Aggregatore di feed

L'Usb esorta i candidati a sindaco di Viterbo a prendere parola sul lavoro

News da viterbonews24.it - Mer, 08/06/2022 - 17:43
2022-06-08

VITERBO - A pochi giorni dalle votazioni per eleggere la nuova amministrazione di questa città, non abbiamo ancora sentito nessuna proposta concreta per contrastare lo sfruttamento sul lavoro

Sono stati pubblicati i dati del Sole 24 Ore sulle condizioni di lavoro e vivibilità delle città italiane e Viterbo si classifica negli ultimi posti nella maggior parte degli indici esaminati fra cui condizioni di lavoro e occupazione giovanile.

In aggiunta agli impegni elettorali, che ascoltiamo ogni tornata, su rilancio delle terme, del centro storico e delle frazioni, esortiamo i candidati a prendere parola concretamente sulle condizioni in cui sono costretti a vivere i lavoratori in questa città.

Il Comune, per esempio, stipulando una semplice convenzione con l’Ispettorato territoriale del Lavoro può legare la concessione di suolo pubblico a locali e ristoranti alla regolarità delle assunzioni del personale. La concessione verrà sospesa, fino alla revoca definitiva, in base alla gravità degli abusi riscontrati su irregolarità nelle assunzioni e mancanze in fatto di salute e sicurezza.

Nel Lazio i lavoratori irregolari, costretti a sottostare ad inquadramenti sbagliati, straordinari mai pagati o assunzioni completamente in nero, sfiorano i 400 mila, di cui il 70% proprio nel terziario, ristorazione e turismo.

L’amministrazione comunale deve essere libera dal giogo dei datori di lavoro e deliberare e per lo sviluppo e i diritti degli abitanti. Così non sembra essere avvenuto riguardo le concessioni commerciali, date in modo irrazionale alla Grande distribuzione tutte sulla Cassia nord. L’effetto più visibile è la paralisi della viabilità della zona, per percorrere pochi metri serve fino a mezz’ora. L’altra faccia della medaglia è un accentramento di potere in mano a pochi gruppi a cui viene permesso di spadroneggiare, che senza alcun tipo di concorrenza, sfruttano i propri dipendenti con la minaccia del licenziamento o del mancato rinnovo. I negozi aprono, chiudono e riaprono poche centinaia di metri più in là. Un sistema spesso usato unicamente per assumere personale sempre nuovo, con contratti interinali, liberandosi dei lavoratori con contratti vecchi e più tutele.

I nuovi contratti vengono stipulati per lo più a part time, poi gli orari vengono spalmati su tutta la giornata, 6 ore di lavoro vengono divise fra mattina e pomeriggio, costringendo i dipendenti a vivere nel punto vendita.

Il silenzio istituzionale permette alla Grande distribuzione di imporre gli orari, allungandoli sempre di più sul modello delle aperture no stop. Chiediamo all’amministrazione di schierarsi con i lavoratori e non con le multinazionali, mettendo un fermo alle aperture giornaliere e domenicali e controllando il lavoro nero, attraverso protocolli di intesa con l’Ispettorato del Lavoro. Un tema di competenza locale su cui altre città italiane hanno deliberato.

Chiediamo il fermo delle concessioni edilizie per innalzare mostri di cemento, che affamano i lavoratori e distruggono il territorio e spiegazioni sui criteri con cui fino adesso sono state assegnate.

Pochi mesi fa, Usb insieme ai lavoratori impegnati nell’assistenza e nell’educazione, hanno manifestato sotto il Comune per chiedere il rispetto dei propri diritti e del ruolo professionale e delicato che svolgono al fianco di bambini e ragazzi con disabilità. Abbiamo vinto quella battaglia, ma non ci fermiamo.

L’ente locale non deve indirizzare e sostenere le cooperative, si farebbe così promotore di sfruttamento. Tutti i lavoratori che operano per il Pubblico devono essere dipendenti pubblici, internalizzando i servizi, mai più sottoposti ad assunzioni instabili, sotto cooperative, in balia di continui cambi di appalto.

Il Comune deve garantire, attraverso l’approvazione di una clausola sociale, che le aziende che chiudono e riaprono pochi metri più in là, magari con un altro nome, assumano innanzitutto i dipendenti precedenti invece di produrre un continuo esercito di precari.

Perché i programmi elettorali non si concentrano, con un capitolo specifico, sulla lotta al caporalato e i vari interventi di tutela della dignità dei lavoratori che operano nelle campagne di Castel d’Asso. Speriamo i candidati non cerchino di non vedere le centinaia di braccianti che tutte le mattine affollano piazza del Sacrario in attesa di raggiungere i campi, costretti a spostarsi ammassati su furgoncini fatiscenti o in bicicletta.

Dove sono gli interventi pubblici con sistemi di illuminazione e trasporti sicuri.

È troppo facile scaricare le responsabilità su Regione e Stato, il Comune deve farsi promotore di un tavolo condiviso con le parti sociali, dove le aziende vengano chiamate a dare contezza di come assumono i dipendenti.

Sottolineiamo anche come il Sindaco, in quanto responsabile della sicurezza pubblica, abbia un ruolo di primo piano sul controllo della sicurezza nei luoghi di lavoro. Assistiamo, temiamo nell’ignoranza dell’Istituzione, a mancanze gravissime dai dispositivi di protezione individuali fino alla manomissione dei macchinari affinché producano di più. Profitto sulla vita dei lavoratori che subiscono infortuni gravissimi e, troppe volte, mortali. Nel Lazio sono già 19 i lavoratori uccisi da inizio anno, la nostra regione è al quinto posto per vittime nei luoghi di lavoro.

Aspettiamo sicuri, questa volta, di ricevere risposte pubbliche sulle problematiche sollevate, come invece non fu fatto dai precedenti candidati.

Usb, al fianco dei lavoratori, continua le lotte per diritti e dignità ben oltre le campagne elettorali.

Usb Viterbo

 

Le nuove professioni passano per i rifiuti, lo sport e le smart cities. In un momento in cui anche nel Ternano domanda e offerta di lavoro faticano ad incontrarsi, la Confapi, la Confederazione italiana della piccola e media industria, mette in campo una serie di corsi di formazione che rispondono, non solo alle richieste immediate del territorio, ma guardano in prospettiva alle risorse locali, alle nuove dinamiche e alle mutate necessità delle aziende ternane. I primi due progetti, per organizzatore di eventi sportivi e tecnico esperto della pianificazione del ciclo integrato dei rifiuti, si sono già conclusi e i partecipanti, 15 ciascuno, hanno trovato un collocamento presso strutture, associazioni e aziende locali grazie anche ai partenariati importanti di cui godono le due iniziative. Il terzo - per il quale sono aperte le iscrizioni fino al 15 giugno ma con tutta probabilità il termine sarà prorogato - riguarda le smart cities. Il progetto, in collaborazione con l’Università di Perugia, si chiama Green deal e si struttura a sua volta in tre percorsi: tecnico superiore per l’efficientamento energetico degli edifici, esperto in strategie e tecnologie per le città intelligenti ed esperto in progettazione di sistemi di produzione e stoccaggio di energie rinnovabili.  «Si tratta di progetti approvati dalla Regione. Rientrano infatti nell’avviso pubblico Skills che Confapi si è aggiudicato – spiega il direttore di Terni, Cesare Cesarini – per i primi due il percorso formativo è stato articolato: 350 ore all’interno delle quali è stata coinvolta una molteplicità di soggetti che ruotano intorno ai rispettivi ambiti di riferimento. Al termine i partecipanti sono stati collocati nelle aziende per quattro mesi di lavoro retribuiti dalla Regione conclusi i quali le aziende stesse hanno e hanno avuto l’opportunità di assumerli con una serie di sgravi fiscali». L’idea di indirizzare i due percorsi formativi in due ambiti così precisi è nata ascoltando le richieste delle realtà economiche locali e analizzando la vocazione del territorio. «Non a caso Terni è sede di 5 centri federali del Coni – osserva il direttore Cesarini – una città dai grandi eventi sportivi». Eventi la cui organizzazione spesso è affidata ai volontari delle associazioni di riferimento, senza una preparazione specifica. «Ci sono tante iniziative – prosegue il direttore di Confapi Terni – che se non vengono messe a sistema non si ripetono più per mancanza di fondi». Nei corsi quindi si è focalizzata la preparazione, tra l’altro, sul marketing, il crowdfungind, sui fondi comunitari. «Come lo sport – aggiunge Daniele Tendina, formatore di Confapi - anche il tema dei rifiuti è quanto mai attuale in questo momento e in questa città. In sei mesi i 15 partecipanti sono stati tutti collocati. La nostra sensibilità nell’intercettare la domanda e la nostra ambizione sono state ripagate: ai corsi hanno partecipato, infatti, anche persone da fuori provincia». Rivolti a disoccupati e inoccupati, i due corsi conclusi hanno visto un target di iscritti variegato. «Abbiamo avuto giovani – rivela Tendina – ma anche persone più mature, intorno ai 50 anni e laureati». «Terni sconta un modello di sviluppo legato ancora troppo a stereotipi del passato – osserva Mirko Ricci di Confapi – una realtà che, legata a professionalità di basso livello, rischia l’impoverimento se non lavora su un tipo di cultura professionale diversa e più innovativa rispetto a quella tradizionale. Oggi i giovani che vanno fuori a studiare fuori, non ritornano più». Da qui la necessità di invertire la rotta. Monica Di Lecce

 

 

Categorie: RSS Tuscia

Previsioni meteo per giovedì 09 giugno

News da viterbonews24.it - Mer, 08/06/2022 - 17:43
2022-06-08

Viterbo

Tempo asciutto al mattino con nuvolosità alternata a schiarite. Instabilità in aumento al pomeriggio con possibilità di acquazzoni sparsi localmente anche a carattere di temporale. Migliora in serata. Temperature comprese tra +15°C e +24°C.

Lazio

Nuvolosità irregolare al mattino ma con tempo asciutto, salvo locali piogge sul basso Lazio. Passaggio instabile nel pomeriggio con acquazzoni e temporali sparsi, localmente anche intensi specie sulle zone interne. Fenomeni in esaurimento nel corso delle ore serali.

Nazionale
AL NORD
Al mattino acquazzoni e temporali su Veneto, Romagna e Friuli, sereno o poco nuvoloso altrove. Al pomeriggio ancora maltempo sui medesimi settori, ma con fenomeni più deboli. In serata tempo in miglioramento con ampi spazi di sereno sulle regioni di nord-ovest, ancora coperto su Trentino, Romagna e Triveneto.
AL CENTRO

Al mattino piogge e temporali diffusi, tempo più asciutto sulle coste Tirreniche. Al pomeriggio fenomeni intensi attesi tra Marche e Abruzzo; piogge sparse sulle restanti regioni. In serata insistono le precipitazioni sui settori Adriatici; condizioni meteo in graduale miglioramento su Lazio e Toscana.
Nazionale.
AL SUD E SULLE ISOLE
Al mattino nuvolosità irregolare specie sulle regioni peninsulari, con isolate piogge tra Campania e Salento. Al pomeriggio temporali anche intensi tra Campania, Molise e Puglia, cieli in prevalenza poco nuvolosi altrove. In serata non sono previste variazioni di rilievo, con ampi spazi di sereno sulle Isole Maggiori.
Temperature minime generalmente stazionarie e massime in calo da nord a sud.

www.centrometeoitaliano.it

Categorie: RSS Tuscia

Bolsena festeggia il 13 giugno Sant’Antonio da Padova

News da Ontuscia.it - Mer, 08/06/2022 - 17:41

Il Comitato festeggiamenti: “Alla ricorrenza religiosa si unisce il ricordo del passaggio degli Alleati, durante la Seconda Guerra Mondiale”

Il 13 giugno Bolsena si vestirà a festa per celebrare Sant’Antonio da Padova e ricordare il passaggio degli Alleati nel 1944, durante la Seconda Guerra Mondiale. Come da tradizione il Comitato festeggiamenti Sant’Antonio Bolsena, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e la Pro loco Bolsena, proporrà una densa giornata di eventi. “La Festa di Sant’Antonio ha per la città una grande valenza – sottolinea il comitato -.

Continua la lettura di "Bolsena festeggia il 13 giugno Sant’Antonio da Padova" su "ONTUSCIA"

Categorie: RSS Tuscia

Valentano premiato dalla Regione Lazio nell’ambito dell’iniziativa “Diamo luogo alla Cultura”

News da Ontuscia.it - Mer, 08/06/2022 - 17:38

Il Comune di Valentano è stato premiato oggi dal Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, nell’ambito dell’iniziativa “Diamo luogo alla Cultura”; premio destinato proprio ai vincitori dei bandi 2021 per la Valorizzazione dei Luoghi della Cultura e delle Dimore storiche del Lazio.

Il prestigioso Auditorium del Museo nazionale delle Arti del XXI secolo di Roma ha fatto da cornice alla premiazione, a cui ha partecipato anche il Ministro della Cultura, Dario Franceschini, che si è complimentato con gli amministratori presenti per l’eccezionale risultato ottenuto dai 62 comuni del Lazio.

Continua la lettura di "Valentano premiato dalla Regione Lazio nell’ambito dell’iniziativa “Diamo luogo alla Cultura”" su "ONTUSCIA"

Categorie: RSS Tuscia

Viterbo. Chiusura scuole e rimodulazione linee trasporto pubblico

News da Ontuscia.it - Mer, 08/06/2022 - 15:18

Chiusura scuole, rimodulazione di alcune linee del trasporto pubblico locale. Come riportato sul sito della società Francigena, dal 9 giugno al 15 settembre 2022 saranno sospese le corse n. 2 e 7 della linea 5 e la corsa n. 2 della linea 6. Le corse della linea 1/C che attualmente transitano da via C. Cattaneo riprenderanno il loro percorso abituale. Saranno sospese inoltre tutte le corse scolastiche.

Continua la lettura di "Viterbo. Chiusura scuole e rimodulazione linee trasporto pubblico" su "ONTUSCIA"

Categorie: RSS Tuscia

Maltempo, allerta gialla dalla tarda mattinata di domani

News da Ontuscia.it - Mer, 08/06/2022 - 14:19

Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso oggi l’avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dalla tarda mattinata di domani, giovedì 9 giugno 2022, e per le successive 9-12 ore, si prevedono sul Lazio: “precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati da deboli a moderati”.

Il Centro Funzionale Regionale ha effettuato la valutazione dei Livelli di Allerta/Criticità e ha pertanto inoltrato un bollettino con allerta gialla per criticità idrogeologica e criticità idrogeologica per temporali su tutte le zone di allerta del Lazio.

Continua la lettura di "Maltempo, allerta gialla dalla tarda mattinata di domani" su "ONTUSCIA"

Categorie: RSS Tuscia

Il miglior gestionale per fisioterapisti

News da viterbonews24.it - Mer, 08/06/2022 - 11:44
2022-06-08

I fisioterapisti sono professionisti essenziali per la salute. La fisioterapia è importante per consentire ai pazienti di ritrovare mobilità e di superare efficacemente dei traumi, infortuni o patologie all’apparato motorio.

 

Chi si occupa di fisioterapia sa che alla base del suo business ci sono gli appuntamenti dei pazienti. Più riesce a raccoglierne e più guadagna. Come aumentare le prenotazioni di servizi in ambulatorio da parte degli utenti? Come gestire al meglio sia le operazioni di segreteria che quelle fiscali e organizzative?

 

La risposta è una sola: con un gestionale per fisioterapisti. A prescindere dal ruolo del fisioterapista, che sia egli specializzato in pediatria, posturologia, respirazione e molti altri, un software di questo tipo può davvero fare la differenza tra un professionista vero e uno disorganizzato.

Cos’è un gestionale per fisioterapisti?

Un gestionale per fisioterapisti è un software pensato per ottimizzare il lavoro dei professionisti in ambulatorio. Lo studio medico di un fisioterapista potrebbe essere composto da più professionisti, oppure da uno solo che deve gestire qualsiasi aspetto della sua attività.

Seguire i pazienti, prendere appuntamenti, gestire la comunicazione, la parte fiscale ecc. sono tutte attività che richiedono un certo dispendio di tempo ed energie. Si stima che queste operazioni portino i professionisti a spendere anche fino a due ore al giorno per essere portate a termine.

 

Inoltre, anche il dispendio di energia è notevole: rispondere alle telefonate, alle mail, contattare il commercialista, inviare le fatture, cancellare o spostare gli appuntamenti in agenda potrebbe davvero stancare chi se ne deve occupare, soprattutto se è solo in ambulatorio.

 

Ecco dunque che un gestionale per fisioterapisti può davvero ridurre la fatica e ottimizzare il flusso di lavoro.

Come funziona un gestionale per fisioterapisti?

I migliori gestionali per fisioterapisti presentano tutta una serie di funzionalità utili per gestire al meglio la propria attività senza perdere tempo o energie. Quali sono queste funzionalità?

 

Innanzitutto, la possibilità di inviare le fatture al Sistema Tessera Sanitaria in modo automatico e di gestire la fatturazione elettronica, con invio ad SDI e conservazione a norma per 10 anni come previsto dall’attuale sistema fiscale italiano. Il professionista non potrà scordare neanche una fattura, rispettando i suoi adempimenti.

 

I gestionali per medici e fisioterapisti, inoltre, consentono di risparmiare non solo tempo e denaro, ma anche molta carta. Infatti, non servirà stampare le fatture, le ricette, i documenti circa la tutela della privacy e i trattamenti a cui sottoporre il paziente. Questo è possibile grazie alla possibilità di usufruire della firma elettronica all’interno del gestionale.

 

I pazienti potranno firmare direttamente sullo smartphone o sul tablet con un gesto della mano, oppure possono ricorrere alla firma elettronica tramite un SMS che viene inviato sul loro cellulare e che contiene un link di conferma.

 

Altra funzionalità molto utile che non può mancare nei migliori gestionali per fisioterapisti è la possibilità di prendere appuntamenti online o da app. Questo consente ai pazienti di prenotare una visita in ambulatorio autonomamente, senza dover telefonare al professionista, il quale si può dedicare al suo lavoro senza interruzioni.

 

I software di gestione, poi, raccolgono informazioni sul paziente, inserendole in una cartella clinica comoda e facile da consultare. Ci sono poi altre funzionalità, come la possibilità di inviare notifiche ai pazienti, creare piani di esercizi, consultare l’agenda degli appuntamenti, configurare il proprio calendario e collegarlo a Google.

Vantaggi di un gestionale per fisioterapisti

Le funzionalità dei software di gestione per studi medici che abbiamo appena visto portano con sé tutta una serie di benefici:

 

● consentono di organizzare meglio il lavoro, riducendo gli errori a zero e garantendo la migliore esperienza possibile al paziente

● permettono di risparmiare molto tempo nella gestione degli appuntamenti e delle comunicazioni con i pazienti, i quali possono prenotare le visite in autonomia e ricevere la documentazione che gli spetta comodamente sui loro dispositivi;

● è possibile risparmiare i costi della segreteria, che può essere sostituita con successo dal gestionale;

● il software invia in automatico le fatture, in modo che il professionista sia sempre in linea con i suoi adempimenti fiscali;

● i dati sul paziente sono raccolti in comode cartelle cliniche che consentono di tenere sempre sotto controllo lo stato di salute senza dimenticare nulla;

● si risparmiano spazio e carta, in quanto si potrà evitare di stampare i documenti da far firmare e consegnare ai pazienti.

Il miglior software di gestione per fisioterapisti

Ora che conosciamo i vantaggi di un gestionale per ambulatori medici, quale scegliere? OsteoEasyè la soluzione che semplifica la gestione di uno studio medico e ottimizza la produttività del professionista. Si tratta di un software facile e veloce da configurare, che consente di accedere a un numero sensazionale di funzionalità.

 

OsteoEasy è il software di gestione che osteopati, fisioterapisti, chiropratici e altri professionisti delle terapie manuali stavano cercando. OsteoEasy offre la gestione delle fatture, la possibilità di usare la firma elettronica, di far prendere appuntamenti in autonomia, grazie all’app Fissami, di creare cartelle cliniche con foto e infografiche sulla situazione del paziente, di sincronizzare il calendario di Google e di inviare comunicazioni ai pazienti in modo automatico.

 

Inoltre, OsteoEasy garantisce supporto continuo, senza passare da lenti e affollati call center. L’idea è nata proprio da un osteopata che si è reso conto di quanto fosse complesso gestire ogni aspetto della propria attività da solo. Così ha chiesto l’aiuto di un programmatore che in un anno ha creato OsteoEasy, una soluzione perfetta non per una sola persona, ma per un intero settore di professionisti.

 

Per maggiori informazioni, visita il sito ufficiale OsteoEasy ad attiva la prova gratuita.

 

 

Categorie: RSS Tuscia

Degrado dell’ecosistema del lago di Vico, la dott. Litta incontra l'ISDE di Viterbo

News da viterbonews24.it - Mer, 08/06/2022 - 11:44
2022-06-08

VITERBO - Martedì 7 giugno 2022, presso la sede della Regione Lazio, la dottoressa Antonella Litta referente dell’Associazione medici per l’ambiente - ISDE di Viterbo ha incontrato la nuova garante al Servizio idrico integrato avv. Manuela Veronelli. Oggetto dell’incontro il degrado dell’ecosistema del lago di Vico e gli interventi urgenti e necessari per rifornire di acqua potabile le popolazioni di Ronciglione e Caprarola. Nell’incontro affrontate anche le problematiche sanitarie derivanti dalla presenza di arsenico nelle acque ad uso potabile.

Un’ampia documentazione è stata messa a disposizione della garante che ha assicurato il suo interessamento per una soluzione di quanto esposto.

In allegato una sintesi degli argomenti affrontati nell’incontro.

 

 

Nota per la stampa a cura dell’Associazione medici per l’ambiente- Isde di Viterbo

 

 

Categorie: RSS Tuscia

Amici di Bagnaia e Unitus insieme per il recupero di importanti affreschi

News da viterbonews24.it - Mer, 08/06/2022 - 11:44
2022-06-08

VITERBO - Ancora una volta la convenzione, stipulata dalla Associazione Amici di Bagnaia-arte e storia con la Facoltà di Beni Culturali dell’Università della Tuscia, ha dato risultati eccellenti per Bagnaia con il recupero di importanti affreschi, portati alla conoscenza di un pubblico specializzato grazie al lavoro svolto per una tesi di laurea.

Già nel novembre 2021 la ormai dottoressa Ramona Bocci si era laureata discutendo la tesi sull’affresco della sala Riario a Palazzo Gallo a Bagnaia “Una donna vestita di sole” (Apocalisse 12.1), restituendo all’antica bellezza un’opera di grande risalto artistico.

Martedì 6 giugno, una nuova tesi di laurea ha avuto per oggetto il Palazzo nobiliare di Bagnaia.

Lo studente ed oggi dottore Riccardo Vettraino, con una votazione di 110 e lode, ha brillantemente discusso la laurea magistrale a ciclo unico in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali, con una tesi su: “Il restauro del fregio a grottesca e dei dipinti sulla parete del camino nella sala Riario di Palazzo Gallo”. Un affresco di particolare leggiadria che purtroppo il tempo ma soprattutto la mano dell’Uomo aveva particolarmente deturpato. Lo studio e l’attenzione del neo dottore Vettraino, supportato dalle relatrici alla tesi professoresse Valeria Valentini e Claudia Pelosi, hanno riportato l’affresco al suo splendore rivelando particolari quasi perduti.

Un’opera d’arte restituita alla sua magnificenza ed accompagnata da una tesi di laurea che ha illustrato le tecniche e i passaggi del lavoro svolto, facendo ben comprendere il percorso per riportare a vita un così importante dipinto.

Il grazie di Bagnaia all’Università della Tuscia, ai suoi professori e agli studenti che hanno permesso di riscoprire tesori artistici che accrescono la bellezza del nostro Borgo.

IL PRESIDENTE

Aldo Quadrani

 

Categorie: RSS Tuscia

Lavori, interruzione servizio idrico ad Acquapendente

News da viterbonews24.it - Mer, 08/06/2022 - 11:44
2022-06-08

VITERBO - Talete S.p.A comunica che il 09/06/2022 verrà effettuata una importante manutenzione della condotta idrica ubicata presso il serbatoio in loc. Cupellara – nel comune di Acquapedente.

I lavori inizieranno alle ore 8.00 e termineranno, salvo imprevisti, alle ore 17.00

Verranno attivate tutte le procedute per garantire servizio, ma potrebbe manifestarsi scarsità d’acqua nelle seguenti zone:

 

-via Verdi;

-via C. Alberto Dalla Chiesa;

-Scuola Liceo;

-zone limitrofe.

 

Al ripristino del servizio idrico si potranno verificare fenomeni di torbidità in rete.

 

Categorie: RSS Tuscia

CBLN: 'Il consigliere Scarabello apprezza il nuovo corso del consorzio'

News da viterbonews24.it - Mer, 08/06/2022 - 11:44
2022-06-08

'Come Consigliere del Consorzio di Bonifica Litorale Nord di Roma, sono orgoglioso del lavoro intrapreso che è senza dubbio utile per dare segnali importanti in un periodo davvero nero per gli agricoltori locali.' Così Germano Scarabello, consigliere dell'importante Ente, e punto di riferimento per centinaia di agricoltori dell'importante bacino di Maccarese che aggiunge. 'Un ringraziamento per l'attenzione e la sensibilità dimostrata dal Presidente dell'ente di Bonifica Niccolò Sacchetti e, per suo tramite, a tutta la struttura, e al Comitato, per le ultime determinazioni assunte in relazione al costo a metro cubo per l'anno 2021 e per aver affrontato con serietà e lungimiranza il problema legato alle tariffe del ruolo irriguo degli anni 2019 e 2020. Aver stabilito il costo dell'acqua a 0,1650 a metro cubo per i consorziati irrigui per l'anno 2021, ed aver individuato il percorso che ha portato all'annullamento dei 4 centesimi in più per i consumi delle ricariche automatiche degli anni passati (2019-2020), è un atto importante che deve essere sottolineato. La scelta di passare all'amministrazione diretta per i lavori di manutenzione ed il nuovo corso che questo consiglio del quale mi onoro di far parte - conclude Scarabello - ha determinato, ha permesso di ottenere delle economie che, in parte, sono state destinate agli agricoltori. Questo è il segnale che mi piace sottolineare sperando che tutte le Istituzioni comprendano al meglio l'importante e strategico ruolo del nostro Consorzio di Bonifica che oggi, alla luce della crisi economica, dell'aumento delle tariffe elettriche e della grave siccità che sta colpendo il nostro territorio, rappresenta senza dubbio un segnale di sensibilità ed attenzione importantissimo.

Riceviamo e pubblichiamo

Categorie: RSS Tuscia

IoApro Rinascimento: 'Valorizziamo il passato che diventa presente'

News da viterbonews24.it - Mer, 08/06/2022 - 11:44
2022-06-08

VITERBO - Il passato è il nostro bene più grande. Viterbo è il comune più importante del Lazio, dopo Roma, anche per quanto riguarda la sua storia millenaria. Nel suo territorio sono quattro i siti archeologici etruschi più rilevanti, dove si possono visitare necropoli monumentali assieme ai corrispondenti centri abitativi, altrettanto ricchi, ovvero Ferento, Norchia, Castel D’Asso e Poggio Giudio. L’assessorato alla Bellezza si pone l’obbiettivo di fare in modo che queste aree, che rappresentano le origini, le tradizioni e le radici storico/culturali dei cittadini di Viterbo, costituiscano dei veri e propri gioielli del passato, al fine di richiamare viaggiatori, escursionisti e professionisti del settore generando grandi introiti per il territorio, favorendo lo sviluppo economico dell’intera zona e della stessa città. Il passato al centro che diventa presente. Affiancato a una promozione pubblicitaria di forte impatto, sia social che tradizionale, e a una comunicazione rivista e professionalizzata, uno strumento molto apprezzato in Europa è la cosiddetta 'Custodia del Territorio”. Un progetto plurisoggettivo, integrato e moderno, volto alla realizzazione diretta di quelle politiche europee inerenti la protezione, la manutenzione e la valorizzazione diretta di determinate zone, armonizzando la gestione dei beni culturali e paesaggistici tramite il coinvolgimento diretto dei soggetti interessati, siano essi pubblici o privati, abbandonando, in definitiva, le vecchie considerazioni che vogliono che dei beni culturali si occupino esclusivamente i comuni. Si potrà contare sempre più sull’apporto creativo e materiale di professionisti del settore, capaci di poter gestire, organizzare e promuovere il patrimonio locale in modo tale da rafforzare l’identità cittadina e creare un modello gestionale con cui si avrà una sempre maggiore cura e capacità di valorizzazione, volte all’apertura di una sinergia tra pubblico e privato, tra cultura e ricettività turistica della città di Viterbo al mondo moderno.

Questo insieme all'idea di 'IoApro Rinascimento' in merito all'istituzione della 'tutela del patrimonio minimo' (ovvero ciò che parla da anni, forse da secoli, di Viterbo, accogliendo generazioni, una dopo l'altra, e incarnando l'identità prossima della città. Minimo nella grandezza, massimo nella Bellezza e nel significato. Edicole votive, affreschi esterni, fontane, parti di monumenti, piccoli giardini e così via, tutto ciò che riempie le vie della città, e che ora, troppo spesso, giace tra urina, erba e muri scrostati. L'assessorato di Vittorio Sgarbi, in questo caso, si occuperà di salvaguardare questo tesoro sparso dell'identità viterbese, stanziando somme pubbliche adeguate al restauro e alla salvaguardia, magari col contributo dei privati, per mezzo del crowfunding, collaborando e dialogando con la Soprintendenza, con i privati o con la Curia. Un'assunzione di responsabilità comune: così cresce la città) fa capire quanto vi sia urgenza di restaurare il volto più antico di Viterbo per trarre ricchezza dalla sua millenaria Bellezza e per riportare la città al presente e non a un anonimo passato recente.

Comitato 'IoApro Rinascimento' con Sgarbi per Viterbo

 

Categorie: RSS Tuscia

FdI: 'La sicurezza in carcere tra le priorità del futuro sindaco'

News da viterbonews24.it - Mer, 08/06/2022 - 11:44
2022-06-08

VITERBO - Fratelli d’Italia da sempre in prima linea nella tutela forze dell'ordine ha organizzato oggi, al Gran Caffè Schenardi, un incontro tematico sulla protezione della legalità all’interno del carcere.

 

All' appuntamento “Il carcere di cristallo-sicurezza senza ombre” hanno preso parte il deputato Emanuele Prisco, il deputato Mauro Rotelli, la candidata sindaco Laura Allegrini ed il candidato consigliere Luca Floris.

Sul tavolo, in un incontro con i cittadini, i sindacati e gli operatori della sicurezza, il complesso mondo delle tecnologie e strategie a protezione della legalità e la necessità di inserire, tra le priorità del futuro sindaco, la garanzia della sicurezza all'interno dell'Istituto penitenziario Mammagialla, priorità che va di pari passo con la tutela della sicurezza nel centro storico cittadino.

Laura Allegrini ha già dimostrato questa volontà quando ha ricoperto il ruolo da assessore nella precedente amministrazione.

In quella veste si è battuta strenuamente per la lotta al degrado urbano e la riqualificazione di San Faustino, uno dei quartieri nevralgici della città.

Un impegno ribadito nel programma elettorale dove la rivitalizzazione del centro storico unita ad una maggiore garanzia di sicurezza rappresentano uno dei punti cardine del futuro sindaco.

Il deputato Emanuele Prisco, responsabile nazionale del dipartimento Fdi forze dell’ordine e Vigili del fuoco ha ribadito più volte la vicinanza del partito alle forze di Polizia penitenziaria, insistendo sulla netta distinzione da operare tra le due popolazioni che vivono all'interno del carcere, quelli che hanno commesso reati e quelli impegnati quotidianamente nella difesa dei cittadini. Lo Stato deve schierarsi apertamente dalla parte di questi ultimi annullando ogni ambiguità e schierandosi con chi tutti i giorni lavora per garantire la sicurezza.

Il primo passo concreto in questa direzione dovrebbe essere l'assunzione di nuovo personale, considerate le 4000 unità di carenza attuali.

Il candidato consigliere Luca Floris insistito sul necessario parallelismo tra legalità in istituto e quartieri critici della città senza zone d'ombra per il quale si rende necessario l'utilizzo di telecamere e body cam.

 

Fratelli d'Italia Viterbo

Categorie: RSS Tuscia

Non Ce La Beviamo: 'Presidio davanti alla Provincia in difesa dell’acqua pubblica'

News da viterbonews24.it - Mer, 08/06/2022 - 11:44
2022-06-08

VITERBO - Il Coordinamento provinciale dei Comitati per l’acqua pubblica “NON CE LA BEVIAMO” invita tutti i cittadini venerdì 10 giugno dalle ore 10:00, davanti al Palazzo della Provincia di Viterbo in via Saffi, al presidio di difesa dell’acqua pubblica, contro il tentativo di privatizzazione della società Talete, giunto a un inquietante e precipitoso epilogo istituzionale.

 

Gli ultimi fatti accaduti sono gravissimi, perché riteniamo costituiscano una lesione delle procedure democratiche che devono regolare i momenti decisionali di una società pubblica quale è la Talete, che, come è noto, è una partecipata delle Amministrazioni Comunali componenti l’ATO 1( Ambito territoriale Ottimale ) Lazio nord.

 

 Senza mezzi termini siamo costretti a parlare di FURTO DI DEMOCRAZIA di fronte a ciò che è avvenuto a partire dallo scorso 28 Aprile 2022, con gli atti di Orientamento Indirizzo in cui si delinea il percorso per l’affidamento del servizio idrico integrato a una società mista pubblico/privato - approvati dall’assemblea dei sindaci dell’ATO1 senza un’ adeguata e trasparente discussione pubblica, interna alle singole amministrazioni comunali.

 

Vogliamo qui ricordare che non più tardi di tre anni fa moltissimi Consigli Comunali della provincia, compreso Viterbo, hanno votato all’unanimità contro l’ingresso di soci privati nella gestione del servizio idrico, individuato ancora una volta come un bene pubblico inalienabile della collettività. In perfetta conformità con l’esito del referendum del 2011, che si era espresso in modo quasi totalitario per la conservazione del carattere pubblico della gestione dell’acqua.

 

Ma il treno delle privatizzazioni sembra inarrestabile e travolge persino il rispetto formale delle regole del bon ton istituzionale.

E’ talmente veloce e comodo che si preferisce abbandonare anche la strada del prestito di 40.000.000 di Arera nonostante gli aumenti delle tariffe siano stati realizzati anche in funzione di questo, ma il cui esito è sparito nel nulla. Senza contare che non ci risulta formalizzata alcuna richiesta di finanziamento pubblico per il problema dearsenificazione che ci costa oltre 9 milioni all’anno.

Si è preferito mettere in atto un sotterraneo lavorio per arrivare a questo venerdì 10 giugno 2022 in cui, nonostante le rassicurazioni precedenti, i sindaci soci di Talete saranno chiamati a ratificare la modifica dello statuto della Società, per cedere il 40% del capitale sociale a un socio privato.

 

In termini finanziari questo significa che, ammontando il capitale sociale di Talete a 465.000 euro, il privato potrà diventare il socio largamente maggioritario con 186.000 euro. In pratica con il costo equivalente a quello di un appartamento medio, il privato si troverà a gestire una società che solamente di bollette fattura 37 milioni di euro.

 

 

Ribadiamo che tutto quello che così rapidamente sta accadendo davanti ai nostri occhi viene fatto a due giorni dalle elezioni comunali, con il Comune di Viterbo commissariato,e con una tambureggiante convocazione dei Consigli Comunali, che, più che assicurare una discussione e un confronto su un argomento così importante, sembra orientata a mettere gli stessi consiglieri comunali di fronte a un fatto compiuto, in ossequio a una decisione che piove sui territori da portatori di interessi esterni, poco sensibili alla volontà più volte espressa dagli stessi Comuni di mantenere pubblica la gestione del servizio idrico integrato.

 

Noi ci opporremo con tutte le nostre forze, e fintanto che sarà possibile, alla privatizzazione di un bene pubblico per eccellenza quale è l’acqua.

 

Ma parliamoci chiaro: abbiamo bisogno che i cittadini siano con noi. Che tutti si rendano conto che non è semplicemente una scelta etica quella della gestione pubblica dell’acqua, ma anche una convenienza economica e funzionale. Basti pensare ai costi per gli utenti e ai disservizi generati dal conferimento ad es. ad ACEA ATO 5 Lazio meridionale del servizio idrico della Provincia di Frosinone.

 

Questo, che cortesemente preghiamo i media di diffondere, non è un semplice invito, ma un vero e proprio appello a essere presenti venerdì 10 giugno, dalle ore 10:00, davanti alla Provincia in via Saffi a Viterbo.

 

Forse è l’ultima occasione di cui possiamo disporre per fermare, o quanto meno interrompere e rinviare, un processo di privatizzazione di un bene pubblico prioritario, che una volta avviato produrrà conseguenze negative per tutta la cittadinanza.

 

 Riceviamo e pubblichiamo

Categorie: RSS Tuscia

Regione Lazio, l’Associazione medici per l’ambiente – ISDE di Viterbo ha incontrato Manuela Veronelli

News da Ontuscia.it - Mer, 08/06/2022 - 11:17

Martedì 7 giugno 2022, presso la sede della Regione Lazio, la dottoressa Antonella Litta referente dell’Associazione medici per l’ambiente – ISDE di Viterbo ha incontrato la nuova garante al Servizio idrico integrato avv. Manuela Veronelli. Oggetto dell’incontro il degrado dell’ecosistema del lago di Vico e gli interventi urgenti e necessari per rifornire di acqua potabile le popolazioni di Ronciglione e Caprarola. Nell’incontro affrontate anche le problematiche sanitarie derivanti dalla presenza di arsenico nelle acque ad uso potabile.

Continua la lettura di "Regione Lazio, l’Associazione medici per l’ambiente – ISDE di Viterbo ha incontrato Manuela Veronelli" su "ONTUSCIA"

Categorie: RSS Tuscia

Protocollo d’intesa tra l’Asl Viterbo e l’ASL ROMA 4 per la gestione dei pazienti con patologie del sistema nervoso centrale e periferico

News da Ontuscia.it - Mer, 08/06/2022 - 11:12

Un progetto più ampio per la gestione dei pazienti nella rete interaziendale.

Questo pomeriggio, presso la Cittadella della Salute di Viterbo, ho partecipato al protocollo d’intesa tra l’Asl Viterbo e l’ASL ROMA 4 per la gestione dei pazienti con patologie del sistema nervoso centrale e periferico, assieme ai direttori generali Daniela Donetti e Cristina Matranga.

L’accordo siglato oggi garantisce elevati livelli di attività e di prestazioni sanitarie, nell’ottica di assicurare un servizio rivolto al miglioramento della qualità della vita attraverso la completa presa in carico del paziente ospedalizzato, attività ambulatoriali, di consulenza e di formazione.

Continua la lettura di "Protocollo d’intesa tra l’Asl Viterbo e l’ASL ROMA 4 per la gestione dei pazienti con patologie del sistema nervoso centrale e periferico" su "ONTUSCIA"

Categorie: RSS Tuscia

Acquapendente, interruzione servizio idrico per lavori urgenti in loc. Cupellara

News da Ontuscia.it - Mer, 08/06/2022 - 11:07

Talete S.p.A comunica che il 09/06/2022 verrà effettuata una importante manutenzione della condotta idrica ubicata presso il serbatoio in loc. Cupellara – nel comune di Acquapedente.

I lavori inizieranno alle ore 8.00 e termineranno, salvo imprevisti, alle ore 17.00

Verranno attivate tutte le procedute per garantire servizio, ma potrebbe manifestarsi scarsità d’acqua nelle seguenti zone:

  • via Verdi;
  • via C. Alberto Dalla Chiesa;
  • Scuola Liceo;
  • zone limitrofe.

Continua la lettura di "Acquapendente, interruzione servizio idrico per lavori urgenti in loc. Cupellara" su "ONTUSCIA"

Categorie: RSS Tuscia

Protesta del comitato “NON CE LA BEVIAMO” contro il tentativo di privatizzazione della società Talete

News da Ontuscia.it - Mer, 08/06/2022 - 11:02

Il Coordinamento provinciale dei Comitati per l’acqua pubblica “NON CE LA BEVIAMO” invita tutti i cittadini venerdì 10 giugno dalle ore 10:00, davanti al Palazzo della Provincia di Viterbo in via Saffi, al presidio di difesa dell’acqua pubblica, contro il tentativo di privatizzazione della società Talete, giunto a un inquietante e precipitoso epilogo istituzionale.

Gli ultimi fatti accaduti sono gravissimi, perché riteniamo costituiscano una lesione delle procedure democratiche che devono regolare i momenti decisionali di una società pubblica quale è la Talete,  che, come è noto, è una partecipata delle  Amministrazioni Comunali componenti l’ATO 1( Ambito territoriale Ottimale ) Lazio nord.

Continua la lettura di "Protesta del comitato “NON CE LA BEVIAMO” contro il tentativo di privatizzazione della società Talete" su "ONTUSCIA"

Categorie: RSS Tuscia

Le giovani pattinatrici fabrichesi vincono a Roma 2 gare in 5 giorni

News da Ontuscia.it - Mer, 08/06/2022 - 09:58

Campionesse su rotelle collezionano trofei e il gruppo delle “Libellule” della P-training di Fabrica di Roma  eccelle  nel pattinaggio artistico  rotelle. Le giovani pattinatrici fabrichesi vincono a Roma 2 gare in 5 giorni. 

Il 28 maggio, Greta Lombardo (2009) giovane promessa del pattinaggio a rotelle, sale sul gradino più alto del podio nelle gare UISP giovani atleti -formula UGA  disputate al Cinecittà Prosport e il 2 giugno nel trofeo St’ Charles  al Palamunicipio di via Tito, le atlete conseguono ben 9 podi.

Continua la lettura di "Le giovani pattinatrici fabrichesi vincono a Roma 2 gare in 5 giorni" su "ONTUSCIA"

Categorie: RSS Tuscia

Catia Santoni ed Edvige Marotta presentano il libro “Viterbium – ti ascolto”

News da Ontuscia.it - Mer, 08/06/2022 - 09:55

Si terrà il 12 giugno alle ore 18.00 presso la ex chiesa degli Almadiani a Viterbo, la presentazione del libro “Viterbium – ti ascolto” di Chiara Guidarini e Catia Santoni, Linee Infinite edizioni.

La struttura ospiterà l’evento “10 ragazze + 3” promosso da Giulio della Rocca di Tuscia in Fiore e da Laura Principi, professoressa di Storia dell’arte e direttrice artistica della Via degli Artisti, associazione che si occupa di promuovere e divulgare l’arte nella Tuscia.

Continua la lettura di "Catia Santoni ed Edvige Marotta presentano il libro “Viterbium – ti ascolto”" su "ONTUSCIA"

Categorie: RSS Tuscia