedì 20 Maggio, altri si svolgeranno nella settimana successiva, sino al 2 Giugno.

Soddisfatta la Sindaca di Viterbo, Chiara Frontini: “Questo è il primo festival con la nuova Consulta del Volontariato. Abbiamo fatto in modo che le associazioni di volontariato avessero tutto quello chiesto al consiglio comunale. Il festival ruoterà intorno al tema della nuova generazione. I giovani sono il presente e il punto da cui ripartire. Un festival che ci regala tantissimi avvenimenti in cui è inserito l'appuntamento della Città a Colori, che si svolgerà nel parco di Valle di Faul. Ringrazio le tante realtà che hanno permesso la realizzazione di tutto questo.”

Settore interessato dall'evento è quello delle Politiche Sociali. Presente l'Assessore Patrizia Notaristefano: “So che lavoro c'è dietro una manifestazione così importante. La città non può fare a meno di un evento cosi. Le associazioni hanno messo in campo tutte le energie a disposizione. Eventi che inizieranno già da Lunedì. Manifestazione da sottolineare in un momento così delicato in cui l'importanza del volontariato è cruciale. Mai come oggi è importante lanciare il messaggio che il volontariato possa essere espresso a qualsiasi età. Chiunque di noi può mettere a disposizione una piccola parte del proprio tempo per i bisogni altrui, soprattutto per i più deboli.”

Raimondo Raimondi, presidente della Consulta del Volontariato, ha presentato così l'evento: “Quest'anno celebriamo il diciassettesimo Festival del Volontariato, e lo celebriamo con un format nuovo. Novità saranno la durata, per la prima volta tre giorni, e il tema generale dedicato ai più giovani. Saranno interessate oltre 50 associazioni di cui alcune non nella consulta. Parteciperanno scout, universitari e studenti delle superiori. Una menzione ai ragazzi dell'Istituto Orioli che hanno realizzato il bellissimo logo per l'edizione di quest'anno. L'esperienza acquisita ha reso evidente l'esigenza di avere in bilancio dell'amministrazione un capitolo ad hoc per questa manifestazione. Ci darebbe sicurezza e faciliterebbe gli impegni di spesa e le rendicontazioni. Mi permetto di concludere con una personale notazione: il volontariato nasce per eliminare barriere che aggravano la fragilità dell'esistenza.”

Membro della consulta e consigliere comunale di maggioranza, Paolo Moricoli, ha evidenziato l'importanza del tema scelto per la manifestazione. “La tematica di questa edizione nasce proprio dall'età della consulta. Ho dedicato la mia vita ai giovani e per questo sono felice del tema. Ho fatto caso ad una cosa, sono sempre riuscito a comunicare con le nuove generazioni ma negli ultimi anni le cose stanno cambiando. Si parla di una futura battaglia generazionale, si sta creando una spaccatura. Se non si ritrova un punto in comune saremo sempre più distanti. E quindi il mondo del volontariato è giusto che ricerchi di creare un'unione.”

L'importanza cruciale del terzo settore è stata evidenziata dal consigliere comunale di Fratelli d'Italia e membro della consulta, Antonella Sberna. “Il volontariato rappresenta le gambe e le braccia dell'amministrazione. Le istituzioni senza di voi non potrebbero arrivare al cuore dei problemi. E' un patrimonio immateriale dell'umanità. Mi ricordo quando con Marco Ciorba candidammo Viterbo a capitale europea del volontariato, ed arrivammo secondi, solo dietro Londra. Una cosa da sottolineare è che non sono eventi fatti in solitaria dalla varie associazioni, in questa edizione sono eventi in rete.”

All'interno della Festa del Volontariato, Domenica 26 Maggio presso il parco di Valle Faul, si terrà l'evento “La Città a Colori”. Ne ha parlato l'organizzatore e presidente di “Viterbo con Amore”, Domenico Aruzzolo. “Si preannuncia una città a colori come tutti gli anni. Il meteo potrebbe mettere i bastoni fra le ruote. Sarà un mix di realtà sportive ed artistiche. Oltre 50 associazioni si uniranno per dar vita ad una stupenda manifestazione di azioni e pratiche di solidarietà per il nostro territorio con stand dimostrativi, giochi e musica.”

Tutto le info e il calendario dell'evento sono consultabili nel sito istituzionale del Comune di Viterbo.

VITERBO – Presentato il XVII Festival del Volontariato. Dal 24 al 26 Maggio diverse location cittadine saranno il palcoscenico di tante iniziative frutto del coordinamento della Consulta del Volontariato, con le oltre 50 associazioni presenti nel territorio. Alcuni eventi saranno esterni al calendario del week end ed inizieranno Lunedì 20 Maggio, altri si svolgeranno nella settimana successiva, sino al 2 Giugno.

 

Soddisfatta la Sindaca di Viterbo, Chiara Frontini: “Questo è il primo festival con la nuova Consulta del Volontariato. Abbiamo fatto in modo che le associazioni di volontariato avessero tutto quello chiesto al consiglio comunale. Il festival ruoterà intorno al tema della nuova generazione. I giovani sono il presente e il punto da cui ripartire. Un festival che ci regala tantissimi avvenimenti in cui è inserito l'appuntamento della Città a Colori, che si svolgerà nel parco di Valle di Faul. Ringrazio le tante realtà che hanno permesso la realizzazione di tutto questo.”

 

Settore interessato dall'evento è quello delle Politiche Sociali. Presente l'Assessore Patrizia Notari Stefano: “So che lavoro c'è dietro una manifestazione così importante. La città non può fare a meno di un evento cosi. Le associazioni hanno messo in campo tutte le energie a disposizione. Eventi che inizieranno già da Lunedì. Manifestazione da sottolineare in un momento così delicato in cui l'importanza del volontariato è cruciale. Mai come oggi è importante lanciare il messaggio che il volontariato possa essere espresso a qualsiasi età. Chiunque di noi può mettere a disposizione una piccola parte del proprio tempo per i bisogni altrui, soprattutto per i più deboli.”

 

Raimondo Raimondi, presidente della Consulta del Volontariato, ha presentato così l'evento: “Quest'anno celebriamo il diciassettesimo Festival del Volontariato, e lo celebriamo con un format nuovo. Novità saranno la durata, per la prima volta tre giorni, e il tema generale dedicato ai più giovani. Saranno interessate oltre 50 associazioni di cui alcune non nella consulta. Parteciperanno scout, universitari e studenti delle superiori. Una menzione ai ragazzi dell'Istituto Orioli che hanno realizzato il bellissimo logo per l'edizione di quest'anno. L'esperienza acquisita ha reso evidente l'esigenza di avere in bilancio dell'amministrazione un capitolo ad hoc per questa manifestazione. Ci darebbe sicurezza e faciliterebbe gli impegni di spesa e le rendicontazioni. Mi permetto di concludere con una personale notazione: il volontariato nasce per eliminare barriere che aggravano la fragilità dell'esistenza.”

 

Membro della consulta e consigliere comunale di maggioranza, Paolo Moricoli, ha evidenziato l'importanza del tema scelto per la manifestazione. “La tematica di questa edizione nasce proprio dall'età della consulta. Ho dedicato la mia vita ai giovani e per questo sono felice del tema. Ho fatto caso ad una cosa, sono sempre riuscito a comunicare con le nuove generazioni ma negli ultimi anni le cose stanno cambiando. Si parla di una futura battaglia generazionale, si sta creando una spaccatura. Se non si ritrova un punto in comune saremo sempre più distanti. E quindi il mondo del volontariato è giusto che ricerchi di creare un'unione.”

 

L'importanza cruciale del terzo settore è stata evidenziata dal consigliere comunale di Fratelli d'Italia e membro della consulta, Antonella Sberna. “Il volontariato rappresenta le gambe e le braccia dell'amministrazione. Le istituzioni senza di voi non potrebbero arrivare al cuore dei problemi. E' un patrimonio immateriale dell'umanità. Mi ricordo quando con Marco Ciorba candidammo Viterbo a capitale europea del volontariato, ed arrivammo secondi, solo dietro Londra. Una cosa da sottolineare è che non sono eventi fatti in solitaria dalla varie associazioni, in questa edizione sono eventi in rete.”

 

All'interno della Festa del Volontariato, Domenica 26 Maggio presso il parco di Valle Faul, si terrà l'evento “La Città a Colori”. Ne ha parlato l'organizzatore e presidente di “Viterbo con Amore”, Domenico Aruzzolo. “Si preannuncia una città a colori come tutti gli anni. Il meteo potrebbe mettere i bastoni fra le ruote. Sarà un mix di realtà sportive ed artistiche. Oltre 50 associazioni si uniranno per dar vita ad una stupenda manifestazione di azioni e pratiche di solidarietà per il nostro territorio con stand dimostrativi, giochi e musica.”

 

Tutto le info e il calendario dell'evento sono consultabili nel sito istituzionale del Comune di Viterbo.

 

Categorie: RSS Tuscia

Ultimo giorno di 'Impianti Aperti on the Road' all'Università della Tuscia con Ecologia Viterbo

Sab, 18/05/2024 - 09:57
2024-05-18

VITERBO - Ieri pomeriggio all’Università della Tuscia, il secondo, e ultimo seminario, ideato nell’ambito della “due giorni” della campagna 'Impianti Aperti on the road – Il viaggio per la sostenibilità'.

Si tratta di una iniziativa a livello nazionale promossa dall’Associazione ASSOAMBIENTE, che rappresenta le imprese che operano nel settore dell’igiene urbana, riciclo, recupero, economia circolare, smaltimento rifiuti e bonifiche, e che si avvale del patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dell’Associazione nazionale comuni italiani, dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale e del Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente.

Nel caso della tappa viterbese, erano previsti due giorni di visite guidate al polo impiantistico del capoluogo, alla scoperta del processo a cui sono sottoposti ogni giorno gli scarti urbani della Tuscia, e parallelamente vari seminari di approfondimento sul tema del recupero e smaltimento dei rifiuti, anche alla luce degli obiettivi fissati a livello europeo.

All’interno del polo di Ecologia Viterbo studenti e cittadinanza hanno visitato nel corso di due giornate : il nuovo impianto di compostaggio che accoglie rifiuti organici provenienti dalle raccolte differenziate e residui ligneo cellulosici e li trasforma in compost di qualità da utilizzare in agricoltura, l’impianto di trattamento meccanico biologico dei rifiuti solidi urbani che ha una potenzialità di trattamento di circa 215.000 tonnellate/anno, dai quali si ottiene combustibile derivato da rifiuto e combustibile solido secondario e la discarica che, in linea con le più avanzate Direttive Europee e del Green Deal, è dotata di impianti per il recupero energetico del biogas con una potenza complessiva di circa 3MW, in grado di alimentare circa 4.000 abitazioni.

Ieri pomeriggio a corollario di questa sinergia tra l’associazione, e l’Unitus, che ha dato supporto scientifico all’iniziativa, ASSOAMBIENTE ha donato un piccolo ulivo all’Universita, che rimarra a perenne ricordo del sodalizio.

La pianta, è “sorella” delle oltre mille che sono state piantate da Viterbo Ecologia in prossimita dell’impianto di stoccaggio Le Fornaci, sulla Tuscanese.

Categorie: RSS Tuscia

Il ruolo chiave del Pnrr e della sanità territoriale nel rilancio del sistema salute

Sab, 18/05/2024 - 09:57
2024-05-18

VITERBO - Il 17 maggio, presso le rinomate Terme dei Papi, è stata una giornata crucialmente importante per discutere il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e l'importanza della sanità territoriale nel rilancio del sistema salute italiano.

È stato presentato da Stefania Gunnella reggente Cisl fp Viterbo, sono intervenuti Enrico Coppotelli segretaria generale Cisl Lazio, Giancarlo Consentino Reggente Cisl Fp Lazio, Egisto Bianconi Commissario straordinario ASL Viterbo, Manuela Rinaldi assessore lavori pubblici della regione Lazio, Daniele Sabatini consigliere Regionale, concludendo il tutto con il segretario Nazionale Cisl Fp Roberto Chierchia.

'Punto di partenza gli italiani non sono soddisfatti del sistema sanitario italiano, si evidenza necessità di miglioramenti, domanda spostata nel settore privato.' Stefania Gunnella reggente Cisl Fp Viterbo.

Il sistema sanitario italiano ha affrontato una serie di sfide negli ultimi anni, accelerate dalla pandemia globale. La necessità di rafforzare la sanità territoriale è emersa come una priorità ineludibile, soprattutto considerando l'impatto della pandemia sulle strutture sanitarie centralizzate.

Il PNRR offre un quadro strategico per il futuro dell'Italia, focalizzandosi su aree chiave come la salute, l'innovazione e la sostenibilità. Nel contesto della sanità, il PNRR mira a potenziare la sanità territoriale per garantire un accesso equo e di qualità ai servizi sanitari in tutto il Paese, offrendo una serie di opportunità per migliorare la sanità territoriale.

Il PNRR sostiene la formazione e lo sviluppo delle competenze del personale sanitario a livello locale, garantendo una migliore assistenza e una maggiore autonomia nelle decisioni, promuove la salute preventiva attraverso iniziative locali mirate, riducendo così il carico sui servizi ospedalieri e migliorando la qualità della vita delle comunità.

Guardando al futuro, il rafforzamento della sanità territoriale attraverso il PNRR offre prospettive promettenti per il sistema salute italiano, una sanità territoriale più forte rende il sistema salute più resiliente alle crisi future, garantendo una risposta rapida ed efficace alle emergenze sanitarie.

Categorie: RSS Tuscia

Nuovo regolamento per i circhi con animali: misure stringenti per il loro benessere

Ven, 17/05/2024 - 21:57
2024-05-17

CIVITA CASTELLANA - Presentato nuovo regolamento con prescrizioni stringenti a Civita Castellana, in modo da rendere particolarmente difficoltoso e scoraggiante l'arrivo dei circhi con animali sul proprio territorio, vista l'impossibilità attuale di vietarli subito del tutto. Inoltre, risulta assai rigido sugli aspetti legati al benessere degli animali.

ENPA VITERBO E PROVINCIA ringrazia i consiglieri Simone Brunelli e Nicoletta Tomei per aver dato ascolto alle  richieste delle associazioni animaliste e alla volontà della maggioranza dei cittadini consapevoli di come non sia più accettabile essere complici della schiavitù di altri esseri viventi.

La speranza è che venga calendarizzato al piu presto e approvato in tempi brevi. Ci auguriamo che la Città promuova un circo rivoluzionario e non violento, che metta in luce solo la bravura dei suoi artisti, l'unico genere di circo in linea con una società che si definisce civile, nella speranza che tutte le Amministrazioni comunali seguano il virtuoso esempio in attesa del decreto attuativo (il 18 agosto 2024 verrà portato in cdm il decreto legislativo attuativo della legge delega per il superamento dell'utilizzo degli animali nei circhi).

ENPA SEZIONE VITERBO E PROVINCIA è disposta al confronto e al dialogo con tutte le Amministrazioni che intendano affrontare seriamente questa tematica.

ENPA SEZIONE DI VITERBO E PROVINCIA

Categorie: RSS Tuscia